Clicca qui per scaricare

I professionisti dell’educazione alla sostenibilità ambientale
Titolo Rivista: QUADERNI DI ECONOMIA DEL LAVORO 
Autori/Curatori: Giovanna del Gobbo 
Anno di pubblicazione:  2020 Fascicolo: 112  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  20 P. 83-102 Dimensione file:  358 KB
DOI:  10.3280/QUA2020-112007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La riconversione e riorganizzazione dei processi economici (greening) e una dif-fusa responsabilità, anche individuale, rispetto all’ambiente e al territorio nella direzione di una "green society" oltre che della "green economy" sembrano poter aprire un potenziale mercato del lavoro dei professionisti dell’educazione alla sostenibilità ambientale. Le unità professionali operanti in attività di educazione, formazione e sensibilizzazione ambientale ad oggi sono varie. Le attività sono svolte, per lo più, da figure operanti in ambiti e settori diversi (public utilities, turismo, servizi culturali, escursionismo, tutela del patrimonio ambientale, agricoltura, educazione e istruzione, ecc.) vanno a definire una famiglia dai contorni indistinti, senza una univoca definizione di ruoli, aree di attività, competenze e percorsi for-mativi. Il presente contributo intende offrire uno sguardo introduttivo su un pro-blema che richiede necessariamente un approccio sistemico e sollecita la riflessione pedagogica sull’ambiente ad una interlocuzione più forte e mirata con il mercato del lavoro a garanzia di processi di professionalizzazione la cui utilità sociale ed economica sembra indiscutibile.


Keywords: Sostenibilità ambientale; sviluppo sostenibile; green economy; educatore; educazione non formale; green society.

  1. Ammassari R. e Palleschi, M.T. (2010). Lauree ambientali triennali: inserimento lavorativo e prosecuzione degli studi. Roma: ISFOL.
  2. Borghi L. (1962). Educazione e sviluppo sociale. Firenze: La Nuova Italia.
  3. Borghi L., a cura di (1964). Scuola e ambiente. Bari: Laterza.
  4. CEDEFOP and OECD (2015). Green skills and innovation for inclusive growth. Luxembourg: Publications Office of the European Union.
  5. Colazzo S. (2013). Nuovi modelli di consumo e bisogno di comunità. In: Simone M.G., a cura di, Consumo e crisi economica. Risvolti esistenziali e prospettive educative. Napoli: Guida.
  6. Colombo E., Schionato L. e Redaelli, M. (2017). Lo sviluppo dei green jobs Uno scenario di evoluzione quantitativa e qualitativa e alcune ipotesi di adeguamento dei percorsi formativi. Milano: Fondazione Cariplo. Collana “Quaderni dell’Osservatorio” n. 25.
  7. de Freitas Netto S.V., Sobral M.F.F., Ribeiro A.R.B. et al. (2020). Concepts and forms of greenwashing: a systematic review. Environ Sci Eur, 32: 19.
  8. Del Gobbo G., Farioli F. e Mayer M. (2017). Le competenze di un “educatore sostenibile”. ECO, 228-229: 39-42.
  9. Dewey J. e Bentley A. (1949). Knowing and the Known. Boston: Beacon Press.
  10. EE– - Eionet (2017). Mapping Europe’s environmental future: understanding the impacts of global megatrends at the national level. Luxembourg: Publications Office of the European Union.
  11. EEA (2015). European environment – state and outlook 2015: Assessment of global megatrends. Copenhagen: European Environment Agency.
  12. EEA (2019). Sustainability transitions: policy and practice. Luxembourg: Publications Office of the European Union.
  13. Fabbri L. (2007). Comunità di pratiche e apprendimento riflessivo. Per una formazione situata. Roma: Carocci
  14. Fahlquist J.N. (2009). Moral Responsibility for Environmental Problems – Individual or Institutional? Journal of Agricultural and Environmental Ethics, 22(2): 109-124.
  15. Farioli F., Mayer M. and Del Gobbo G. (2017). Learning for an unpredictable Future: What competences for Educators. X Congreso Internacional sobre Investigación en Didáctica de las Ciencias, Sevilla, Spain.
  16. Federighi P. (2018). The core contents of pedagogy for the first degree in Education Sciences. Form@re, 18(3): 19-36.
  17. Federighi P. (2020). Margini di autonomia relativa delle Università, mercato della formazione e mercato del lavoro dei professionisti dell’educazione e della formazione. Nuova Secondaria, 10: 67-79.
  18. Fioravanti L. e Mereu M.G., a cura di. (2019). Anticipazione dei fabbisogni professionali nella green economy. Roma: INAPP.
  19. Frabboni F. e Zucchini G.L. (1985). L’ambiente come alfabeto. Firenze: La Nuova Italia.
  20. Holt D. (2012), Constructing Sustainable consumption. The Annals of the American Academy of Political and Social Science, 644, 236-255.
  21. ILO (2013). Meeting skill needs for green jobs: Policy recommendations. Geneva: ILO.
  22. ILO (2018). World Employment and Social Outlook 2018: Greening with jobs. Geneva: ILO.
  23. ISTAT (2013). La classificazione delle professioni. Roma: ISTAT.
  24. Kilbourne W., McDonagh P. and Prothero A. (2017). Sustainable Consumption, Consumer Culture and the Politics of a Megatrend (forthcoming). In: Kravets O., MacLaran P., Miles S. and Venkatesh A., editors, Handbook of Consumer Culture. London: Sage.
  25. Legge 6 giugno 2016, n. 106. Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, de’l'impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale.
  26. Maclean R., Jagannathan S. and Panth B. (2018). Education and Skills for Inclusive Growth, Green Jobs and the Greening of Economies in Asia. Singapore: Springer Nature.
  27. Malavasi P., a cura di (2007). L’impresa della sostenibilità. Tra pedagogia dell’ambiente e responsabilità sociale d’impresa. Milano: Vita e Pensiero.
  28. Malavasi P., a cura di (2010). Progettazione educativa sostenibile. Pedagogia dell’ambiente per lo sviluppo umano integrale. Milano: EDUCatt.
  29. Malavasi P., a cura di (2011). L’ambiente conteso. Ricerca e formazione tra scienza e governance dello sviluppo umano. Milano: Vita e Pensiero
  30. Marcinkowski T. (2009). Contemporary Challenges and Opportunities in Environmental Education: Where Are We Headed and What Deserves Our Attention? The Journal of Environmental Education, 41(1):34-54.
  31. Martinez-Fernandez C., Hinojosa C. and Miranda G. (2010). Greening Jobs and Skills: Labour Market Implications of Addressing Climate Change. OECD Local Economic and Employment Development (LEED) Papers, No. 2010/02. Paris: OECD Publishing.
  32. Maturana H. and Varela F. (1984). El árbol del conocimiento: Las bases biológicas del entendimiento humano. Santiago: Editorial Universitaria.
  33. McDonagh P. and Prothero A. (2014). Introduction to the special issue: Sustainability as megatrend I. Journal of Macromarketing, 34(3): 248-252.
  34. Mieg H.A. and Töpfer K. (2013). Institutional and Social Innovation for urban sustainable development. New York: Routledge.
  35. Orefice P. (1993). Didattica dell’ambiente. Guida per gli operatori della scuola, dell’extrascuola e dell’educazione degli adulti. Firenze: La Nuova Italia.
  36. Prothero A. and McDonagh P. (2015). Introduction to the special issue: Sustainability as megatrend II. Journal of Macromarketing, 35(1): 7-10.
  37. Renner M., Sweeney S. and Kubit J. (2008). Green Jobs: Towards Decent Work in a Sustainable. Low-Carbon World: Report for United Nations Environment Programme.
  38. Roorda N. and Rachelson A. (2017). The Seven Competences of the Sustainable Professional. Oxford: Greenleaf.
  39. Salomone M. (2005). Strategie educative per la sostenibilità. L’educazione ambientale nel XXI secolo. Bergano: CELSB.
  40. Sauvé L. (1996). Environmental Education and Sustainable Development: a further appraisal. Canadian Journal of Environmental Education. 1: 7-34.
  41. Semeraro R. (1992). Educazione ambientale, ecologia, istruzione. Milano: FrancoAngeli.
  42. Sigelman M., Bittle S., Markow W. and Francis B. (2019). The Hybrid Job Economy: How New Skills are Rewriting the DNA of the Job Market. Burning Glass Technologies.
  43. Singh S. (2012). New Mega Trends. Implications for our Future Lives. London: Palgrave Macmillan.
  44. Thaler R.H. (2018). Misbehaving. La nascita dell’economia comportamentale. Milano: Einaudi (ed. or. Misbehaving. The making of behavioral economics, 2015).
  45. Torlone F. (2018). Methods, tools and instruments for the core contents’ definition of the First degree in Education Sciences. Form@re, 18(3): 37-60.
  46. UNECE (2005). Strategia UNECE per l’educazione per lo sviluppo sostenibile. New York and Geneva: United Nations.
  47. UNECE (2016). Ten years of the UNECE strategy for education for sustainable development. New York and Geneva: United Nations.
  48. Unioncamere – ANPAL, Sistema Informativo Excelsior (2017). Le Competenze Green. Analisi dei fabbisogni delle imprese di competenze legate alla Green economy. Roma: Unioncamere.
  49. Unioncamere – ANPAL, Sistema Informativo Excelsior (2019). Le Competenze Green. Analisi della domanda di competenze legate alla green economy nelle imprese, Indagine 2018. Roma: Unioncamere.
  50. Unioncamere – ANPAL, Sistema Informativo Excelsior (2020). La domanda di professioni e di formazione delle imprese italiane nel 2020. Roma: Unioncamere.
  51. Unioncamere – ANPAL, Sistema Informativo Excelsior (2020). Le Competenze Green. Analisi della domanda di competenze legate alla green economy nelle imprese, Indagine 2019. Roma: Unioncamere.
  52. Unioncamere. Formazione Imprenditorialità Lavoro Orientamento. Educatore ambientale, «testo disponibile al sito: https://www.filo.unioncamere.it/P42A8161C8498S8500/Educatore-ambientale.htm» (21.01.21).
  53. Vare P., Arro G., de Hamer A., Del Gobbo G. et al. (2019). Devising a Competence-Based Training Program for Educators of Sustainable Development: Lessons Learned. Sustainability, 11: 1890-1910.
  54. Varey R. (2012). The Marketing Future Beyond the Limits of Growth. Journal of Macromarketing, 32(4): 424-433.
  55. Visconti L.M, Minow Y. and Maclaran P. (2014). Public Markets: An Ecological Perspective on Sustainability as a Megatrend. Journal of Macromarketing, 34(3): 349-368.

Giovanna del Gobbo, in "QUADERNI DI ECONOMIA DEL LAVORO" 112/2020, pp. 83-102, DOI:10.3280/QUA2020-112007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche