Clicca qui per scaricare

Le verità dei testimoni: per una antropologia del ricordare
Titolo Rivista: RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA 
Autori/Curatori: Caterina Di Pasquale 
Anno di pubblicazione:  2021 Fascicolo: 1  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  17 P. 87-103 Dimensione file:  191 KB
DOI:  10.3280/RSF2021-001005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo è una riflessione sulla testimonianza autobiografica e sullo statuto conoscitivo che la testimonianza ha progressivamente acquisito nel discorso scientifico euroamericano. Lo scopo della riflessione è descrivere e analizzare le verità della testimonianza e dei testimoni facendo dialogare la prospettiva etnografica e antropologica con la letteratura psicologica, storica e filosofica. Usando come fonti alcune storie di vita rilevate durante una ricerca etnografica sulle memorie delle stragi nazi-fasciste perpetrate contro la popolazione civile in Italia, specificatamente a Sant’Anna di Stazzema (12 agosto 1944), verranno analizzate le istanze narrative e culturali delle testimonianze, il ruolo performativo del testimone, l’efficacia simbolica e comunicativa nel contesto pubblico e il rapporto tra verità testimoniale, esperienza soggettiva e vissuto biografico. Questi aspetti del testimoniare saranno confrontati con la verità storica e giuridica sul caso etnografico descritto e verranno poi connessi con i quadri argomentativi ed esplicativi usati nella letteratura scientifica sull’argomento. In particolar modo verranno analizzate le conflittualità che dividono alcune testimonianze allontanandole dalle verità storiche e giuridiche sancite con le ricerche storiche e con le sentenze giudiziarie. Infine, per uscire dalla dimensione micro-etnografica, il confronto tra le diverse rappresentazioni della testimonianza nella ricerca antropologica sarà veicolato dalla dimensione particolare, relativa a Sant’Anna di Stazzema, alla dimensione nazionale e internazionale. Le conclusioni che l’articolo vuole condividere riguardano il superamento delle dicotomie memoria versus storia, finzione versus verità, soggettività versus oggettività, che caratterizzano da almeno un ventennio il dibattito pubblico, scientifico e non, e che hanno finito per connotare moralmente e ideologicamente ogni riflessione sul valore sociale e culturale del ricordo e del ricordare


Keywords: Memoria-Storia; Verità Testimoniale; Verità Storica; Verità fattuale; Narrazione; Etnografia.

  1. Cercas J. L’impostore. Milano: Guanda; 2014.
  2. Winter J. The Generation of Memory: Reflections on the «Memory Boom» in Contemporary Historical Studies. Canadian Military History 2001; 10: 55-66.
  3. Wieviorka A. L’era del testimone. Milano: Cortina; 1999.
  4. Di Pasquale C. Il ricordo dopo l’oblio. Sant’Anna di Stazzema, la strage, la memoria. Roma: Donzelli; 2010.
  5. Di Pasquale C. Massacre, Trial and Choral Memory in Sant’Anna di Stazzema, Italy (1944-2005). Transitional Justice 2012; 6:486-501.
  6. Di Pasquale C. The Massacre-centered Memory of Sant’Anna di Stazzema, Italy. Memory Studies 2020; 13; pp.708-721.
  7. Neisser U. Memory Observed: Remembering in Natural Context. San Francisco: Freeman&Co; 1982.
  8. Di Pasquale C. Antropologia della memoria. Il ricordo come fatto culturale. Bologna: Il Mulino; 2018.
  9. Brockmeier J. Beyond the Archive. Memory, Narrative and The Autobiographical Process. Milano: Oxford University Press; 2015.
  10. Middleton D, Edwards D, ed. Collective Remembering. Memory in Society. Thousand Oaks: Sage; 1990.
  11. Macdonald S. Memorylands, Heritage and Identity in Europe Today, London: Routledge; 2013.
  12. Rothberg M. Multidirecyional Memory. Remembering Holocaust in the Age of Decolonization. Stanford: Stanford University Press; 2009.
  13. Sanyal D. Memory and complicity Migrations of Holocaust Remembrance. New York; Forham University Press; 2015.
  14. Gensburger S., Lefranc S. Beyond Memory. Can We Really Learn From The Past? London: Palgrave Pivot; 2020.
  15. Arendt H. La banalità del male. Eichman a Gerusalemme. Milano: Feltrinelli; 1964.
  16. De Luna G. La Repubblica del dolore. Le memorie di un’Italia divisa. Milano: Feltrinelli; 2011.
  17. Gribaudi G, ed. Testimonianze e Testimoni nella storia del tempo presente.
  18. Firenze: EditPress; 2020. Beneduce R. Archeologia del trauma. Roma-Bari: Laterza; 2010.
  19. Fassin D, Rechman R. L’Impero del trauma. Nascita della condizione di vittima. Milano: Meltemi; 2020.
  20. Alexander J. Trauma. La rappresentazione sociale del dolore. Milano: Meltemi; 2018.
  21. Giorgi R. Marzabotto parla. Milano: Edizioni Avanti!; 1955.
  22. Volpe Rinonapoli A. Fuoco sulla Versilia. Milano: Edizioni Avanti!; 1961.
  23. Pezzino P. Sant’Anna di Stazzema. Storia di una strage. Bologna: il Mulino; 2008.
  24. Fulvetti G. Uccidere i civili. Le stragi naziste in Toscana (1943-1945). Roma: Carocci; 2009.
  25. De Paolis M, Pezzino P. La difficile giustizia. I processi per crimini di guerra tedeschi in Italia 1943-2013. Roma: Viella; 2016.
  26. Guadagnucci L. Era un giorno qualsiasi. Sant’Anna di Stazzema, la strage del ’44 e la ricerca della verità. Una storia lunga tre generazioni. Milano: Terre di mezzo; 2016.
  27. Mancini E. Lo hanno fatto anche a te? Varum? I perché dell’eccidio. Viareggio: Dissensi; 2013.
  28. Bartlett FC. La memoria, uno studio di psicologia sperimentale e sociale. Milano: FrancoAngeli; 1974.
  29. Halbwachs M. I quadri sociali della memoria. Napoli: Ipermedium; 1997.
  30. Halbwachs M. La memoria collettiva. Milano: Unicopli; 2001.

Caterina Di Pasquale, in "RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA" 1/2021, pp. 87-103, DOI:10.3280/RSF2021-001005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche