Clicca qui per scaricare

Altre storie. Voci e temi emergenti nei primi dieci anni di Sociologia del lavoro
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA DEL LAVORO  
Autori/Curatori: Barbara Poggio 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: 149 suppl. Lingua: Italiano 
Numero pagine:  14 P. 58-71 Dimensione file:  166 KB
DOI:  10.3280/SL2018-149S06
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Lo scritto ripercorre i primi dieci anni di vita di Sociologia del lavoro cercando di mettere in evidenza quale fosse la rappresentazione prevalente degli attori del mercato del lavoro e quali invece i soggetti assenti o meno visibili. L’analisi dei con-tributi pubblicati nel periodo consente di rilevare l’emergere di nuove figure e nuove modalità di lavoro, spesso tra loro intrecciate. Specifica attenzione viene dedicata ai contributi che riguardano il lavoro delle donne, vista la rilevanza del fenomeno e del relativo dibattito all’interno del decennio di riferimento. Si guarda in particolare a come (e da parte di chi) la questione dell’occupazione femminile venga progressivamente inclusa e tematizzata nel dibattito sociologico sul lavoro. Vengono identificati e discussi più in dettaglio tre principali tipi di contributi.


Keywords: Sociologia del lavoro, diversità, occupazione femminile, genere

  1. Acker J. (1973). Women and social stratification: a case of intellectual sexism. American Journal of Sociology, 78 (4): 936-945., 10.1086/225411DOI: 10.1086/225411
  2. Acker J. (1990). Gender & Society, 4 (2): 139-158., 10.1177/0891243206289499DOI: 10.1177/0891243206289499
  3. Balbo L. (1978). La doppia presenza. Inchiesta, 32: 3-6.
  4. Beccalli B. (1984-85). Le politiche del lavoro femminile in Italia: donne, sindacati e stato tra il 1974 e il 1984. Sociologia del lavoro, 24: 49-71.
  5. Beccalli B. (1988-89). Il lavoro femminile in Italia: linee di tendenza nell’analisi sociologica. Sociologia del lavoro, 35-36: 187-198.
  6. Becker G. (1964). Human Capital: a theoretical and empirical analysis, New York: Columbia University Press.
  7. Brunetti E. (1978). Donne e produzione: la ricerca di un rapporto diverso attraverso lo strumento cooperativo. Sociologia del lavoro, 4: 109-124.
  8. Carrano M. (1982). Illusione e delusione nel lavoro creativo: il caso delle attrici di cinema. Sociologia del lavoro, 15-16: 247-260.
  9. Ceccacci C. (1987-88). Alcune riflessioni su “donne e nuove tecnologie”. Sociologia del lavoro, 33: 255-276.
  10. Cepollaro G. (1985-87). Il turno in vestaglia. La prospettiva del telelavoro tra mito, problemi e realtà. Sociologia del lavoro, 28: 135-159.
  11. Ciaccheri L. (1983-84). Lavoro femminile e funzioni dirigenti nella pubblica amministrazione: il caso della regione Toscana. Sociologia del lavoro, 22: 167-174.
  12. Connell, R. (1987). Gender and Power, Stanford: Stanford University Press.
  13. D’Amato M. (1978). Il lavoro della donna: movimento sindacale e partecipazione femminile. Sociologia del lavoro, 3: 153-168.
  14. Dalla Costa M. (1985-87). Politiche del lavoro e livelli di reddito. E le donne? Sociologia del lavoro, 26-27: 155-170.
  15. De Masi D. (1982). Giovani e lavoro. Sociologia del lavoro, 15-16: 3-7.
  16. De Masi D., Signorelli A. (1978). La questione giovanile. Milano: FrancoAngeli.
  17. Fani A.G. (1981). Donne e carriere nella pubblica amministrazione: le madri, le lavoratrici e le altre. Sociologia del lavoro, 12: 165-186.
  18. Federici C. (1983-84). Una realtà in crescendo: il part-time. Sociologia del lavoro, 17-18: 185-202.
  19. Finney Botti H. (1985-87). Analisi strategica di una fondazione allo stato nascente. Sociologia del lavoro. 28: 183-216.
  20. Fontana R. (2002). Il lavoro di genere. Le donne tra vecchia e nuova economia. Roma: Carocci.
  21. Frey L. (1980). Le problematiche del lavoro giovanile e le sue prospettive negli ’80. Milano: FrancoAngeli.
  22. Glucksmann M. (1982). Women on the Line. Londra: Routledge.
  23. Kanter R.M. (1977). Men and women of the corporation. New York: Basic Books.
  24. Melucci A. a cura di (1984). Altri codici. Aree di movimento nella metropoli. Bologna: Il Mulino.
  25. Oakley A. (1974). The Sociology of Housework. New York: Pantheon, Random House.
  26. Parsons T., Bales R.F. (1955). Family Socialization and Interaction Process. New York: Free Press.
  27. Poggio G. (2013). L’attenzione alle differenze di genere nella sociologia economica, del lavoro e dell’organizzazione. In Ruspini E., Antonelli F. a cura di, Sotto la lente del Genere: la Sociologia Italiana si racconta. Milano: FrancoAngeli.
  28. Rubin G. (1975). The Traffic in Women: Notes on the “Political Economy” of Sex. In: Reiter R., a cura di, Toward an Anthropology of Women. New York: Monthly Review Press.
  29. Saraceno C. (1986). Strategie familiari e modelli di lavoro: alcuni problemi concettuali e di metodo. Inchiesta, 74:12-19.
  30. Signorelli A. (1978). Marginalità, valore lavoro e cooperazione. Sociologia del lavoro, 3: 3-6.

Barbara Poggio, in "SOCIOLOGIA DEL LAVORO " 149 suppl./2018, pp. 58-71, DOI:10.3280/SL2018-149S06

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche