Contraddittori e intempestivi, ma utili. Alla base dell’insoddisfazione verso i monitoraggi nazionali dei "fuori famiglia"

Titolo Rivista: MINORIGIUSTIZIA
Autori/Curatori: Valerio Belotti
Anno di pubblicazione: 2020 Fascicolo: 1 Lingua: Italiano
Numero pagine: 10 P. 29-38 Dimensione file: 99 KB
DOI: 10.3280/MG2020-001003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Le ultime Raccomandazioni del 2019 del Comitato Onu sui diritti dei bambini dirette all’Italia contengono ancora una volta il richiamo a una maggiore attenzione nella raccolta delle informazioni nazionali sulle bambine e i bambini allontanati temporaneamente dalla loro famiglia. Le rilevazioni istituzionali rivolte direttamente o indirettamente a monitorare le caratteristiche di questo fenomeno, nonostante siano molto utili, si rivelano infatti ancora inadeguate a rappresentarne in forma chiara e condivisa i vari aspetti. Con l’effetto, a volte, di favorire la confusione e gli allarmismi che periodicamente animano le diverse sfere pubbliche. La prolungata assenza di "misurazioni" appropriate, esaustive e attendibili, costituisce inoltre da tempo uno degli ostacoli più evidenti al raggiungimento di una base informativa funzionale alla progettazione di specifici interventi nel campo della tutela minorile. Eppure, a questa seppur rilevante mancanza, non possono essere attribuite responsabilità che attengono principalmente alla situazione d’impasse e alla frammentazione regionale nell’offerta dei servizi sociali per bambini e famiglie. A ben vedere, sono soprattutto queste ultime incertezze a non permettere un definitivo ed efficace superamento della diffusa insoddisfazione verso gli attuali sistemi di monitoraggio.

Valerio Belotti, Contraddittori e intempestivi, ma utili. Alla base dell’insoddisfazione verso i monitoraggi nazionali dei "fuori famiglia" in "MINORIGIUSTIZIA" 1/2020, pp 29-38, DOI: 10.3280/MG2020-001003