Clicca qui per scaricare

Politica e generazioni
Titolo Rivista: SOCIETÀ E STORIA  
Autori/Curatori: Giovanni Gozzini 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: 158 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  6 P. 705-710 Dimensione file:  26 KB
DOI:  10.3280/SS2017-158008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’intervento cerca di illustrare le principali differenze nei modi di avvicinamento alla politica delle due generazioni nate negli anni venti e negli anni cinquanta. Che possono essere riassunte in due eventi: la seconda guerra mondiale e il 68. La prima provoca una acculturazione politica traumatica e oppositiva, obbligando ciascuno a scelte drammatiche. Il secondo è un fenomeno di nicchia, altrettanto oppositivo ma molto meno traumatico, che produce mutamenti antropologici di più lungo periodo: meno matrimoni e più tardivi, parità tra i sessi, più alte percentuali di solitari, cura per l’ambiente.


Keywords: Politica, generazioni, guerra mondiale, 1968, mobilitazione studentesca.

  1. Avagliano M., Palmieri M. (a cura di) (2009), Gli internati militari italiani. Diari e lettere dai lager nazisti 1943-1945, Torino, Einaudi.
  2. Bagnasco A. (1977), Tre Italie. La problematica territoriale dello sviluppo italiano, Bologna, il Mulino.
  3. Barro R.J., Lee J.W. (2000), International Data on Educational Attainment: Updates and Implications,
  4. Working Paper 42, Cambridge MA, Center for International Development-Harvard University.
  5. Bauman, Z. (2002), Modernità liquida, Roma-Bari, Laterza [Cambridge 2000].
  6. Cobalti A., Schizzerotto A. (1994), La mobilità sociale in Italia, Bologna, il Mulino.
  7. Dragoni U. (1996), La scelta degli IMI. Internati militari italiani in Germania 1943-1945, Firenze, Le Lettere.
  8. Fest J. (2007), Io no. Ricordi d’infanzia e di gioventù, Milano, Garzanti.[Berlin 2006]
  9. Ginsborg P. (1998), L’Italia del tempo presente. Famiglia, società civile, Stato. Torino, Einaudi.
  10. Gozzini G. (2011), La mutazione individualista. Gli italiani e la televisione 1955-2011, Laterza, Roma-Bari.
  11. Hirschman A.O. (1983), Felicità privata e felicità pubblica, Bologna, il Mulino [Princeton 1982]
  12. Judt T. (2007), Dopoguerra. Come è cambiata l’Europa dal 1945 ad oggi, Milano, Mondadori [London 2005].
  13. La Valle D. (2009), È cresciuta la società civile?, in R. Catanzaro-G. Sciortino (a cura di), La fatica di cambiare. Rapporto sulla società italiana, Bologna, il Mulino.
  14. Macunovich D.T. (2002), Birth quake: the baby boom and its aftershocks, Chicago, Chicago University Press.
  15. Martinelli R. (a cura di) (1989), Il fronte interno a Firenze 1940-1943. Lo spirito pubblico nelle “informazioni fiduciarie” della polizia politica, Firenze, Università di Firenze-Dipartimento di Storia.
  16. Mitchell B.R. (2003-2007), International Historical Statistics, New York, Palgrave MacMillan.
  17. Pintor G. (1965), Il sangue d’Europa 1939-1943, Torino, Einaudi.
  18. Sonnino E. ( 1995), La popolazione italiana dall’espansione al contenimento, in Storia dell’Italia repubblicana, v. 2, tomo 1, Torino, Einaudi.

Giovanni Gozzini, in "SOCIETÀ E STORIA " 158/2017, pp. 705-710, DOI:10.3280/SS2017-158008

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche