Clicca qui per scaricare

I professionisti della prevenzione nel lavoro che cambia. Il tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA DEL LAVORO  
Autori/Curatori:  Stefano Neri 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: 150 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 234-248 Dimensione file:  107 KB
DOI:  10.3280/SL2018-150013
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Health prevention in the environment and workplace is increasingly integrating and partially substituting its traditional inspective and surveillance approach with a promotional and proactive one. Environment and workplace health prevention technicians could play a very important role in this trend, thanks to their legally protected high level inter-disciplinary skills and responsibilities, acquired in a longstanding professionalization process. Using the theoretical tools of the sociology of professions, the author analyses the process of professionalization of environmental and occupational technicians, through an analysis of available documents and literature, integrated by interviews with representatives of professional associations. The conclusions highlight that, although regulation supports a complete shift from occupation to profession, the real forms of professionalization of this group might not be enough to enable them to play a prominent role in the new world of prevention.

La prevenzione sta gradualmente passando da una visione ispettiva e di controllo ad una proattiva, che mette al centro la promozione della salute. In tale contesto il tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro può giocare un ruolo di rilievo, avendo compiuto un percorso di professionalizzazione che lo ha dotato di competenze inter-disciplinari e di responsabilità proprie, tutelate dalla legge. Adottando l’approccio della sociologia delle professioni, l’autore ricostruisce il processo di professionalizzazione di questo gruppo occupazionale mediante un’analisi della documentazione e della letteratura disponibile, integrata da interviste ad esponenti delle associazioni professionali. La ricostruzione consente di discutere se e in quale misura le forme assunte dalla professionalizzazione del tecnico della prevenzione e della sicurezza lo rendano adatto a svolgere, all’interno della prevenzione, il ruolo che la regolazione istituzionale sembra attribuirgli.
Keywords: Professioni, prevenzione, salute, salute e sicurezza sul lavoro

  1. Abbatecola G., Melocchi L., a cura di (1977). Il potere della medicina. Milano: Etas Libri.
  2. Abbott A. (1988). The System of Professions: An Essay on the Division of Expert Labor. Chicago: Chicago University Press.
  3. De Faveri G.M., Liessi M. (2003). Il Tecnico della Prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro, dicembre, -- www.unpisi.it/docs_profiloprofessionale/Il_tecnico_della_prevenzione_2.pdf.
  4. Freidson E. (2001). Professionalism. The Third Logic. Cambridge: Polity Press (trad. it.: Professionalismo. La terza logica. Bari: Dedalo).
  5. Ingrosso M., a cura di (2015). La salute per tutti. Un’indagine sulle origini della sociologia della salute in Italia. Milano: FrancoAngeli.
  6. Ingrosso M. (2013). Il fisioterapista in Italia. Un professionista della cura riabilitativa. Roma: Aracne.
  7. Maccacaro G., Martinelli A., a cura di (1977). Sociologia della medicina, Milano: Feltrinelli.
  8. Noordeegraf M. (2015). Hybrid professionalism and beyond: (New) Forms of public professionalism in changing organizational and societal contexts. Journal of Professions and Organization, 2, 2: 187-206,
  9. Rossi G. (2013). Un secolo di vigilanza sugli alimenti. Dal vigile sanitario al tecnico della prevenzione. Pozzuoli (NA): Photocity.
  10. Sarfatti Larson M. (1977). The Rise of Professionalism: A Sociological Analysis. Berkeley: University of California Press.
  11. Sghedoni S. (2017). Dagli schemi istituzionali classici alle nuove interpretazioni sul fare Sanita: il ruolo delle Professioni Sanitarie della Prevenzione, -- www.unpisi.it.
  12. Speranza L. (1999). I poteri delle professioni. Soveria Mannelli: Rubbettino.
  13. Tognetti Bordogna M. (2008). Salute e ambiente. Il contributo della sociologia della salute. In: Nuvolati G., Tognetti Bordogna M., a cura di, Salute e ambiente e qualita della vita nel contesto urbano. Milano: FrancoAngeli.
  14. Tousijn W. (2000). Il sistema delle occupazioni sanitarie. Bologna: il Mulino.
  15. Vicarelli G. (1997). Alle radici della politica sanitaria in Italia. Societa e salute da Crispi al fascismo. Bologna: il Mulino.
  16. Vicarelli G. (2010). Gli eredi di Esculapio. Medici e politiche sanitarie nell’Italia unita. Roma: Carocci.
  17. Freidson E. (1970). Professional dominance. New York: Atherton (trad. it. parziale: La dominanza medica. Le basi sociali della malattia e delle istituzioni sanitarie. Milano: FrancoAngeli).

Stefano Neri, in "SOCIOLOGIA DEL LAVORO " 150/2018, pp. 234-248, DOI:10.3280/SL2018-150013

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche