Clicca qui per scaricare

Ultralight design strategies: progettare micro-spazi urbani
Titolo Rivista: TERRITORIO 
Autori/Curatori: Fabrizio Zanni 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: 84 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  5 P. 153-157 Dimensione file:  1140 KB
DOI:  10.3280/TR2018-084021
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


‘Ultralight Design Strategies’ è una ricerca a supporto dell’idea di una rete ciclabile diffusa quale armatura relazionale tra ambiti periferici dispersi e città consolidata. Obiettivo è il progetto di percorsi ciclabili sostenuti da un network di stazioni locali ‘multipurpose’ e dotate di sistemi digitali propri della ‘smart city’. La ricerca persegue una prospettiva generale di sostenibilità urbana, entro la quale il mezzo a pedali possa essere inteso, anche dalle popolazioni pendolari, quale vettore di scambio tra le esistenti reti di trasporto pubblico ferroviario regionale, metropolitano e su gomma. I nodi di questa rete, intesi come micro-luoghi urbani dotati di una specifica architettura e riconoscibilità, integrano l’esistente rete di stazioni di bike-sharing, la cui distribuzione è in genere limitata alle sole aree centrali delle città.


Keywords: Micro-luoghi; progetto, ibridazione

  1. Augè M., 1993, Non luoghi. Introduzione ad una antropologia della surmodernità. Milano: Elèutera.
  2. Crotti S., 2000, Figure architettoniche: soglia. Milano: Unicopli.
  3. Lévesque L., 2009, «Towards an Interstitial Approach to Urban Landscape». Territorio, 48: 77-82., 10.3280/TR2009-04801DOI: 10.3280/TR2009-04801
  4. Zanni F., 2009, «In-between. Frammenti pubblici interposti: una risorsa per il disegno urbano». Territorio, 48: 62-69., 10.3280/TR2009-048011DOI: 10.3280/TR2009-048011
  5. Zanni F., 2010, a cura di, Urban Hybridization. Santarcangelo di Romagna (Rimini): Maggioli.

Fabrizio Zanni, in "TERRITORIO" 84/2018, pp. 153-157, DOI:10.3280/TR2018-084021

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche