El Estado de Derecho y el mercado de la verdad

Titolo Rivista: CITTADINANZA EUROPEA (LA)
Autori/Curatori: Ricardo Martín Morales
Anno di pubblicazione: 2021 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 23 P. 137-159 Dimensione file: 274 KB
DOI: 10.3280/CEU2021-002005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

I processi deliberativi democratici sono minacciati dalla disinformazione deliberata su larga scala, diffusa attraverso Internet e i social media, i quali hanno notevolmente aumentato il rischio di manipolazione elettorale dell’opinione pubblica. Qualsiasi buon specialista può attualmente provocare il contagio emozionale di milioni di persone all’idea contrattata con il miglior offerente. Gli Stati membri dell’Unione Europea si organizzano e collaborano per combattere questo tipo di disinformazione. Il presente contributo analizza fino a che punto il Diritto può e deve reagire alle fake news, valutando la portata, la natura, il contenuto e il bene giuridico protetto da un eventuale "diritto a non essere ingannati".

Ricardo Martín Morales, El Estado de Derecho y el mercado de la verdad in "CITTADINANZA EUROPEA (LA)" 2/2021, pp 137-159, DOI: 10.3280/CEU2021-002005