Applicazioni del lean management alle procedure di gara sopra soglia: l’esperienza ESTAR

Titolo Rivista: MECOSAN
Autori/Curatori: Salvatore Iannucci, Nicolò Pestelli, Roberta Volpini, Paolo Franchi, Paolo Torrico, Donella Racheli
Anno di pubblicazione: 2016 Fascicolo: 100 Lingua: Italiano
Numero pagine: 23 P. 77-99 Dimensione file: 24594 KB
DOI: 10.3280/MESA2016-100005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Recentemente è stata avviata una profonda riorganizzazione del Servizio Sanitario della Regione Toscana che dal 1° gennaio 2016 ha visto la riduzione da dodici a tre aziende sanitarie. Tra i provvedimenti che hanno anticipato la riforma vi è l’istituzione di ESTAR (Ente di Supporto Tecnico Amministrativo Regionale) che, a partire dal 1° gennaio 2015, ha sostituito i tre ESTAV (di Area Vasta Centro, Area Vasta Nord Ovest e Area Vasta Sud Est). Tra le principali problematiche emerse nel processo di unificazione, alcune rilevanti sono riconducibili alle tipologie di sprechi individuati nel lean thinking. ESTAR ha deciso di utilizzare tecniche e strumenti ispirati a quest’ultimo (report A3) per affrontare in particolare la disomogeneità e l’eccessiva durata dei procedimenti di gara. I risultati attesi prevedono la possibilità di ridurre progressivamente il lead time (tempo complessivo di esecuzione) fino al 50%. Alla luce dell’esperienza in corso, si ritiene che le tecniche lean possano trovare un’efficace applicazione, più in generale, anche nell’ambito delle aziende di servizi.

  1. Agnetis A., Bacci A., Giovannoni E., Riccaboni A. (a cura di) (2015). Lean Thinking nelle Aziende di Servizi. Milano: Wolters Kluwer.
  2. Bonfiglioli R. (2004). Pensare snello. Lean-thinking alla maniera italiana. Costruiamo l’impresa competitiva (più produttività-minori sprechi) 5 nuovi casi italiani di successo. Milano: FrancoAngeli.
  3. Guercini J., Bianciardi C., Mezzatesta V., Bellandi L. (a cura di) (2016). Lean Healthcare: IL caso dell’AOU Senese. Storia di una strategia vincente. Milano: FrancoAngeli.
  4. Nicoletti B. (2013). Lean Procurement. Come migliorare gli acquisti, la logistica e la supply chain con l’approccio del pensiero snello. Milano: FrancoAngeli.
  5. Rother M., Shook J. (2009). Learning to see. La mappatura del flusso del valore per creare valore ed eliminare gli sprechi. Vicenza: CUOA Lean Enterprise Center.
  6. Shook J. (2011). Managing to learn. Problem solving, consenso e leadership basati sul metodo A3. Vicenza: CUOA Lean Enterprise Center.
  7. Womack J.P., Jones D.T. (2008). Lean thinking. Per i manager che cambieranno il mondo. Milano: Guerini e Associati.
  8. Womack J.P., Jones D.T. (1993). La macchina che ha cambiato il mondo. Milano: Rizzoli.
  9. Tucci L., Faviere M. (2016). Mappare, Organizzare, Innovare. La strategia per far crescere le risorse umane. Pisa: Pacini.

Salvatore Iannucci, Nicolò Pestelli, Roberta Volpini, Paolo Franchi, Paolo Torrico, Donella Racheli, Applicazioni del lean management alle procedure di gara sopra soglia: l’esperienza ESTAR in "MECOSAN" 100/2016, pp 77-99, DOI: 10.3280/MESA2016-100005