Clicca qui per scaricare

L’Operatore dello Sviluppo Umano nella cooperazione internazionale: dimensione formativa, ruolo professionale e competenze educative
Titolo Rivista: QUADERNI DI ECONOMIA DEL LAVORO 
Autori/Curatori: Francesco De Maria 
Anno di pubblicazione:  2020 Fascicolo: 112  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  27 P. 129-155 Dimensione file:  277 KB
DOI:  10.3280/QUA2020-112009
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il lavoro sviluppa una riflessione sul ruolo dei professionisti dell’educazione nella cooperazione internazionale, tentando di coniugare l’area dello Sviluppo Umano con quella della Formazione. Ci si muove su un terreno impervio dove in entrambi i casi la regolamentazione normativa, gli sbocchi occupazionali della formazione universitaria, il mercato del lavoro e le figure professionali presentano alcune criticità. Il campo della solidarietà internazionale esprime un bisogno di professionalizzazione delle proprie risorse umane; la dimensione formativa emerge come una categoria implicita e trasversale alle azioni di sviluppo che non può essere oggetto di interesse esclusivo di progetti realizzati in ambito educativo. Il contri-buto coglie queste sfide e, muovendosi da un’area disciplinare all’altra, cerca di definire i processi lavorativi, le aree di attività e le competenze educative dell’Operatore dello Sviluppo Umano, dunque del Professionista dell’Educazione che ricopre questo ruolo.


Keywords: Cooperazione internazionale; sviluppo umano; professionalizza-zione; Organizzazioni Non Governative (ONG); dimensione formativa; competenze educative.

