Clicca qui per scaricare

L’impatto delle funzioni regolatorie di Arera sul ciclo dei rifiuti: alcuni snodi problematici in tema di perimetro dell’affidamento, forme di gestione del servizio e qualificazione del rifiuto
Titolo Rivista: ECONOMIA PUBBLICA  
Autori/Curatori: Luciano Salomoni 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  22 P. 99-120 Dimensione file:  219 KB
DOI:  10.3280/EP2019-001006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il contributo intende considerare alcuni aspetti del servizio rifiuti, inquadrato come servizio pubblico, alla luce dell’introduzione delle nuove funzioni nel settore dell’Autorità di regolazione per Energia Reti e Ambiente. L’Autore considera anzitutto l’individuazione delle attività ricomprese nel servizio, ai fini della definizione del perimetro di affidamento a terzi. In particolare, l’analisi si centra sulla gestione integrata dei rifiuti, onde valutare gli ambiti del servizio concesso in cd. privativa. L’impatto della regolazione viene considerato altresì sulle gestioni esistenti, in quanto occorre tenere conto di un quadro articolato sul territorio nazionale e di realtà diversificate. Il diverso sviluppo degli impianti costituisce un fattore che, secondo la ricostruzione dell’Autore, necessiterà di un’articolazione regolatoria differenziata. Il contributo affronta poi il problema della mancanza di una disciplina organica sui rifiuti assimilati, in quanto la rimessione dei criteri per l’assimilazione dei rifiuti a livello comunale impatta sulla regolazione, e in definitiva sul mercato.


Keywords: Gestione del servizio rifiuti, privativa, regolazione del settore, rifiuti assimilati
Jel Code: K2, K23

  1. Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (2016). Indagine conoscitiva sui rifiuti solidi urbani. IC49.
  2. Agcm (2016). Indagine conoscitiva sui rifiuti solidi urbani, p. 62 ss.
  3. Baroni P. (2010). La regolazione e il controllo nei servizi di gestione dei rifiuti urbani.
  4. In: Atzori A., Baroni P., Levorato A. & Moretto A. La regolazione e il controllo dei servizi di gestione dei rifiuti urbani. Milano: FrancoAngeli, p. 41.
  5. Benvenuti S. (2014). Raccolta, gestione e smaltimento dei rifiuti in Italia. La complessità del quadro normativo e del riparto delle competenze. In: Feroni G.C., Produzione, gestione, smaltimento dei rifiuti in Italia, Francia e Germania tra diritto, tecnologia e politica. Torino: Giappichelli, p. 82.
  6. Cartei G.F., Milano P. (2014). Rifiuti: i nodi della disciplina nazionale. In: Feroni G.C., Produzione, gestione, smaltimento dei rifiuti in Italia, Francia e Germania tra diritto, tecnologia e politica. Torino: Giappichelli Editore, p. 105.
  7. Cassa Depositi e Prestiti (2014). Rifiuti. Obiettivo discarica zero, -- Disponibile al sito: https://www.cdp.it/kdocs/290607/Studio-di-settore-5-Rifiuti.pdf.
  8. Cassese S. (2008). La nuova costituzione economica. Bari: Laterza, p. 39 ss.
  9. Confservizi del Nord-Ovest (2017). Annual stakeholder report. Roma: Agra Editrice.
  10. De Leonardis F. (2017). Economia circolare: saggio sui diversi aspetti giuridici. Verso uno Stato circolare. Diritto Amministrativo, 1: 163.
  11. Di Lullo M., Montanari G. (2011). La gestione integrata dei rifiuti urbani. In: Cerulli Irelli V., Clemente di San Luca G., La disciplina giuridica dei rifiuti in Italia. Napoli: Editoriale scientifica, p.125.
  12. Di Feo A. (2017). La gestione e lo smaltimento dei rifiuti plastici in Europa. Roma: Aracne, p. 29.
  13. Feliziani C. (2017). La gestione dei rifiuti in Europa: un’analisi comparata. Federalismi. it., 15: 12-13.
  14. Grasso M.E. (2012). Il Modello lombardi di gestione dei rifiuti: tra autosufficienza, efficienza e sostenibilità. Confronti, 3: 177.
  15. Ifel – Fondazione Anci. Prospettive di innovazione nella gestione dei rifiuti urbani dei Comuni – Atti del Convegno 9 maggio 2018.
  16. Ispra (2018). Rapporto rifiuti urbani, -- Testo disponibile al sito: http://www.astridonline.it.
  17. Laboratorio Ref. Ricerche (2018). Il Ciclo dei rifiuti tra ritardi e opportunità, 1: 10.
  18. Laboratorio Ref. Ricerca (2016). L’autorità e le nuove competenze sul ciclo dei rifiuti: un floor normativo e competitivo per lo sviluppo industriale, p. 15.
  19. Leoci B. (2017). La gestione dei rifiuti urbani e dei servizi di igiene ambientale. Milano: RIREA, p. 86 ss.
  20. Magri M. (2018). Regioni ed “economia circolare”. Giornale di diritto amministrativo, 6.
  21. Muratori A. (2017). Le nuove competenze in materia di rifiuti, entra in scenda l’ARERA: atto primo, o meglio, overture. Ambiente & Sviluppo, 6: 378.
  22. Napolitano G. (2005). Regole e mercato nei servizi pubblici. Bologna: il Mulino.
  23. Pulcini E. (2011). I principi in materia di gestione e i criteri di proprietà nel trattamento dei rifiuti: recupero, riciclaggio e smaltimento. In: Cerulli Irelli V., Clemente di San Luca G., La disciplina giuridica dei rifiuti in Italia. Napoli: Editoriale scientifica, p. 29.
  24. Rottgen D. (2012). End of waste tramite provvedimenti autorizzativi. Ambiente & Sviluppo, 809.
  25. Russo D. (2014). La disciplina dell’Unione Europea sui rifiuti: profili critici e prospettive di sviluppo dell’attuale quadro comunitario. In Feroni G.C., Produzione, gestione, smaltimento dei rifiuti in Italia, Francia e Germania tra diritto, tecnologia e politica. Torino: Giappichelli, p. 41.
  26. Venanzoni A. (2018). Ciclo dei rifiuti e nuova autorità di regolazione energia reti e ambiente (ARERA). Il diritto. dell’economia, 3: 897.

Luciano Salomoni, in "ECONOMIA PUBBLICA " 1/2019, pp. 99-120, DOI:10.3280/EP2019-001006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche