Clicca qui per scaricare

Architettura industriale moderna: evoluzione degli approcci e consapevolezze per il riuso
Titolo Rivista: TERRITORIO 
Autori/Curatori: Pierfranco Galliani 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: 89 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  11 P. 24-34 Dimensione file:  1526 KB
DOI:  10.3280/TR2019-089003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Forti interessi immobiliari e tentativi di risolvere le discontinuità della forma urbana ereditata dalla modernità hanno condizionato gli approcci al riuso dei comparti industriali dismessi, comprimendo attenzioni e consapevolezze nei confronti del recupero delle preesistenze architettoniche a favore di procedure urbanistiche improntate alla trasformazione. Gli attuali obiettivi, più realistici e aperti alla coesistenza di differenti ambienti e paesaggi all’interno di realtà urbane consolidate, ripropongono però ancora rapporti conflittuali tra forma e contenuto dell’architettura nei processi di riuso. L’aggiornamento dei metodi di recupero del patrimonio industriale si evidenzia oggi nel considerare la transitorietà dell’azione progettuale nei suoi esiti modificatori e temporali a nuovi usi, e si collega al concetto di rioccupazione.


Keywords: Dismissione industriale; disgiunzione forma-contenuto; transitorietà progettuale

  1. Angi B., 2014, «Passaggio di paesaggi (riciclati)». In: Orsini F. (a cura di), Sinergie rigenerative. Riattivare paesaggi di(s)messi. Siracusa: Lettera Ventidue, 107-117.
  2. Barelli M.L., 2008, «Trasformare per conservare. Identità e interpretazione dei luoghi industriali dismessi». In: Ronchetta C., Trisciuoglio M. (a cura di), Progettare per il patrimonio industriale. Torino: Celid, 258-260.
  3. Crotti S., 1990, «Luoghi urbani ritrovati». Rassegna (I territori abbandonati), 42: 69-72.
  4. Fontana G.L., 2008, «Archeologia, storia e riuso del patrimonio industriale. Nuovi approcci e competenze». In: Ronchetta C., Trisciuoglio M., cit.: 9-12.
  5. Galliani P., 2004, «Nuove architetture per la stazione ferroviaria». Territorio, 29-30: 39-42.
  6. Galliani P., 2009, «Recupero architettonico: problematiche e questioni di metodo». Territorio, 51: 97-102., 10.3280/TR2009-051018DOI: 10.3280/TR2009-051018
  7. Galliani P., 2012, «Identità dell’architettura del xx secolo e progetto contemporaneo». Territorio, 62: 76-80., 10.3280/TR2012-062015DOI: 10.3280/TR2012-062015
  8. Gregotti V., 1984, «Modificazione». Casabella, 498-499: 2-7.
  9. Gregotti V., 1990, «Editoriale». Rassegna, cit.: 5.
  10. Mancuso F., 2008, «Progetto e ‘buone pratiche’». In: Ronchetta C., Trisciuoglio M., cit.: 154-159.
  11. Motta G., 1997, «L’analisi della casa nel laboratorio di progettazione».
  12. In: Id., Pizzigoni A. (a cura di), Cento tavole. La casa a Milano dal 1890-1970. Milano: Unicopli, 323-334.
  13. Occelli C., 2008: «Fabrica urbis. Restauro come progetto di architettura». In: Ronchetta C., Trisciuoglio M., cit., 148-153.
  14. Orsini F., 2014, «Il senso dei paesaggi produttivi di(s)messi». In: Id., cit.: 151-159.
  15. Palermo P. C., 2007, «Immagini convenzionali». In: Piva A., Bonicalzi F.,
  16. Galliani P. (a cura di), Architettura e politica. Roma: Gangemi, 21-34.
  17. Pandakovic D., 2003, «Gli spazi del lavoro industriale: un paesaggio interiore». Territorio, 26: 21-23.
  18. Pedretti B., 2008, «Sull’ermeneutica fisica dell’architettura. Riuso del patrimonio storico e principio di disgiunzione tra forma e contenuto». In: Ronchetta C., Trisciuoglio M., cit.: 26-35.
  19. Riva G., 2008, «La valorizzazione delle tecnologie costruttive. Quattro esempi significativi». In: Ronchetta C., Trisciuoglio M., cit.: 232-235.
  20. Rossi A., 1978, L’architettura della citta. Milano: Clup [I ed. 1966].
  21. Secchi B., 1990, «Un ampliamento dello sguardo». Rassegna, cit.: 61-62.
  22. Secchi B., 2001, «Tracce di città: nuovi scenari per la città europea». Ripubblicato in Fini G. (a cura di), 2015, Bernardo Secchi. Il futuro si costruisce giorno per giorno. Riflessioni su spazio, societa e progetto. Roma: Donzelli, 49-58.
  23. Setti G., 2018, «Dismissioni (industriali) e riusi possibili: strategie di intervento architettonico». Territorio, 84: 143-152., 10.3280/TR2018-084020DOI: 10.3280/TR2018-084020
  24. Settis S., 1985, «Continuità, distanza, conoscenza. Tre usi dell’antico». In: Id. (a cura di), Memoria dell’antico nell’arte italiana, III Dalla tradizione all’archeologia. Torino: Einaudi.

Pierfranco Galliani, in "TERRITORIO" 89/2019, pp. 24-34, DOI:10.3280/TR2019-089003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche