Clicca qui per scaricare

«E se non partissi anch’io..». Il corpo volontari italiani della provincia di Varese nel 1866
Titolo Rivista: STORIA IN LOMBARDIA 
Autori/Curatori:  Daniela Franchetti 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 P. 77-94 Dimensione file:  149 KB
DOI:  10.3280/SIL2018-001006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il Corpo volontari italiani della provincia di Varese nel 1866 L’articolo intende indagare sul fenomeno del volontariato militare che interessò tutta l’Italia nel 1866, guardandolo dalla prospettiva della attuale provincia di Varese. La provincia ospitò il 4° e il 5° Reggimento per poco più di un mese. Si è cercato di ricostruire il numero dei volontari, comparandolo con quello delle guerre del 1859 e 1860, suddividendo la provincia in aree per valutare la distribuzione territoriale del volontariato e il rapporto tra città e campagne. Si è tracciato inoltre un profilo sociologico dei partecipanti, delineando sommariamente le vicende biografiche di alcuni volontari.


Keywords: 1866, Volontari, Garibaldi, Cadolini, Varese, Gallarate.

  1. Adamoli G. (1892), Da san Martino a Mentana. Ricordi di un volontario, Milano, Treves.
  2. Ambrosoli L. (1953), Le tradizioni del Risorgimento e il costume politico e civile della nuova Italia nelle lettere di Cesare Abba e Rinaldo Arconati (1904-1910), in «Rivista della Società Storica Varesina», n. 1, 1953, pp. 48-67.
  3. Belotti L. (1964), Le vicende di Busto Arsizio nel primo centenario dell’Unità d’Italia.1859-1900, in Ferrario S., a cura di, Busto Arsizio. Spunti di storia e di cultura, Milano, Bramante, pp. 189-203.
  4. Bernard A. (1995), La scuola dei nostri nonni, Varese, s.e. (Como, Grafica Marelli).
  5. Bertolotti M. (2008), Cadolini Giovanni, in Isnenghi M. e Cecchinato E., a cura di, Gli italiani in guerra. Conflitti, identità, memorie dal Risorgimento ai giorni nostri. Vol. 1. Fare l’Italia. Unità e disunità nel Risorgimento, Torino, UTET, p. 811.
  6. Besozzi L. (1998), La Guardia nazionale a Sesto Calende e Angera (1859-1876), in Sesto Calende e dintorni. Studi storici in memoria di Elso Varalli, Gavirate, Nicolini Editore, pp. 107-129.
  7. Brambilla L. (1874), Varese e il suo Circondario, vol. 1, Varese, Tip. Ubicini.
  8. Brentari O. (1908), Il 2° Battaglione bersaglieri volontari di Garibaldi nella battaglia del 1866, Milano, G. Agnelli.
  9. Cadolini G. (1867), Il quarto reggimento dei volontari ed il corpo d’operazione in Valcamonica nella campagna del 1866. Ricordi, Firenze, Tip. del Diritto.
  10. Caimi A. (1868), Giornale delle operazioni di guerra eseguite dalla Legione di Guardia nazionale mobile a difesa dello Stelvio e Tonale nella campagna del 1866, Torino, Tip. G. Cassone.
  11. Cecchinato E. (2007), Camicie rosse. I garibaldini dall’Unità alla Grande Guerra, Roma-Bari, Laterza.
  12. Colombo T. (1964), Le Società operaie di mutuo soccorso del varesotto, in «Rivista della Società Storica Varesina», n. 8, pp. 111-156.
  13. Corpo di Stato Maggiore. Ufficio storico (1875), La campagna del 1866 in Italia, vol. 1, Roma, C. Voghera.
  14. D’Angiolini P. (1964), Ministero dell’Interno. Biografie 1861-1869, Roma, s.n. [Archivio Centrale dello Stato].
  15. D’Ayala M. (1868), Vite degl’italiani benemeriti della libertà e della patria, Firenze, M. Cellini e C.
  16. Della Chiesa F. (1920), Note garibaldine per un varesino, Varese, Maj e Malnati.
  17. Estival V. (1866), Garibaldi e il governo italiano nel 1866. Rivelazioni, Milano, Tip. Sociale.
  18. Fantoni G. (1868), I martiri d’Italia del 1867, Venezia, G. Grimaldo. Ferrari N. (1959), Laveno Mombello nel Risorgimento. 1815-1870, Laveno Mombello, Comune di Laveno Mombello.
  19. Finelli P. (2012), Achille Sacchi e l’organizzazione del movimento democratico tra l’impresa dei Mille ed Aspromonte, in Bertolotti C., a cura di, La repubblica la scienza l’uguaglianza. Una famiglia del Risorgimento tra mazzinianesimo ed emancipazionismo, Milano, FrancoAngeli, pp. 131-140.
  20. Forti Messina A. (2003), Malachia De Cristoforis. Un medico democratico nell’Italia liberale, Milano, FrancoAngeli.
  21. Francia E. (2008), Difendere la rivoluzione, conservare l’ordine: la Guardia nazionale nell’Ottocento, in Isnenghi M. e Cecchinato E., a cura di, cit., pp. 156-163.
  22. Frigerio P. (1999), Storia di Luino e delle sue valli, Azzate-Varese, Macchione editore.
  23. Garibaldi G. (1935), Scritti e discorsi politici e militari, 2. 1862-1867, Bologna, Cappelli, pp. 82-83.
  24. G. C. [Castelli Giuseppe] (1930), Un ferito di Monte Suello (Le lettere patriottiche di Guglielmo Castelli), in «Rassegna gallaratese di storia e d’arte», n. 2, pp. 3-12.
  25. Giampaolo L. (1962), Lettere di Giuseppe Mazzini ad Adeodato Franceschi, Ergisto Bezzi, Domenico Adamoli e Carlo Torelli, in «Rivista della Società Storica Varesina », n. 7, pp. 105-120.
  26. Id. (1966), Varese e la campagna del 1866, in «Rivista della Società Storica Varesina», n. 9, pp. 12-25.
  27. Id. (1969), Vicende varesine dal marzo 1849 alla proclamazione del Regno d’Italia e la seconda campagna di Garibaldi nel Varesotto, Varese, La Tecnografica.
  28. Heyriès H. (2016), Italia 1866. Storia di una guerra perduta e vinta, Bologna, Il Mulino. In morte del colonnello cav. Giovanni Chiassi (1866), Castiglione delle Stiviere, Tip. Bignotti.
  29. Isastia A. M. (1990), Il volontariato militare nel Risorgimento, Roma, Stato Maggiore dell’Esercito.
  30. Isnenghi M. (2010), Garibaldi fu ferito. Il mito, le favole, Roma, Donzelli. Le operazioni militari dei Corpi volontarii in Tirolo nella campagna del 1866 (1867), Catania, Tip. Bellini.
  31. Macchione P. e Bertoni A. (1995), Non solo amaretti, Azzate, Macchione editore.
  32. Martinola G. (1941), I “Ricordi” di Emilio Andreazzi sulla campagna del Trentino del 1866, in «Archivio storico della Svizzera italiana», a. XVI, n. 2, pp. 142-158.
  33. Mazzarello P. (2015), E si salvò anche la madre. L’evento che rivoluzionò il parto cesareo, Torino, Bollati Boringhieri.
  34. Ministero di Industria e Commercio. Direzione di statistica (1863), Censimento del Regno d’Italia. 31 dicembre 1861, Firenze, Stamperia Reale.
  35. Musumeci G. (1992), La Società di mutuo soccorso tra operai, artisti, commercianti e professionisti di Laveno, Mesenzana, Marwan.
  36. Pippione M. (1998), Gallarate. La storia, gli uomini, Azzate-Varese, Macchione editore.
  37. Pozzi G. et al. (2004), Gemonio, ritratto di un paese, Gavirate, Nicolini Editore.
  38. Raccolta in ordine cronologico delle varie disposizioni che si riferiscono ai Corpi volontari (1866), Firenze, C. Cassone e comp. Romano R. (1984), Crespi Benigno, in Dizionario Biografico degli Italiani, vol. 30, Roma, Istituto della Enciclopedia Italiana, pp. 692-694.
  39. Soldani S. (2008), Il popolo dei mestieri alla conquista di una patria, in Isnenghi M. e Cecchinato E., a cura di, cit., pp. 75-87.
  40. «Supplemento alla Gazzetta Ufficiale del Regno d’Italia» (1866), n. 189, 10 luglio 1866. Tabella numerica delle perdite sofferte dai Corpi volontari italiani dal 25 giugno al 21 luglio 1866 (1866), in «Gazzetta Ufficiale del Regno d’Italia», 15 settembre 1866.
  41. Umiltà A. (1866), I volontari del 1866 ovvero da Milano alle Alpi Rezie, memorie storiche documentate, vol. I, Milano, Wilmant.
  42. Vanelli I. (1961), Il marchese Carlo Ermes Visconti di Sanvito primo sindaco di Somma Lombardo dopo l’unificazione, in «Rassegna gallaratese di storia e d’arte», n. 4, fasc. 79, pp. 184-187.
  43. Venosta F. (1866), Storia aneddotica della campagna d’Italia nel 1866 descritta ed illustrata ad uso dei soldati e del popolo, Milano, F. Pagnoni.
  44. Vercelli C. (2019), Soldati. Storia dell’esercito italiano, Bari-Roma, Laterza.
  45. Villari R. (1867), Da Messina al Tirolo. Viaggio di un uomo senza testa compilato da un uomo senza testa, Messina, Tip. Pappalardo.
  46. Zaffaroni D. (2008), Cesare Castiglioni dei Mille di Marsala, Varese, Macchione editore.

Daniela Franchetti, in "STORIA IN LOMBARDIA" 1/2018, pp. 77-94, DOI:10.3280/SIL2018-001006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche