Clicca qui per scaricare

I servizi pubblici per il Disturbo da Gioco d’Azzardo in Piemonte. Panoramica e specificità della prevenzione strutturale e dei trattamenti residenziali
Titolo Rivista: PRISMA Economia - Società - Lavoro 
Autori/Curatori: Paolo Jarre 
Anno di pubblicazione:  2016 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  12 P. 156-167 Dimensione file:  209 KB
DOI:  10.3280/PRI2016-003010
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 




In Piedmont region public facilities for addiction started to work with pathological gamblers 15 years ago, while the inclusion of the gambling disorder within NHS in Italy happened only in January 2017. First interventions - in 2003 and 2004 - were outpatient, with activities borrowed from experiences in the clinic of substance use disorders, activated by psychologists, social workers and professional educators without specific fieldwork experience and training. In 2006 in the ASL (local NHS branch) TO3 began the first specific residential treatments in Italy. In 2015, 1569 pathological gamblers were treated by public services for addiction in Piedmont - ten-fold those of ten years before. For structural prevention, Piedmont is the Italian region where there is the highest number of municipalities that adopted provisions to limit gambling supply with slot machines and VLT. The municipalities that implemented such measures are now more than 150, including all the main towns, with a population of 2,5 millions (over 50% of total Piedmont population).
Keywords: Gambling, trattamento residenziale, Piemonte, prevenzione strutturale, riduzione offerta

  1. De Leon G. (ed.), (1997) Community as Method: Therapeutic Communities for Special Populations and Special Settings, Westport, CT, Praeger
  2. De Leon G., (2000) The Therapeutic Community: Theory, Model, and Method, New York, Springer
  3. Blaszczynski A., Nower L., (2002) “A Pathways Model of Problem and Pathological Gambling”, Addiction, 97(5), pp. 487-99
  4. Carbotta S., Contrucci F., Galluzzo S., Mariotti S., Soffietti D., Fiorido M., (2016) “Bisogna saper perdere: dieci anni di lavoro residenziale con i giocatori nella CT Lucignolo & CO”, Medicina delle Dipendenze, Marzo, Vol. 6, n° 21
  5. Fiorido M., Spagnolo M.L., (2009) “Percorsi residenziali per giocatori d’azzardo patologici: l’esperienza della comunità residenziale Lucignolo & Co. e della comunità residenziale breve Sidecar”, Medicina delle Tossicodipendenze, Dicembre, Vol. 17, n° 65
  6. Jarre P., (2009) “La valutazione dell’efficacia nelle comunità terapeutiche”, Medicina delle Tossicodipendenze, Dicembre, Vol. 17, n° 65
  7. Jarre P., (2016) “Azzardo: le limitazioni imposte dagli enti locali all’invasione degli apparecchi automatici di gioco”, Medicina delle Dipendenze, Marzo, Vol. 6, n° 21

Paolo Jarre, in "PRISMA Economia - Società - Lavoro" 3/2016, pp. 156-167, DOI:10.3280/PRI2016-003010

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche