Clicca qui per scaricare

Significati condivisibili per la famiglia adottiva. Il Modello delle Realtà Condivise nel lavoro sulle adozioni
Titolo Rivista: TERAPIA FAMILIARE 
Autori/Curatori: Chiara Benini 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: 118 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 29-43 Dimensione file:  92 KB
DOI:  10.3280/TF2018-118002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La famiglia adottiva, con le sue particolari caratteristiche di multiculturalità, evidenzia l’importanza dei significati attribuiti da ciascuno alle parole e ai comportamenti, da cui deriva la necessità di lavorare alla costruzione di significati condivisi. L’Autrice, analizzando i differenti livelli in cui si possono verificare le difficoltà di comprensione tra adottanti e adottati, propone alcune riflessioni ed esempi clinici sull’utilizzo del Modello delle Realtà Condivise nei casi di adozione, oltre a evidenziarne l’utilità nel lavoro di ricostruzione delle storie e delle identità di questi minori.


Keywords: Adozione internazionale, modello narrativo, figli adottivi, multiculturalismo, costruzione dell’identità, significati condivisi.

  1. Balzotti A. (2010). Attaccamento e biologia. La regolazione affettiva in una prospettiva psicobiologica. Milano: FrancoAngeli.
  2. Barbieri M., Benini C. (2013). Adozioni e psicoterapia. Roma: Alpes.
  3. Berger P.L., Luckman T. (1966). The social construction of reality. New York: Doubleday (trad. it.: La realtà come costruzione sociale, Bologna: il Mulino, 1969).
  4. Bing-Hall J. (1995). Rewriting Family Script. New York: The Guilford Press (trad. it.: Le trame della famiglia. Milano: Raffaello Cortina, 1998).
  5. Brazelton T.B., Greenspan S.I. (2000). The irreducible needs of children. New York: Perseus (trad. it.: I bisogni irrinunciabili dei bambini. Milano: Raffaello Cortina, 2001).
  6. Brodzinsky D.M., Palacios J. (2005). Psychological Issues in Adoption. Research and practice. Santa Barbara: Praeger Publisher (trad. it.: a cura di Chistolini M., Lavorare nell’adozione. Dalle ricerche alla prassi operativa. Milano: FrancoAngeli, 2011).
  7. Cancrini L. (2012). La cura delle infanzie infelici. Milano: Raffaello Cortina.
  8. Cancrini L. (2017). Ascoltare i bambini. Milano: Raffaello Cortina.
  9. Chistolini M (2008). La conoscenza della propria storia nei bambini, un diritto tutelato in ambito europeo? Minorigiustizia, 2: 89-101.
  10. Commissione per le adozioni internazionali (2010). La qualità dell’attesa nell’adozione internazionale. Firenze: Istituto degli Innocenti.
  11. Commissione per le Adozioni Internazionali (2012). I percorsi formativi del 2009 nelle adozioni internazionali. Firenze: Istituto degli Innocenti.
  12. Grossman K.E., Grossman K., Waters E. (a cura di) (2006). Attachment from infancy to adulthood. The major longitudinal studies. New York: The Guiford Press.
  13. Guidi D., Tosi M.N., (2014). Genitori di bambini adottati: una sfida per costruire il “nuovo romanzo familiare”. In: Scabini E., Rossi G., a cura di, Allargare lo spazio familiare: adozione e affido. Milano: Vita e Pensiero
  14. Manfrida G. (1998). La narrazione psicoterapeutica. Invenzione, persuasione e tecniche retoriche in terapia familiare. Milano: FrancoAngeli.
  15. Manfrida G., Albertini V. (2014). L’ultima parola, tra autorità e responsabilità terapeutica: la conclusione di seduta secondo il modello narrativo delle Realtà Condivise. Rivista di psicoterapia relazionale, 40: 39-56., 10.3280/PR2014-04000DOI: 10.3280/PR2014-04000
  16. Minuchin S. (1974). Families and Family Therapy. Cambridge: Harvard University Press (trad. it.: Famiglie e terapia della famiglia. Roma: Astrolabio, 1978).
  17. Napier A.G., Whitaker C.A. (1978). The family crucible. New York: Harper & Row (trad. it.: Il crogiolo della famiglia. Roma: Astrolabio, 1981).
  18. Onnis L. (2016). Empatia e psicoterapia sistemica. Implicazioni teoriche e cliniche. Psicobiettivo 3: 23-46., 10.3280/PSOB2016-00300DOI: 10.3280/PSOB2016-00300
  19. Palacios J. (2007). Manual para intervenciones profesionales en adopcion interacional. Valoracion de idoneidad, asignacion de menores a familias, seguimento postadoptivo (trad. it.: Manuale degli interventi professionali nell’adozione internazionale. Valutazione dell’idoneità, abbinamento dei bambini alle famiglie, monitoraggio post-adottivo. Bologna: Stamperia della Regione Emilia Romagna, 2013).
  20. Petri H. (2007). Bloß nicht zu viel Liebe. Eltern und Kinder zwischen Bindung und Freiheit. Ein Lebensweg. Stuttgart: Kreuz (trad. it.: Non troppo amore per carità! Genitori e figli tra attaccamento e libertà. Un percorso di vita. Roma: Koiné, 2009).
  21. Regione Emilia Romagna: Servizio Politiche Sociali, Infanzia e Adolescenza (2003). Fare adozione. Materiali e testimonianze per l’innovazione. Bologna: Stamperia della Regione Emilia Romagna.
  22. Scabini E., Donati P. (a cura di) (1996). Famiglia e adozione internazionale: esperienze, normativa e servizi. Milano: Vita e Pensiero.
  23. Scabini E., Rossi G. (2014). Allargare lo spazio familiare: adozione e affido. Milano: Vita e Pensiero.
  24. Smith Benjamin L. (1996). Interpersonal diagnosis and treatment of personality disorders. New York: The Guilford Press (trad. it.: Diagnosi interpersonale e trattamento dei disturbi di personalità. Roma: Las, 1999).
  25. Vadilonga F. (a cura di) (2010). Curare l’adozione. Milano: Raffaello Cortina.

Chiara Benini, in "TERAPIA FAMILIARE" 118/2018, pp. 29-43, DOI:10.3280/TF2018-118002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche