La Convenzione europea del paesaggio come fondamento del nuovo Piano paesaggistico della Lombardia

Titolo Rivista: TERRITORIO
Autori/Curatori: Luisa Pedrazzini
Anno di pubblicazione: 2016 Fascicolo: 77 Lingua: Italiano
Numero pagine: 6 P. 25-30 Dimensione file: 365 KB
DOI: 10.3280/TR2016-077004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

La Convenzione europea del paesaggio (cep) è il riferimento della variante al Piano paesaggistico (ppr) in fase di elaborazione in Lombardia. Il piano vigente, che pure si ispira alla cep, ha mostrato problematicità nell’attuazione per la complessità e per le difficoltà attuative a scala locale. Il nuovo piano focalizza l’attenzione sulla semplificazione della strumentazione e sul maggior dettaglio dei contenuti ma anche su alcuni ambiti tematici e spaziali specifici caratterizzanti il paesaggio lombardo. L’obiettivo è di assicurare una stretta correlazione tra strumenti di protezione e di pianificazione/gestione in modo da presidiare in modo proattivo le trasformazioni paesaggistiche rafforzando la relazione tra paesaggio e ambiente

  1. Council of Europe, 2000, European Landscape Convention (elc). Florence. Decreto Legislativo (D.Lgs.) 22/1/2004, n. 42, Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell’art. 10 della L. 6/7/2002, n. 137. gu n. 45 del 24/2/2004, suppl. ordinario n. 28.
  2. Gambino R., 2009, Parchi e paesaggi d’Europa.Un programma di ricerca territoriale. Torino: Lectio Magistralis, 8 ottobre. www.recep-enelc.net/allegati/Lez.mag.8-10-09.
  3. Legge Regionale 11/3/2005, n. 12, Legge per il governo del territorio. Burl, n. 11, 1º suppl. ord. del 16/3/2005.
  4. Moretti E., 2013, La nuova geografia del lavoro. Milano: Mondadori.
  5. Priorr A., Ravets J., Tosics I., eds., 2011, Pluriel Peri-Urbanization in Europe: Toward European Policies to Sustain Urban Futures – Syntesis Report. Berlin: H. Heenemann.
  6. Regione Lombardia, 2010, RL-Ptr. Il Piano Territoriale della Lombardia. Testo integrato degli elaborati integrati (Dcr. 19 gennaio 2010 VIII/951). Burl 31/3/2010, 1° suppl. straordinario. Regione Lombardia, Giunta regionale, 2015, dgr X/4306, 6/11/2015, Presa d’atto della comunicazione degli assessori Terzi e Beccalossi avente oggetto: Percorso di revisione del Piano territoriale regionale (ptr) e variante al Piano paesaggistico regionale (ppr). Milano

Luisa Pedrazzini, La Convenzione europea del paesaggio come fondamento del nuovo Piano paesaggistico della Lombardia in "TERRITORIO" 77/2016, pp 25-30, DOI: 10.3280/TR2016-077004