Clicca qui per scaricare

Cos’è successo a Roma? Metamorfosi dell’abitare nel territorio post-metropolitano romano
Titolo Rivista: TERRITORIO 
Autori/Curatori: Carlo Cellamare 
Anno di pubblicazione:  2016 Fascicolo: 76 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  9 P. 59-67 Dimensione file:  434 KB
DOI:  10.3280/TR2016-076008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il contributo fornisce un quadro delle trasformazioni avvenute nel recente passato nel contesto metropolitano romano, non soltanto nello sviluppo insediativo, ma anche nelle forme stesse dell’abitare, intendendo l’abitare come fenomeno complesso che riguarda la casa e l’abitazione, ma anche l’organizzazione della vita quotidiana, i rapporti socio-spaziali e i modi di usare lo spazio, ecc. Roma, per molti versi, risulta poco indagata e poco ‘raccontata’. Il quadro fornito delle trasformazioni restituisce un’immagine complessa e innovativa della città e del suo territorio, considerando lo sviluppo delle nuove polarità sovraregionali, dei fenomeni abusivi, della riorganizzazione territoriale complessiva e dei fenomeni di periferizzazione, della strutturazione della città del gra, della distanza della politica e delle istituzioni, del protagonismo sociale, delle progettualità che esprimono i territori


Keywords: Abitare; polarità urbane; sviluppo insediativo

  1. Bassetti N., Matteucci S., 2013, Sacro romano Gra. Persone, luoghi, personaggi lungo il Grande Raccordo Anulare. Macerata-Milano: Quodlibet Humboldt.
  2. Berdini P., 2008, La città in vendita. Centri storici e mercato senza regole. Roma: Donzelli.
  3. Brenner N., 2014, ed., Implosions/Explosions. Towards a Study of Planetary Urbanization. Berlin: Jovis.
  4. Brenner N., Theodore N., 2002, eds., Spaces of Neoliberalism. Urban Restructuring in North America and Western Europe. usa-uk-Australia: Blackwell Publishing.
  5. Cellamare C., 2013, a cura di, «Roma, ‘Città fai-da-te’/Rome, ‘Self-Made Urbanism’. Quaderno UrbanisticaTre, 2, maggio-agosto. Roma: Università Roma Tre.
  6. Cellamare C., 2014, «Ways of Living in the Market City: Bufalotta and the Porta di Roma Shopping Centre». In: Clough Marinaro I., Thomassen B. (eds.), Global Rome. Changing Faces of the Eternal City. Bloomington, Indiana: Indiana U.P., 143-155.
  7. Cremaschi M., 2008, a cura di, Tracce di quartieri. Il legame sociale nella città che cambia. Milano: FrancoAngeli.
  8. d’Albergo E., Moini G., 2011, a cura di, Questioni di scala. Società civile, politiche e istituzioni nell’area metropolitana di Roma. Roma: Ediesse.
  9. Erbani F., 2013, Roma. Il tramonto della città pubblica. Roma-Bari: Laterza.
  10. Ferrarotti F., 1970, Roma da capitale a periferia. Roma-Bari: Laterza.
  11. Ferrarotti F., 1981, Vite di periferia. Milano: Mondadori.
  12. Insolera I., 1993, Roma moderna. Un secolo di storia urbanistica 1870-1970. Torino: Einaudi.
  13. Insolera I., 2001, Roma moderna. Da Napoleone I al XXI secolo. Torino: Einaudi (nuova edizione ampliata).
  14. Lefebvre H., 1970, La révolution urbaine. Paris: Gallimard.
  15. Pietrolucci M., 2012, La città del Grande Raccordo Anulare. Roma: Gangemi.
  16. Pizzo B., Di Salvo G., 2014, «Il nodo della rendita immobiliare». In: d’Albergo, Moini, op.cit., 82-97.
  17. Regione Lazio, crel-Consiglio Regionale dell’Economia e del Lavoro, Università di Roma Tre, 2011, Roma nel Centro Italia. Mappe e sentieri del rapporto tra Roma e il territorio. Roma (mimeo).
  18. Schmid C., 2012, «Henri Lefebvre, the Right to the City, and the New Metropolitan Mainstream». In: Brenner N., Marcuse P., Mayer M., Cities for People, not for Profit. Critical Urban Theory and the Right to the City. New York: Routledge.
  19. Soja E.W., 1996, Thirdspace: Journeys to Los Angeles and Other Real-and-Imagined Places. Oxford: Basil Blackwell.
  20. Soja E.W., 1999, Postmetropolis. Critical Studies of Cities and Regions. Blackwell: Oxford.

Carlo Cellamare, in "TERRITORIO" 76/2016, pp. 59-67, DOI:10.3280/TR2016-076008

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche