Click here to download

"Cooperando si impara". L’esperienza dei Project Work
Journal Title: SALUTE E SOCIETÀ 
Author/s: Barbara Pentimalli 
Year:  2021 Issue: Language: Italian 
Pages:  14 Pg. 134-147 FullText PDF:  249 KB
DOI:  10.3280/SES2021-001010
(DOI is like a bar code for intellectual property: to have more infomation:  clicca qui   and here 



Keywords: Interprofessionality; learning community; Project Work; action research; coopera-tive learning; relational skills.

  1. Alastra V., Kaneklin C., Scaratti G. (2012). La formazione situata. Repertori di pratica. Milano: Franco Angeli.
  2. Bronzini M., a cura di (2011). Dieci anni di welfare territoriale: pratiche di integrazione socio-sanitaria. Napoli: ESI.
  3. Cacciamani S. (2008). Imparare cooperando. Dal Cooperative Learning alle comunità di ricerca. Roma: Carocci.
  4. Edwards A., Daniels H., Gallagher T., Leadbetter J., Warmington P. (2009). Improving Inter-professional Work Collaborations: Learning to Do Multi-agency. London: Routledge.
  5. Ellerani P., Pavan D. (2003). Il Cooperative Learning: una proposta per l’orientamento formativo. Napoli: Tecnodid.
  6. Engeström Y. (2004). New Forms of Learning in Co-configuration Work. Journal of Workplace Learning, 16(1-2): 11-21., DOI: 10.1108/1366562041052147
  7. D’Amour D., Oandasan I. (2005). Interprofessionality as the Field of Interprofessional Practice and Interprofessional Education: An Emerging Concept. Journal of Interprofessional Care, 19(1): 8-20., DOI: 10.1080/1356182050008160
  8. Fabbri L. (2007). Comunità di pratiche e apprendimento riflessivo. Per una formazione situata. Roma: Carocci.
  9. Fabbri L. (2014). La formazione situata. Dispositivi per conoscere e coltivare gli apprendimenti informali. In: Corbi E., Perillo P., a cura di, La formazione e il carattere pratico della realtà. Lecce: PensaMultimedia.
  10. Fabbri L., Melacarne C. (2015). Apprendere a scuola. Metodologie attive di sviluppo e dispositivi riflessivi. Milano: Franco Angeli.
  11. Galloni F. (2014). Sconfina-menti. L’etnografia come esperienza interculturale al di là della ricerca. In: Gobbo F., Simonicca A., a cura di, Etnografia e intercultura. Roma: CISU.
  12. Gherardi S. (2008). Dalle comunità di pratiche alle pratiche di comunità: breve storia di un concetto in viaggio. Studi Organizzativi, 1: 1-52., DOI: 10.1400/11489
  13. Goodwin C. (1994). Professional Vision. American Anthropologist, 96(3): 606-633
  14. Hall P. (2005). Interprofessional Teamwork: Professional Cultures as Barriers. Journal of Interprofessional Care, 1: 188-196., DOI: 10.1080/1356182050008174
  15. Ivaldi S., Scaratti G. (2015). Competenze manageriali e costruzione sociale di conoscenza. Una ricerca sul campo. Studi Organizzativi, 2: 9-38., DOI: 10.3280/SO2015-00200
  16. Lam A. (2000). Tacit Knowledge, Organizational Learning and Societal Institutions: An Integrated Framework. Organization studies, 21: 487-513., DOI: 10.1177/017084060021300
  17. Silberman M.L. (2007). The Handbook of Experiential Learning. San Francisco: Pfeiffer & Co.
  18. Landri P., Milione A. (2016). Le pratiche di comunità. La costruzione di rete di educazione e politiche sociali. In: Landri P., a cura di, Prendersi cura del welfare. Le politiche sociali nella lente della pratica. Pavia: Altravista.
  19. Lave J., Wenger E. (1990). Situated Learning: Legitimate Peripheral Participation. Cambridge: Cambridge University Press.
  20. Lipari D. (2008). Metodi della formazione «oltre l’aula»: apprendere nelle «comunità di pratica». In: Montedoro C., Pepe D., a cura di, La riflessività nella formazione: metodi e modelli. Roma: Isfol.
  21. Lisimberti C., Montalbetti K. (2016). Con le mani in pasta. Apprendere la ricerca tra teoria e pratica. Scuola Democratica, 3: 687-706., DOI: 10.12828/8552
  22. Lusardi R. (2018). Etnografia partecipativa e comunità di pratica: metodi formativi e risorse professionali per il nuovo welfare. Professionalità Studi, 2(2): 10-24.
  23. Lusardi R., Manghi S. (2013). I limiti del sapere tecnico: i saperi sociali nella scena della cura. In: Vicarelli G., a cura di, Cura e salute. Prospettive sociologiche. Roma: Carocci.
  24. Lusardi R., Nicoli M.A. (2017). Le culture professionali dell’integrazione sociosanitaria. In: Miele F., Piras E.M., a cura di, Mettere la cura in pratica. Professioni e scene della cura fuori dagli ospedali. Milano: Ledizioni.
  25. Lusardi R., Piras E.M. (2018). Collaborazione e coordinamento nelle pratiche di cura. Forme emergenti di relazione tra pressioni istituzionali e accordi informali. Studi di Sociologia, 56(4): 385-394., DOI: 10.26350/000309_00004
  26. Lusardi R., Tomelleri S. (2017). Gli ibridi professionali. Le culture professionali alla prova dell’integrazione sociosanitaria. Salute e Società, 16(3): 11-31., DOI: 10.3280/SES2017-SU300
  27. Milione A. (2016). La governance dell’abbandono scolastico a Napoli: oltre le metafore della guerra di trincea l’immagine della rete. In: Landri P., a cura di, Prendersi cura del welfare. Le politiche sociali nella lente della pratica. Pavia: Altravista.
  28. Moon J.A. (2004). A Handbook of Reflective and Experiential Learning: Theory and Practice. London: Routledge.
  29. Pentimalli B., Valentini P. (2011). Integrazione socio-sanitaria del Lazio: il riequilibrio “rimandato” tra ospedale e territorio. In: Bronzini M., a cura di, Dieci anni di welfare territoriale: pratiche di integrazione socio-sanitaria. Napoli: ESI.
  30. Pescarmona I. (2014). L’etnografia come risorsa per l’innovazione. In: Gobbo F., Simonicca A., a cura di, Etnografia e Intercultura. Roma: CISU.
  31. Piccardo C., Kaneklin C., Scaratti G. (2010). La ricerca-azione. Cambiare per conoscere nei contesti organizzativi. Milano: Raffaello Cortina.
  32. Pipan T. (2010). Il ruolo dei master nella formazione manageriale in sanità. In: Pipan T., a cura di, I rischi in sanità. Un nuovo fenomeno sociale. Milano: Franco Angeli.
  33. Pipan T., Pentimalli B. (2018). Apprendere dalle pratiche. Le sfide della formazione manageriale nella sanità che cambia. Scuola Democratica, 3: 523-542., DOI: 10.12828/9214
  34. Poirot-Delpech S. (2016). Des collectifs éphémères. Socio-Anthropologie, 33: 9-21.
  35. Radin A. (2018). Lavorare sulla linea: il mito della collaborazione e i manager intermedi. Studi di Sociologia, 4, 395-404., DOI: 10.26350/000309_00004
  36. Schön D.A. (2006). Formare il professionista riflessivo. Per una nuova prospettiva della formazione e dell’apprendimento nelle professioni. Milano: FrancoAngeli.
  37. Sclavi M. (2003). Arte di ascoltare e mondi possibili. Come si esce dalle cornici di cui siamo parte. Milano: Mondadori.
  38. Slavin R.E. (1995). Cooperative learning: Theory, Research and Practice. Needham Heights. MA: Simon & Schuster Company.
  39. Tomelleri S. (2017). Quali professionalità per il nuovo welfare? In: Cesareo V., a cura di, Welfare responsabile. Milano: Vita e pensiero.
  40. Tommelleri S., Artioli G. (2013). Scoprire la collaborazione resiliente. Una ricerca-azione sulle relazioni interprofessionali in area sanitaria. Milano: Franco Angeli.
  41. Tousijn W. (2011). Professionalismo e rapporti inter-professionali nelle equipe multidisciplinari. In: Bronzini M., a cura di, Dieci anni di welfare territoriale. Milano: Franco Angeli.
  42. Tousijn W. (2015). I rapporti inter-professionali in sanità: dal vecchio al nuovo professionalismo. Salute e società, 3: 44-55., DOI: 10.3280/SES2015-00300
  43. Wenger E. (1998). Communities of Practice: Learning, Meaning, and Identity. Cambridge: Cambridge University Press.
  44. Wenger E. (2000). Communities of Practice and Social Learning Systems. Organization, 7(2): 246-267., DOI: 10.1177/13505084007200
  45. Vicarelli G. (2012). Medici e manager. Verso un nuovo professionalismo?. Cambio. Rivista sulle Trasformazioni Sociali, 2(3): 125-136.
  46. Zucchermaglio C., Alby F. (2005). Gruppi e tecnologie al lavoro. Roma/Bari: Laterza.
  47. Zucchermaglio C., Scaratti G., Ferrai L. (2012). Apprendere trasformando: costruire e abitare le proprie pratiche lavorative. Scuola Democratica, 4: 76-92., DOI: 10.1400/22592

Barbara Pentimalli, in "SALUTE E SOCIETÀ" 1/2021, pp. 134-147, DOI:10.3280/SES2021-001010

   

FrancoAngeli is a member of Publishers International Linking Association a not for profit orgasnization wich runs the CrossRef service, enabing links to and from online scholarly content