  1. AICS. Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo. -- https://www.aics.gov.it/home-ita/agenzia/sistema/ (13.01.2021).
  2. Alkire S. and Deneulin S. (2009). Introducing the Human Development and Capability Ap-proach, -- «testo disponibile al sito: http://www.ophi.org.uk/wp-content/uploads/ssAlkire-Deneulin_Ch2.pdf» (13.01.2021).
  3. Atlante delle Professioni. -- https://www.atlantedelleprofessioni.it/ (13.01.2021).
  4. Biggeri M. e Canitano G., a cura di (2010). Temi avanzati di economia e politica della coope-razione internazionale allo sviluppo. Milano: FrancoAngeli.
  5. Biggeri M. e Chiappero Martinetti E. (2010). Sviluppo umano sostenibile, capability approach e cooperazione internazionale. In Biggeri M. e Canitano G., a cura di, Temi avanzati di economia e politica della cooperazione internazionale allo sviluppo. Milano: FrancoAn-geli.
  6. Bottazzi G. (2014). Sociologia dello sviluppo. Roma-Bari: Laterza.
  7. Caillé A., (1998). Il terzo paradigma. Torino: Boringhieri.
  8. Caldin R., Guerra L. e Taddei A., a cura di (2014). Cooperaciòn e Inclusiòn Escolar. Proyec-to “Apoyo a la Promociòn y al Desarrollo de la Escuela Inclusiva en El Salvador”. San Salvador: Ministero de Educacion, Governo de El Savador.
  9. Governatori, G. (2015). Gli operatori delle organizzazioni non governative: alcune caratteri-stiche socio-professionali. Osservatorio Isfol, 5(1-2): 123-142.
  10. Carbone G. (2019). Le migrazioni intra-africane: un’introduzione. Milano: ISPI, -- «testo disponibile al sito: https://www.ispionline.it/it/pubblicazione/le-migrazioni-intra-africane-unintroduzione-23497» (13.01.2021).
  11. Carrino L. (2008). Sviluppo e soggettività: tra autoritarismo e democrazia. Universitas Forum, 1, -- «testo disponibile al sito: http://www.universitasforum.org/index.php/ojs/rt/printerFriendly/5/42» (13.01.2021).
  12. Carrino L. (2016). Perle, pirati e sognatori: dall’aiuto allo sviluppo a una nuova cooperazio-ne internazionale. Milano: FrancoAngeli.
  13. Coggi C. e Ricchiardi P., a cura di (2014). Educare allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale. Lecce: PensaMultimedia.
  14. De Maria F. (2012). Il dono: teoria, prassi e reti internazionali. SottoTraccia, saperi e percorsi sociali, 7: 48-68
  15. De Maria F. (2016). Modello di Sviluppo umano, locale e sostenibile: una prospettiva peda-gogica. Il ruolo delle ONG. Tesi di laurea magistrale. Firenze: Università degli Studi di Fi-renze.
  16. De Sanctis F.M. (1975). Educazione in età adulta. Scandicci: La Nuova Italia.
  17. Del Gobbo G. (2006). Sviluppo umano locale, cultura di pace e cooperazione internazionale. Un Master per operatori dello sviluppo umano endogeno. Generazioni, 5: 177-198.
  18. Del Gobbo G. (2007). Il processo formativo tra potenziale di conoscenza e reti di saperi: un contributo di riflessione sui processi di costruzione di conoscenza. Firenze: FUP.
  19. Del Gobbo G. (2010). Un approccio pedagogico alla dimensione partecipativa per l’integrazione tra saperi materiali e immateriali. Studi sulla formazione, 13(2): 95-107.
  20. Del Gobbo G. (2014). Solidarietà e sviluppo endogeno: lo sguardo pedagogico per riconoscere il valore dei saperi altri. In: Coggi C. e Ricchiardi P., a cura di, Educare allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale. Lecce: PensaMultimedia.
  21. Del Gobbo G., Galeotti G. e De Maria F. (2020). Ricerca educativa e mobilità umana. Uno studio esplorativo sui giovani in Costa D’avorio. Firenze: Editpress.
  22. Del Gobbo G., Orefice P. e Sampson Grandiera R., a cura di (2010). Potenziale umano e pa-trimonio territoriale. Per uno sviluppo sostenibile tra saperi locali e saperi globali. Na-poli: Liguori.
  23. Federighi P. (1996). Strategie per la gestione dei processi educativi nel contesto europeo. Dal lifelong learning a una società ad iniziativa diffusa. Napoli: Liguori.
  24. Federighi P. (2000). Glossario dell’educazione degli adulti in Europa. Firenze: I quaderni di Eurydice
  25. Federighi P. (2018). The core contents of pedagogy for the first degree in Education Sciences. Form@–e - Open Journal Per La Formazione in Rete, 18(3): 19-36.
  26. Freire P. (2004). Pedagogia dell’autonomia. Torino: Ega (ed. orig. 1996).
  27. Furia A. (2015). Breve guida critica alla cooperazione internazionale allo sviluppo. Fonda-zione Flaminia, Comune di Ravenna, Regione Emilia-Romagna: Rapporto di Progetto PeaceSpot –I - La cooperazione allo sviluppo oggi.
  28. Galeotti G. (2015). I saperi dell’agire. La valorizzazione delle competenze locali per la ge-stione ambientale. Ariccia: Aracne.
  29. Gandolfi S. e Akkari A. (2020). Diritti dell’uomo e cooperazione internazionale: Una scom-messa educativa. Geneva: Globethics.net.
  30. Gandolfi S. e Rizzi F. (2013). Diritti dell’uomo e cooperazione internazionale: l’etica della reciprocità. Bergamo: Bergamo University Press.
  31. Hill M. (2003). Development as Empowerment. Feminist Economics, 9(2/3): 117-135.
  32. ILO. International Labour Organization. International Standard Classification of Occupations (ISCO). -- https://www.ilo.org/public/english/bureau/stat/isco/intro.htm (13.01.2021).
  33. INAPP. Istituto Nazionale per l’Analisi delle Politiche Pubbliche. Atlante del lavoro e delle qualificazioni. -- https://atlantelavoro.inapp.org/index.php (13.01.2021).
  34. Iori V. (2018). Educatori e pedagogisti. Senso dell’agire educativo e riconoscimento profes-sionale. Trento: Erickson.
  35. Isidori M.V. e Vaccarelli A. (2013). Pedagogia dell’emergenza. Didattica nell’emergenza. I processi formativi nelle situazioni di criticità individuali e collettive. Milano: FrancoAnge-li.
  36. ISPI. Istituto per gli Studi di Politica Internazionale. -- https://www.ispionline.it/ispi-school (13.01.2021).
  37. ISTAT (2013). La classificazione delle professioni. Roma: ISTAT.
  38. ISTAT. Istituto Nazionale di Statistica. -- http://professioni.istat.it/sistemainformativoprofessioni/cp2011/index.php (13.01.2021).
  39. King K. (2019). Education, skills and international cooperation: Comparative and historical perspectives. Comparative Education Research Centre, University of Hong Kong: Spring-er.
  40. Legge 14 gennaio 2013, n. 4. Disposizioni in materia di professioni non organizzate.
  41. Legge 26 febbraio 1987, n, 49. Nuova disciplina della cooperazione dell’Italia con i paesi in via di sviluppo.
  42. Legge 8 ottobre 1998, n. 520. Regolamento recante norme per l’individuazione della figura e del relativo profilo professionale dell’educatore professionale.
  43. Legge 11 agosto 2014, n. 125. Disciplina generale sulla cooperazione internazionale per lo sviluppo, i diritti umani e la pace.
  44. Libanora R. (2010). Partecipazione e Cooperazione internazionale: per uno sviluppo dal bas-so? In Biggeri M. e Canitano G., a cura di, Temi avanzati di economia e politica della cooperazione internazionale allo sviluppo. Milano: Franco Angeli.
  45. Licursi S. (2010). Sociologia della Solidarietà. Roma: Carocci.
  46. Mauss M. (2002). Saggio sul dono. Torino: Einaudi 2002 (ed. orig. 1925).
  47. McGrath S. (2002). Skills for development: a new approach to international cooperation in skills development?. Journal of Vocational Education and Training, 54(3): 413-430.
  48. Mezirow J. (1991). Apprendimento e trasformazione. Il significato dell’esperienza e il valore della riflessione dell’apprendimento degli adulti. Milano: Raffaello Cortina.
  49. Nervo G. (1988). Emergenza e Solidarietà: il ruolo del volontariato internazionale. In: Trom-betta P.L. e Perna R., (a cura di). Emergenza e solidarietà internazionale. La cultura dell’emergenza di fronte alle istanze del Terzo Mondo. Milano: FrancoAngeli.
  50. Nussbaum M.C. (2012). Creare capacità. Liberarsi dalla dittatura del Pil. Bologna: il Muli-no.
  51. Orefice P., Carullo A. e Calaprice S., a cura di (2011). Le professioni educative e formative: dalla domanda sociale alla risposta legislativa. Padova: CEDAM.
  52. Paloscia R. (2010). Il territorio: una risorsa fondamentale per lo sviluppo umano. In: Del Gobbo G., Orefice P. e Sampson Grandiera R., a cura di, Potenziale umano e patrimonio territoriale. Per uno sviluppo sostenibile tra saperi locali e saperi globali. Napoli: Liguori
  53. Rizzi F. (2007). Educazione e cooperazione internazionale. Brescia: La Scuola.
  54. Rizzi F. (2019). Diritto al lavoro e cooperazione internazionale. In: Meyer-Bisch P., Gandolfi S. e Balliu G., éds., L’interdépendance des droits de l’homme au principe de toute gou-vernance démocratique Commentaire de Souveraineté et coopérations. Genève: Globeth-ics.net.
  55. Sen A. (1989). Development as Capability Expansion. Reprinted in: Fukuda-Parr S. and Shi-va Kumar A.K., a cura di, (2003). Readings in Human Development. New Delhi & New York: Oxford University Press.
  56. Shek D.T. e Hollister R.M., editor (2017). University social responsibility and quality of life.Singapore: Springer Nature.
  57. Streeten P. (1997). Nongovernmental Organizations and Development. Annals of the Ameri-can Academy of Political and Social Science, 554(1): 193-210.
  58. Taddei A. (2017). Educazione inclusiva e cooperazione internazionale. Un intervento in El Salvador. Milano: FrancoAngeli.
  59. Tapia M.N. (2006). Educazione e solidarietà. La pedagogia dell’apprendimento-servizio. Roma: Città Nuova.
  60. Tarozzi A., a cura di (1985). Per una sociologia del volontariato internazionale. Milano: Foc-siv.
  61. Torre E.M. (2014). Costruire progetti sullo sviluppo sostenibile e la solidarietà internaziona-le nella scuola. In: Coggi C. e Ricchiardi P., a cura di, Educare allo sviluppo sostenibile e alla solidarietà internazionale. Lecce: PensaMultimedia.
  62. UN. United Nations (2015). Resolution adopted by the General Assembly, Transforming our world: the 2030 agenda for sustainable development, A/RES/70/1, 25 September 2015.
  63. UNDP. United Nations Development Programme (1990). Human Development Report 1990. New York, Oxford: Oxford University Press.
  64. Universitaly. L’Università italiana a portata di click. (13.01.2021).
  65. Vasilescu R., Barna C., Epure M. and Baicu C. (2010). Developing university social respon-sibility: A model for the challenges of the new civil society. Procedia. Social and Behav-ioral Sciences, 2(2): 4177-4182.
  66. WB. World Bank, (2020). Cote d’Ivoire 10th Economic Update. Taking stock and looking ahead: Cote d’Ivoire and the COVID-19 Pandemic. Washington, DC: World Bank Group, -- «testo disponibile al sito: https://openknowledge.worldbank.org/handle/10986/34559» (13.01.2021).
  67. Weiler H.N. (1983). Aid for education: the political economy of international cooperation in educational development. Ottawa: International Development Research Centre.
  68. Zupi M. (2009). Un approccio non banale alla povertà per la valutazione strategica dei pro-getti di cooperazione allo sviluppo. Roma: Cespi.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The request was aborted: Could not create SSL/TLS secure channel.

Francesco De Maria, in "QUADERNI DI ECONOMIA DEL LAVORO" 112/2020, pp. 129-155, DOI:10.3280/QUA2020-112009

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche