Clicca qui per scaricare

Il Performance Management nei Dipartimenti di Salute Mentale (DSM): proposta di un cruscotto multidimensionale e prospettive di implementazione
Titolo Rivista: MECOSAN 
Autori/Curatori: Valeria Latorre, Anna Prenestini, Domenico Semisa 
Anno di pubblicazione:  2016 Fascicolo: 97  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  19 P. 71-89 Dimensione file:  23650 KB
DOI:  10.3280/MESA2016-097005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il tema della misurazione e della valutazione delle performance delle attivita sanitarie e oggi centrale non solo a livello aziendale ma anche a livello di singole partizioni organizzative. Dipartimenti, distretti, unita operative sono chiamate a sviluppare sistemi e strumenti di performance management basati sulle proprie esigenze informative, allo scopo di supportare il middle management a migliorarne la gestione e orientare i comportamenti dei clinici. Questo lavoro di ricerca propone un cruscotto di valutazione delle performance costruito per i Dipartimenti di Salute Mentale, che mira a superare i gap riscontrati in letteratura e nell’applicazione pratica di sistemi di performance management destinati a tale tipologia di dipartimenti. La definizione e la validazione del cruscotto ha, inoltre, coinvolto esperti del settore tramite focus group. Nelle conclusioni sono discussi le prospettive e i limiti dell’applicazione del cruscotto multidimensionale.


Keywords: Performance management, cruscotto multidimensionale, Salute Mentale, indicatori di performance.

  1. Agenas (2013). Programma Nazionale Valutazione Esiti (PNE). http://95.110.213.190/PNEed13/(accesso il 07/06/2015).
  2. Boyle R. (2001). Review of Annual Progress Reports. Committee for Public Management Research discussion paper No 18. Dublin Institute of Public Administration.
  3. Carbone C., Lecci F., Lega F., Prenestini A., Rotolo A., Tarricone R., Valotti G. (2013). Misurare per creare valore nelle aziende sanitarie pubbliche: uno strumento multidimensionale per la valutazione delle performance. In: Cantu E. (a cura di). L’aziendalizzazione della sanità in Italia. Rapporto OASI 2013, EGEA.
  4. Deming W.E. (1993). New Economics for Industry, Government, Education. Cambridge, MA: MIT Press.
  5. Ferrari L. (1990). Il problema dell’incertezza nei servizi sanitari: il caso della psichiatria. Azienda Pubblica, 3: 352-396.
  6. Ferrari L. (1995). Sistemi informativi psichiatrici ed organizzazione dei servizi. Mecosan, 13: 26-41. Galli D. (2009). I criteri di regolazione delle relazioni finanziarie intergovernative: analisi di alcune esperienze straniere. In: AA.VV. La misurazione della performance nelle pubbliche amministrazioni. CNEL Documenti.
  7. Goldberg D., Huxley P. (1993). Disturbi emotivi comuni. Un approccio bio-sociale. Milano: Il Pensiero Scientifico Editore.
  8. Lega F. (2013). Misurare e gestire le performance delle aziende sanitarie: perche, cosa e come?. AA.VV., La valutazione delle performance per il governo strategico delle Aziende Sanitarie Pubbliche. Milano: EGEA. Nice guideline. (2014). Psychosis and schizophrenia in adults: treatment and management, CG178. https://www.nice.org.uk/guidance/cg178 (accesso il 4 aprile 2016)
  9. Nuti S. (2008). La valutazione della performance in Sanità. Bologna: il Mulino.
  10. Nuti S. (2013), Commissione parlamentare d’inchiesta del Senato della Repubblica sull’efficienza e l’efficacia del SSN, Progetto indicatori di valutazione per percorso assistenziale (bozza aggiornata al 25 gennaio 2013).
  11. Nuti S., Barsanti S. (2011). Il sistema di valutazione della performance della Società della Salute/zone-distretto della sanità toscana – Report 2010. Pisa: ETS.
  12. Nuti S., Vainieri M., Niccolai F. (2009). Finalita e metodo del progetto: strumenti e metodi per valutare la performance in Sanita – esperienze regionali a confronto. In: Nuti S., Vainieri M. Fiducia dei cittadini e valutazione della performance nella sanità italiana. Pisa: ETS. Progetto obiettivo tutela salute mentale 1998-2000. Decreto del Presidente della Repubblica 1° novembre 1999, Approvazione del Gazzetta Ufficiale n. 274 del 22.11.1999.
  13. Ruggeri M., Lasalvia A. (2003). La valutazione di routine dell’esito nei Dipartimenti di Salute Mentale. Noos 3: 205-220.
  14. Starace F. (2009). Salute Mentale in Campania: ecco i DSM che funzionano secondo una ricerca. AIPSIMED.
  15. Vita A., Nava A., Di Marino O. e Rossi B. (2002).
  16. A.O. di Melegnano: indicatori d’efficienza, d’accessibilita e d’efficacia del Dipartimento di Salute Mentale. Mecosan, 41.
  17. Yankelovic D. (1972). Corporate Priorities: A continuing study of the new demands on business. Stanford, CT: D. Yankelovich Inc.

Valeria Latorre, Anna Prenestini, Domenico Semisa, in "MECOSAN" 97/2016, pp. 71-89, DOI:10.3280/MESA2016-097005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche