Regolare la città per la sua trasformazione. Spunti da un dialogo con la Città di Torino

Titolo Rivista: TERRITORIO
Autori/Curatori: Francesca Frassoldati, Matteo Robiglio
Anno di pubblicazione: 2021 Fascicolo: 98 Lingua: Italiano
Numero pagine: 4 P. 20-23 Dimensione file: 115 KB
DOI: 10.3280/TR2021-098003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

In Italia, è da tempo una consuetudine trans-disciplinare criticare la burocrazia che regola le operazioni sulla città. Eppure la norma di oggi è il prodotto - codificato e temporaneamente fissato - di una lenta costruzione sociale e tecnico-amministrativa. L’articolo si interroga su come sia possibile incorporare e generalizzare, da parte della pubblica amministrazione, le esperienze regolative maturate nei conflitti e nelle contraddizioni di società e mercati in trasformazione strutturale. Tre sezioni fanno luce sulla rilevanza della stratificazione delle stagioni storiche dei codici urbani, delle relazioni fra gli elementi della città nella predisposizione di nuovi quadri di riferimento, e delle ragioni per riconsiderare, nella città del riuso, le condizioni operative dei codici stessi.

Francesca Frassoldati, Matteo Robiglio, Regolare la città per la sua trasformazione. Spunti da un dialogo con la Città di Torino in "TERRITORIO" 98/2021, pp 20-23, DOI: 10.3280/TR2021-098003