Dal modello bio-psico-sociale all’approccio alla salute globale

Titolo Rivista: PSICOLOGIA DELLA SALUTE
Autori/Curatori: Fabio Lucidi
Anno di pubblicazione: 2021 Fascicolo: 3 Lingua: English
Numero pagine: 6 P. 7-12 Dimensione file: 163 KB
DOI: 10.3280/PDS2021-003002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Molti anni dopo la proposta di un modello bio-psico-sociale, si parla oggi di Salute Globa-le come diritto umano fondamentale, nel quale salute e malattia sono considerate risultati di processi non solo biologici ma anche economici, sociali, politici, culturali e ambientali, tra-scendendo e superando le prospettive nazionali, così come gli interessi e le possibilità delle singole discipline. Adottando una prospettiva transdisciplinare in un’ottica transnazionale, parlare di Salute Globale vuol dire mettere in primo piano le disuguaglianze che sono presenti in termini di speranza e di qualità di vita, malattie e disabilità così come risorse e opportunità di salute sia all’interno dei Paesi, sia tra di essi, attraverso la ricerca, la formazione e l’intervento in materia di assistenza, prevenzione della malattia e promozione della salute. La Psicologia della Salute ha l’opportunità di contribuire a questo processo portando in esso conoscenze, competenze, prospettive pronte a fondersi in un approccio che mette al centro la soluzione dei problemi e non le discipline che ad essa contribuiscono.

  1. Guze S.B., Matarazzo J.D. and Saslow G. (1953). A formulation of principles of comprehensive medicine with special reference to learning theory. Journal of Clinical Psychology, 9: 127-136. DOI: 10.1002/1097-4679(195304)9:
  2. McLaren N. (1998). A critical review of the biopsychosocial model. The Australian and New Zealand Journal of Psychiatry, 32, 1: 86-92. DOI: 10.3109/0004867980906271
  3. Wade D.T. and Halligan P.W. (2017). The biopsychosocial model of illness: a model whose time has come. Clinical Rehabilitation, 31, 8: 995-1004. DOI: 10.1177/026921551770989

Fabio Lucidi, Dal modello bio-psico-sociale all’approccio alla salute globale in "PSICOLOGIA DELLA SALUTE" 3/2021, pp 7-12, DOI: 10.3280/PDS2021-003002