Clicca qui per scaricare

La Provincia di Lubiana nella storiografia slovena
Titolo Rivista: ITALIA CONTEMPORANEA 
Autori/Curatori: Marta Verginella 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: 279  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  22 P. 450-471 Dimensione file:  161 KB
DOI:  10.3280/IC2015-279003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nel 1946 la Commissione per l’accertamento dei crimini di guerra in Slovenia documento i crimini perpetrati dall’occupante italiano. Solo nel 1962 pero usci il saggio di Ivo Juvanc?ic?, Italijanski okupator v Ljubljani 1941-1943, la piu esaustiva ricostruzione storiografica dell’occupazione italiana della Provincia di Lubiana fino alla pubblicazione dei lavori di Tone Ferenc negli anni ottanta e novanta, decenni in cui si assistette a un approfondimento e una sistematizzazione degli studi sull’occupazione. Nel riposizionamento avvenuto nella storiografia slovena dopo la dissoluzione della Iugoslavia, la questione dell’occupazione italiana rimase un tema marginale, di cui venne fatto invece un forte uso politico. Nel contempo fu la memoria degli internati nei campi italiani a essere privilegiata come veicolo di trasmissione delle esperienze vissute sotto l’occupazione italiana. Il mutamento di prospettiva avvenuto nella societa slovena, contraddistinto dall’attenzione crescente riservata alle vittime piuttosto che agli eroi della resistenza, dimostra come anche i paradigmi della memoria collettiva slovena siano influenzati da processi che condizionano il rapporto tra storia e memoria in tutta Europa.


Keywords: Provincia di Lubiana, occupazione italiana, Slovenia, crimini di guerra, campi d’internamento italiani, storiografia slovena



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The request was aborted: Could not create SSL/TLS secure channel.

Marta Verginella, in "ITALIA CONTEMPORANEA" 279/2015, pp. 450-471, DOI:10.3280/IC2015-279003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche