Clicca qui per scaricare

Welfare sharing: an emerging paradigm? An explorative study based on two cases
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA DEL LAVORO  
Autori/Curatori: Martina Visentin 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: 152 Lingua: Inglese 
Numero pagine:  16 P. 139-154 Dimensione file:  113 KB
DOI:  10.3280/SL2018-152008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


A culture of well-being based on sharing and connection is increasingly spreading and could serve as a new goal of local welfare: using sophisticated software tools, producers and consumers can meet in a participatory infra¬structure through which to interact and exchange goods and services. This article discusses several aspects of welfare sharing using the case study research method. By analyzing the We.Mi. project in the Municipality of Milan, and the WeGovNow project in the Municipality of San Donà di Piave (Venice), the logic of welfare sharing processes is examined to see if this paradigm can lead to social innovation in today’s welfare system.

L’obiettivo di questo contributo - attraverso la presentazione di due casi, il Progetto WeGovNow e il Progetto WeMi - vuole offrire una riflessione critica sull’emergere di un nuovo paradigma di welfare basato sulla cosiddetta Platform Revolution. I progetti presi in esame offrono le coordinate alternative di accesso ai servizi che si possono creare, rispetto al welfare tradizionale, nell’utilizzo di modalità che in parte integrano, in parte sostituiscono le modalità tradizionali di distribuzione e fruizione dei servizi di welfare.
Keywords: Platform revolution, welfare digitale, welfare collaborativo, sharing welfare

  1. Andersen A.N., Sand I.-J. (2012). Hybrid Forms of Governance: Self-suspension of Power. Basingstoke: Palgrave Macmillian.
  2. Arvidsson A. (2006). Brands: Meaning and Value in Media culture. London: Routledge.
  3. Ascoli U., Ranci C., Sgritta G.B., eds. (2016). Investire nel sociale. La difficile innovazione del welfare italiano. Bologna: il Mulino.
  4. Bifulco L., Centemeri L. (2007). La partecipazione nei Piani sociali di zona: geometrie variabili di governance locale. Stato e Mercato, 80: 221-244., 10.1425/25231.DOI: 10.1425/25231.
  5. Bonoli G. (2007). Time Matters. Postindustrialization, New Social Risks, and Welfare State Adaptation in Advanced Industrial Democracies. Comparative Political Studies, vol. 40, issue 5: 495-520. -- https://doi.org/10.1177/0010414005285755.
  6. Crozier M., Friedberg E. (1989). Attore sociale e sistema: sociologia dell’azione organizzata. Milano: Etas Libri.
  7. Eriksen T.H. (2017). Fuori Controllo: un’antropologia del cambiamento accelerato (trad. it. di Chiara Melloni). Torino: Einaudi.
  8. Flyvbjerg B. (2006). Five Misunderstandings About Case-Study Research. Qualitative Inquiry, vol. 12, n. 2, April: 219-245. -- https://doi.org/10.1177/1077800405284363.
  9. Fosti G., eds. (2013). Rilanciare il welfare locale: ipotesi e strumenti: una prospettiva di management delle reti. Milano: Egea.
  10. Fosti G. (2016). Sharing Welfare? In: Polizzi E., Bassoli M., eds., Le politiche della condivisione. La sharing economy incontra il pubblico. Milano: Giuffè.
  11. Gobo G. (2004). Generalizzare da un solo caso? Lineamenti di una teoria ideografica dei campioni. Rassegna Italiana di Sociologia, a. XLV, n. 1, gennaio-marzo: 1-27. Bologna: il Mulino., 10.1423/13200.DOI: 10.1423/13200.
  12. Gori C., eds. (2004). La riforma dei servizi sociali in Italia. L’attuazione della legge 328 e le sfide future. Roma: Carocci.
  13. Gori C. (2014). La pratica del welfare locale. Rimini: Maggioli.
  14. Kazepov Y., eds. (2009). La dimensione territoriale delle politiche sociali in
  15. Italia. Carocci: Roma. Kazepov Y., Barberis E. (2013). Il welfare frammentato: le articolazioni
  16. regionali delle politiche sociali italiane. Carocci: Roma.
  17. Longo F., eds. (2016). Welfare futuro. Scenari e Strategie. Egea: Milano.
  18. Losito E., Palazzo C. (2017). Welfare di tutti: una visione, un progetto. In: Bucchetti V., eds., Un’interfaccia per il welfare. Le funzioni sociali del design della comunicazione (pp. 35-44). Milano, FrancoAngeli.
  19. Morgan G. (1998). Images of Organisation, San Francisco: Berret-Koehler; Thousand oaks, Sage.
  20. Nash V., Bright J., Margetts H., Lehdonvirta V. (2016). Public Policy in the Platform Society. In: Policy & Internet on “The Platform Society”, arising from the journal’s IPP2016 conference held at the University of Oxford on September 22-23.
  21. Needham C. (2012). Co-Production: an Emerging Evidence Base for Adult Social Care Transformation, SCIE.
  22. Nikolai R. (2012). Towards social investment? Patterns of public policy in the OECD world. In: Towards a social investment welfare state? Ideas, policies and challenges (pp. 91-115). Publisher: Policy Press, Editors: Nathalie Morel, Bruno Palier, Joakim Palme.
  23. Ostrom E. (1990). Governing the Commons:the Evolution of Institutions for Collective Action. Cambridge, New York: Cambridge University Press.
  24. Parker et al. (2016). Platform Revolution, how Networked Markets are transforming the Economy and how to make them Work for you. W.W. Norton & Co.
  25. Pavolini E. (2003). Le nuove politiche sociali. I sistemi di welfare fra istituzioni e società civile. Bologna: il Mulino.
  26. Prandini R. (2010). Soggettività Sociali Riflessive. La costituzione di un «noi» riflessivo. Sociologia e Politiche Sociali, vol. 13, 1: 79-111. ISBN: 9788856824933.
  27. Prandini R., Orlandini M. (2015). Personalizzazione vs individualizzazione dei servizi di welfare: fasi, attori e governance di una semantica emergente. Studi di Sociologia, 4. ISSN: 18277896.
  28. Ranci C., Migliavacca M. (2011). Trasformazioni dei rischi sociali e persistenza del welfare. In: Ascoli U., eds., Il welfare in Italia. Bologna: il Mulino.
  29. Riir (2014). Rapporto sull’Innovazione nell’Italia delle Regioni. Osservatorio 2013-2014. -- In www.cisis.it/dir_allegati/progetti/riir/2013/RIIR_OSSERVATORIO_2013_2014.pdf.
  30. Ritzer G., Dean P., Jurgenson N. (2012). The Coming of Age of the Prosumer. American Behavioral Scientist, vol. 56, issue 4: 379-398., 10.1177/0002764211429368.DOI: 10.1177/0002764211429368.
  31. Rosa H. (2015). Accelerazione e alienazione: per una teoria critica del tempo nella tarda modernità (trad. it. di Elisa Leonzio). Torino: Einaudi.
  32. Sabatinelli S. (2015). Aspetti critici dell’innovazione sociale nel contesto italiano. Prospettive Sociali e Sanitarie, a. XLV, n. 4.1, novembre. ISSN 0393-9510.
  33. Salamon L.M., Anheier H.K. (1997). Defining the nonprofit sector: a crossnational analysis. Manchester, New York: Manchester University press.
  34. Saraceno C. (2015). L’equivoco della famiglia. Roma: Laterza.
  35. Semi G. (2016). Sharing economy. Il ritorno dei rentiers? -- Testo disponibile al sito www.che-fare.com/sharing-economy-ritorno-rentiers, ultimo accesso: 07/2018.
  36. Venturi P., Zandonai F. (2014). Ibridi organizzativi: l’innovazione sociale generata dal Gruppo cooperativo Cgm. Bologna: il Mulino.
  37. Venturi P., Zandonai F. (2017). Welfare come sistema distribuito e connesso. -- Testo disponibile al sito http://nova.ilsole24ore.com/frontiere/welfare-comesistm-distribuito-e-connesso, ultimo accesso: 07/2018.
  38. Visentin M. (2016). Esperimenti di welfare locale. Riflessività, pratiche professionali e servizi innovativi nei servizi alla persona. Soveria Manelli: Rubbettino Università.

Martina Visentin, Welfare di condivisione: un paradigma emergente? Un’analisi esplorativa basata su due studi di caso in "SOCIOLOGIA DEL LAVORO " 152/2018, pp. 139-154, DOI:10.3280/SL2018-152008

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche