Clicca qui per scaricare

Libertà individuale e rapporti sociali: lo statuto costituzionale del Terzo settore
Titolo Rivista: DIRITTO COSTITUZIONALE 
Autori/Curatori: Francesco Rigano 
Anno di pubblicazione:  2021 Fascicolo: 2  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  22 P. 137-158 Dimensione file:  216 KB
DOI:  10.3280/DC2021-002007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nel periodo repubblicano gli enti privati non lucrativi sono stati oggetto di leggi speciali e di favore. Questa legislazione ha ricevuto un consolidamento con l’adozione del Codice del Terzo settore, che pone a sistema la nozione di ente del Terzo settore, determina gli strumenti di raccordo con la pubblica amministrazione, disciplina i controlli. Il Codice trova legittimazione nella cornice del pluralismo aperto qualificato dalla indifferenza dei fini associativi, ma orientato dal principio di solidarietà prefigurato dalla Costituzione repubblicana. La corretta collocazione costituzionale del fenomeno aiuta ad affrontare la questione della limitazione dell’autonomia privata nelle scelte di organizzazione e in particolare dei rapporti tra ente e aderenti all’ente.


Keywords: Libertà di associazione; Autonomia privata; Pluralismo; Sussidiarietà oriz-zontale; Solidarietà; Codice del Terzo settore



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The request was aborted: Could not create SSL/TLS secure channel.

Francesco Rigano, in "DIRITTO COSTITUZIONALE" 2/2021, pp. 137-158, DOI:10.3280/DC2021-002007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche