Tommaso Tamburino SJ. Un casuista siciliano, traduttore della Philosophiae consolatio di Boezio

Titolo Rivista: ARCHIVIO STORICO PER LA SICILIA ORIENTALE
Autori/Curatori: Margherita Belli
Anno di pubblicazione: 2018 Fascicolo: 1 Lingua: Italiano
Numero pagine: 15 P. 24-38 Dimensione file: 205 KB
DOI: 10.3280/ASSO2018-001002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Tommaso Tamburino SJ. Un casuista siciliano traduttore della Philosophiae consolatio di Severino Boezio Tamburino fu un gesuita siciliano. La sua traduzione italiana della Consolatio di Boezio (1657) è un lavoro notevole perché (1) fu pubblicata a Palermo dall’importante stampatore Giuseppe Bisagni; (2) la sua antiporta riproduce il portale di una chiesa barocca, al fine di illustrare i rapporti tra filosofia e teologia secondo l’insegnamento dell’Aquinate; (3) fu data alle stampe mentre in Francia Tamburino stava pubblicando i suoi controversi trattati, suscitando le reazioni di Pascal, Nicole, del clero parigino, delle Università di Parigi e di Lovanio, nonché dei domenicani di Tolosa; (4) diede a Tamburino l’opportunità di criticare la sinderesi tomista e di spiegare elementi del suo probabilismo casuista, in particolar modo la cosiddetta azione spontanea; (5) a detta di Tamburino, la prescienza boeziana rivela le relazioni tra la scientia media e il discernimento del penitente da parte del confessore, per stabilire se un’azione sia peccato o meno.

Margherita Belli, Tommaso Tamburino SJ. Un casuista siciliano, traduttore della Philosophiae consolatio di Boezio in "ARCHIVIO STORICO PER LA SICILIA ORIENTALE" 1/2018, pp 24-38, DOI: 10.3280/ASSO2018-001002