L’intervento della Corte Costituzionale sulle preclusioni assolute previste dall’ordinamento penitenziario minorile

Titolo Rivista: MINORIGIUSTIZIA
Autori/Curatori: Andrea Conti
Anno di pubblicazione: 2020 Fascicolo: 1 Lingua: Italiano
Numero pagine: 11 P. 213-223 Dimensione file: 109 KB
DOI: 10.3280/MG2020-001020
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’Autore prenderà in esame l’ordinamento penitenziario minorile alla luce della recente sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato costituzionalmente illegittima l’applicabilità ai minorenni delle preclusioni assolute per accedere ai benefici penitenziari. In particolare, verrà analizzato il quadro normativo ed interpretativo, l’ordinanza di rimessione e la sentenza della Corte Costituzionale, con riferimento ai princìpi espressi dalla giurisprudenza costituzionale, al divieto di automatismi applicativi ed alla necessità di valutazioni individualizzate, anche nei contesti caratterizzati dalla presenza della criminalità organizzata.

Andrea Conti, L’intervento della Corte Costituzionale sulle preclusioni assolute previste dall’ordinamento penitenziario minorile in "MINORIGIUSTIZIA" 1/2020, pp 213-223, DOI: 10.3280/MG2020-001020