Fondamenta biologiche del genere. Un equilibrio delicato

Titolo Rivista: PSICOANALISI
Autori/Curatori: Mark Solms
Anno di pubblicazione: 2018 Fascicolo: 1 Lingua: Italiano
Numero pagine: 17 P. 27-43 Dimensione file: 280 KB
DOI: 10.3280/PSI2018-001002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

La maggioranza delle persone immagina che il genere biologico si esprima nella semplice dicotomia maschile (XY)-femminile (XX). In base a ciò, molti ritengono che gli individui che nascono con un’anatomia sessuale maschile ma "credono" di essere femmine, e viceversa, soffrano di un disturbo psicologico. Non sempre le cose stanno così. Anzi, ciò è vero di rado. In effetti, si tratta di una convinzione totalmente errata, completamente contraddetta dai dati scientifici. In questo articolo descriverò come si sviluppa il genere nel corpo e nel cervello fetale e illustrerò quanto sia difficile, se non impossibile, stabilire con esattezza cosa distingua il maschio dalla femmina. Siamo tutti, a quanto pare, un sottile e complesso ordito di entrambi.

  1. Bailey J.M., Willerman L., Parks C. (1991). A Test of the Maternal Stress Theory of Human Male Homosexuality. Arichives of Sexual Behaviour, 20: 277-293.
  2. Dörner G. et al. (1980). Prenatal Stress as a Possible Aetiogenetic Factor of Homosexuality in Human Males. Endokrinologie, 75: 365-386.
  3. LeVay S. (1991). A Difference in Hypothalamic Structure Between Heterosexual and Homosexual men. Science, 253:1034-1037.
  4. LeVay S. (1994). The Sexual Brian. Cambridge, MA: Mitt Press.
  5. Rogers L. (1999). Sexing the Brain. New York: Columbia University Press.
  6. Solms M., Turnbull O. (2002). The Brain and the Inner World. An Introduction to the Neuroscience of Subjective Experience. New York: Other Press.

  • Aspetti della transessualità. Dalla consultazione alla costruzione della relazione analitica Aristide Tronconi, in PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE 3/2020 pp.425
    DOI: 10.3280/PU2020-003007

Mark Solms, Fondamenta biologiche del genere. Un equilibrio delicato in "PSICOANALISI" 1/2018, pp 27-43, DOI: 10.3280/PSI2018-001002