Clicca qui per scaricare

L’Italia e la mondializzazione degli scambi di tardo Ottocento
Titolo Rivista: ITALIA CONTEMPORANEA 
Autori/Curatori: Carlo Fumian 
Anno di pubblicazione:  2016 Fascicolo: 282  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  27 P. 18-44 Dimensione file:  2592 KB
DOI:  10.3280/IC2016-282002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il commercio, misura dell’apertura al mondo dell’economia italiana postunitaria, è anche un affascinante problema storico in sé, ma in realtà quasi nulla sappiamo di come avvenisse il commercio di lunga distanza, chi fossero i grandi e piccoli mercanti, armatori, banchieri e industriali che lo alimentavano, o se l’Italia fosse attrezzata alle nuove forme di organizzazione, stoccaggio e vendita di quantità del tutto inedite di merci, alcune mai scambiate in precedenza. Ricorrendo a fonti trascurate dalla storiografia è possibile documentare come ai ritardi delle autorità italiane nella costruzione delle reti infrastrutturali si contrapponga l’ardimento di piccoli e medi commercianti sui mercati internazionali. Il loro vantaggio competitivo - e il loro perdurante handicap - sembra risiedere nel «brulichio» di tanti piccoli attori privi di un quadro di riferimento istituzionale, cioè di una sponda effettivamente collaborativa da parte dello Stato unitario: un tratto di lungo periodo nella storia d’Italia?


Keywords: Globalizzazione, Commercio, Italia, Mercanti, Imprenditori, Storia d’impresa, Camere di Commercio

  1. A World Connecting, 1870-1945, ed. by Emily S. Rosenberg, Belknap Press, Cambridge-London 2012 p. 187 (trad.it. I mercati e le guerre mondiali. 1870-1945, Einaudi, Torino 2015);
  2. ACS, (1892), Riassunti dell'inchiesta orale e scritta, Inchiesta Parlamentare sulla Marina Mercantile (1881-1882), vol. I., Roma.
  3. Agnoletto Stefano (2001), Gondrand, Francesco (François), Dizionario Biografico degli Italiani, 57, Roma, Istituto dell’Enciclopedia italiana-
  4. Aliberti Giovanni (1969), Mulini, mugnai e problemi annonari in Italia dal 1860 al 1880, Firenze. Giunti.
  5. As Others See Chicago: Impressions of Visitors, 1673-1933, a cura di Bessie Louise Pierce e Joe L. Norris, Chicago Univeristy Press, Chicago 2004 (1a ed. 1933), p. 169.
  6. Bairoch Paul (1998), Economia e storia mondiale. Miti e paradossi, Milano, Garzanti.
  7. Bower Joseph L., Christensen Clayton M. (1995), Disruptive Technologies: Catching the Wave, “Harvard Business Review Video”, pp. 506-520.
  8. C. B. Kuhlmann, The Development of the Flour Milling Industry in the United States, with Special Reference to the Industry in Minneapolis, Boston e New York 1929, pp. 104 e segg.
  9. Carlo Fumian, Commodity Trading, in The Palgrave Dictionary of Transnational History, a cura di Akira Iriye e Pierre-Yves Saunier, Palgrave Macmillan, New York 2009, ad vocem.
  10. Carlo Mioli, La Consulta dei mercanti genovesi, 1805-1927. Rassegna storica sulla camera di Commercio e industria, Genova 1928, introduzione di G. Pessagno.
  11. Il porto di Venezia. Aspetti e problemi della sua rinascita (1924), Quaderno mensile dell'Istituto Federale di Credito per il Risorgimento delle Venezie, Venezia.
  12. Chiavacci Vladimiro (1851), Dock commerciale di Genova. Considerazioni sopra i grandi vantaggi che il commercio nazionale ritrarrebbe dalla sua istituzione precedute da alcuni cenni intorno i dock commerciali d’Inghilterra, Torino, Tipografia di Luigi Arnaldi.
  13. Christensen Clayton M. (1997), The Innovator’s Dilemma: When New Technologies Cause Great Firms to Fail, Boston, Harvard Business Review Press.
  14. Conti Fulvio (1991), Infrastrutture urbane e politica municipale tra Otto e Novecento. Il caso di Livorno, “Passato e presente”, 25, pp. 51-79.
  15. Corte Pasquale (1882), L’Italia all’estero nell’ultimo decennio, in Inchiesta Parlamentare sulla Marina Mercantile (1881-1882), vol. V. Aggiunte e correzioni ai riassunti dell’inchiesta orale e scritta. Notizie e memorie speciali, Roma.
  16. De Courten Ludovica (1989), La marina mercantile italiana nella politica di espansione, 1860-1914, Roma. Bulzoni.
  17. Doria Giorgio, Investimenti e sviluppo economico a Genova alla vigilia della prima guerra mondiale, vol. I, Le premesse (1815-1882), Milano 1969; vol. II (1883-1914), Milano 1973.
  18. Doria Marco (2001), La marina mercantile a vela in Liguria dalla metà dell’Ottocento alla prima guerra mondiale, in A vela e a vapore. Economie, culture e istituzioni del mare nell’Italia dell’Ottocento, Roma, Donzelli, pp. 83-107.
  19. Emery Henry C. (1899), Futures in the Grain Market, “The Economic Journal”, 9, pp. 45-67.
  20. Fauri Francesca (2005), L’integrazione prematura. Le relazioni economiche europee dalla metà dell'Ottocento alla grande guerra, Bologna, Clueb.
  21. Federico Giovanni (1999), Much ado about nothing? Italian trade policy in the late 19th century, Dublin, University College Dublin.
  22. Federico Giovanni, Natoli Sandra, Tattara Giuseppe, Vasta Michelangelo (2011), Il commercio estero italiano 1862-1950, Roma-Bari, Laterza.
  23. Fenoaltea Stefano (2006), L’economia italiana dall’Unità alla alla Grande Guerra, Roma-Bari, Laterza.
  24. Fenoaltea Stefano (2014), The Fruits of Disaggregation: the General Engineering Industry in Italy, 1861-1913, Carlo Alberto Notebooks, n. 358, June, www.carloalberto.org/research/working-papers.
  25. Franklin J. Crowell, Report of the Industrial Commission on the Distribution of Farm Products, GPO, Washington 1901, p. 70.
  26. Fumian Carlo (1996), La “Grande Depressione” del XIX secolo tra storia e storiografia, “Storica”, n.5 , pp. 53-91.
  27. Fumian Carlo (2003), Verso una società planetaria. Alle origini della globalizzazione contemporanea (1870-1913), Roma, Donzelli.
  28. Gagliardi Federico (1897), L’Australia, i suoi commerci ed i suoi rapporti con l’Italia, Firenze, Tipografia commerciale.
  29. Giretti Edoardo (1905), I succhioni della marina mercantile, “Giornale degli economisti”, 30, pp. 37-59.
  30. Gropallo Tommaso (1964), Il romanzo della vela: storia della marina mercantile a vela italiana nell'Ottocento, Genova-Bogliasco, Maralunga.
  31. Harlaftis Gelina (1990), The Role of the Greeks in the Black Sea Trade, 1830-1900, in  Fischer L. R., Nordvik H.W. (a cura di), Shipping and trade 1750-1950: Essays in international maritime economic history, Pontefract, Lofthouse, pp. 63-95.
  32. Herlihy Patricia (1979-1980), Greek Merchants in Odessa in the Nineteenth Century, in Eucharisterion, Harvard Ukrainian Studies, vol. III/IV, Part 1, pp. 399-420.
  33. Herlihy Patricia (1986), Odessa: a history, 1794-1914, Cambridge, HUP for the Harvard Ukrainian research institute.
  34. Gordon John Steele (2003), A Thread Across the Ocean. The Heroic Story of the Transatlantic Cable, New York, Perennial.
  35. Levy Jonathan Ira (2006), Contemplating Delivery: Futures Trading and the Problem of Commodity Exchange in the United States, 1875–1905, “American Historical Review”, n. 2, pp. 307-35.
  36. Kipling Rudyard (1891), American notes, New York, Hurst and Co.
  37. Lee Guy A. (1938), History of the Chicago Grain Elevator Industry, 1840-1890, Ph. D. Thesis, Harvard University.
  38. LoRomer David G. (1987), Merchants and Reform in Livorno. 1814-1868, Berkeley, UCP.
  39. Luciani Luciano, Un pisano nella terra dei canguri,-- http://www.emigrazione-notizie.org/public/upload/downloads/canguri.pdf.
  40. Luzzatto Gino (1968), L’economia italiana dal 1861 al 1894, Torino, Einaudi.
  41. Malnate Natale (1892), Della storia del porto di Genova dalle origini all’anno 1892, Genova, Tipografia del R. Istituto sordo-muti.
  42. Marchese Ugo (1959), Il porto di Genova dal 1815 al 1891, Archivio economico dell’Unificazione italiana, serie I, vol. IX, Torino.
  43. Markhan Jerry W. (1987), The History of Commodity Futures Trading and Its Regulation, New York.
  44. McLean Iain, Pahre Robert, Schonhardt-Bailey Cheryl, McGillivray Fiona (2001), International Trade and Political Institutions. Instituting Trade in the Long Nineteenth Century, Northampton, Elgar.
  45. O’Rourke Kevin H., Williamson Jeffrey G. (2005), Globalizzazione e storia. L’evoluzione dell’economia atlantica nell’Ottocento, il Mulino, Bologna.
  46. Perren Richard (1990), Structural change and market growth in the food industry: flour milling in Britain, Europe, and America, 1850-1914, “The Economic History Review”, 3, pp. 420-37.
  47. Persson Karl Gunnar (1999), Grain Markets in Europe, 1500-1900: integration and deregulation, Cambridge, CUP.
  48. Pomeranz Kennet, Topik Steven (2006), The World that Trade Created. Society, Culture, and the World Economy, 1400 to the Present, New York-London, M.E. Sharpe.
  49. Price Thomas (1911), Report on the Storage and Handling of Grain in Europe, United States of America, and Canada, Pretoria.
  50. Rees Grahm L. (1972), Britain’s Commodity Markets, London, Elek.
  51. Riforme alla legge ed al regolamento dei magazzini generali. Osservazioni e proposte di Leandro Bognier direttore dei magazzini generali di Torino (1880), Torino.
  52. Rogowski Ronald (1989), Commerce and coalitions. How trade affects domestic political alignments, Princeton, PUP.
  53. Schiaffino Pro, (1996), Le “carrette” degli armatori genovesi, Genova, Nuove editrice Genovese.
  54. Short Broomhall George J., Hubback John H. (1930), Corn Trade Memories, Liverpool. Northern Publishing Co.
  55. Short Broomhall George J., Hubback John H. (1939), Corn Trade News 1888-1938, Liverpool.
  56. Siegelbaum Lewis (1980), The Odessa Grain trade: A Case Study in urban Growth and Development in Tsarist Russia, “Journal of European Economic History”, 9, pp.113-151.
  57. Soave Paolo (2008), La “scoperta” geopolitica dell'Ecuador: mire espansionistiche dell'Italia ed egemonia del dollaro, 1919-1945, Milano, F. Angeli.
  58. Sperandeo P. G. (1906), Gli italiani nel Mar Nero. La colonia di Odessa, “Rivista d’Italia”, IX, agosto, pp. 325-342.
  59. Strafforello Gustavo (1892), Provincie di Genova e Porto Maurizio, in La Patria. Geografia dell’Italia, Torino, Unione Tipografico-Editrice.
  60. Sul filo della comunicazione. La telegrafia nell’Ottocento fra economia, politica e tecnologia (2004), a cura di Andrea Giuntini, Prato, Istituto di studi storici postali.
  61. Toniolo Gianni (a cura di) (2013), L’Italia e l’economia mondiale dall’Unità ad oggi, Venezia, Marsilio.
  62. Toniolo Gianni, L’Italia e l’economia mondiale, 1861-2011, --http://www.bancaditalia.it/studiricerche/convegni/atti/storico-internazionale/interventi/7OTTOBRETONIOLO.pdf.
  63. Tonizzi M. Elisabetta (2000), Merci, strutture e lavoro nel porto di Genova tra '800 e '900, Milano, F. Angeli.
  64. Wann Mai (1987), Chiot Shipowners in London: An Immigrant Elite, Coventry, Centre for Research in Ethnic Relations.
  65. Wells David A. (1890), Our merchant marine; how it rose, increased, became great, declined and decayed, with an inquiry into the conditions essential to its resuscitation and future prosperity, New York, G.P. Putnam's Sons.
  66. William Cronon, Nature’s Metropolis. Chicago and the Great West, Norton, New York-London 1991.
  67. Williams Jeffrey C. (2001), Commodity Futures and Options, in Handbook of Agricultural Economics, Vol. 1, a cura di B. Gardner e G. Rausser, Amsterdam e New York, Elsevier, pp. 746-816.
  68. Zamagni Vera (1993), Dalla periferia al centro. La seconda rinascita economica dell'Italia (1861-1990), Bologna, il Mulino.
  69. Zerbe Richard O. Jr. (1982), The Origin and Effect of Grain Trade Regulations in the Late Nineteenth Century, “Agricultural History”, 56, n.1, pp. 172-193.



  1. Luca Mocarelli, Manuel Vaquero Piñeiro, A History of Wine in Europe, 19th to 20th Centuries, Volume I pp. 227 (ISBN:978-3-030-27771-0)

Carlo Fumian, in "ITALIA CONTEMPORANEA" 282/2016, pp. 18-44, DOI:10.3280/IC2016-282002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche