Click here to download

Come è cambiata l’adozione in cinquant’anni: normative, dati applicativi a confronto e prospettive di riforma
Journal Title: MINORIGIUSTIZIA 
Author/s: Cristina Maggia 
Year:  2017 Issue: Language: Italian 
Pages:  9 Pg. 123-131 FullText PDF:  82 KB
DOI:  10.3280/MG2017-004013
(DOI is like a bar code for intellectual property: to have more infomation:  clicca qui   and here 


L’articolo ripercorre l’attuazione della normativa sull’adozione alla luce delle modifiche intervenute in cinquant’anni dalla sua introduzione. L’adozione non è più intesa come irrevocabile cesura nella vita degli adottivi, ma come un percorso nel quale viene garantito il loro diritto a cambiare famiglia, se irrimediabilmente inadatta, ma anche di conservare la memoria e di ritrovare in futuro la conoscenza delle proprie origini. Alle dichiarazioni di adottabilità si procede con cautela talora consentendo il mantenimento di rapporti con la famiglia di origine, non senza rischi quando non si garantiscono al bambino condizioni di vita pienamente appaganti. Anche affidi familiari protratti per ritardi nel decidere, quando si trasformano troppo facilmente in adozioni, possono non essere tutelanti per i bambini. La disponibilità delle coppie all’adozione è andata riducendosi (come risulta dai dati degli ultimi anni) da quando non è più l’unico rimedio alla mancanza di un figlio, ma anche per ragioni strutturali. In vista della riforma della legge n. 184/1983 si auspica che non vengano introdotte acriticamente nuove forme di adozione e che le aspirazioni degli adulti alla genitorialità non siano considerate prevalenti sulle esigenza di tutela degli specifici bisogni di crescita dei bambini.
Keywords: Adottabilità, adozione mite, affidamento familiare, dati sull’adozione 1993-2015, riforma della legge n. l8411983.

Cristina Maggia, in "MINORIGIUSTIZIA" 4/2017, pp. 123-131, DOI:10.3280/MG2017-004013

   

FrancoAngeli is a member of Publishers International Linking Association a not for profit orgasnization wich runs the CrossRef service, enabing links to and from online scholarly content