MALTRATTAMENTO E ABUSO ALL’INFANZIA

MALTRATTAMENTO E ABUSO ALL’INFANZIA

Child Abuse and Maltreatment: Interdisciplinary Journal

3 fascicoli all'anno, ISSN 1591-4267 , ISSNe 1972-5140

Prezzo fascicolo (inclusi arretrati): € 25,50

Prezzo fascicolo e-book (inclusi arretrati): € 22,00

Canoni 2022

Biblioteche, Enti, Società

Atenei

Riviste online (con arretrati, accesso perpetuo, formula plus)

Abbonamento Privati

Sono molti, ormai, in Italia, gli studiosi, i ricercatori e i professionisti che si occupano di abuso e maltrattamento all’infanzia: psicologi, educatori, medici, magistrati, insegnanti, assistenti sociali, forze dell’ordine, avvocati che, in vari ambiti professionali e da prospettive diverse, entrano quotidianamente in contatto con i problemi di quei bambini maltrattati che richiedono interventi di tutela e di protezione. Non sono pochi i quesiti e i nodi problematici teorici ed operativi che tale materia pone. Come prevenire l’insorgere dell’abuso, come individuare e rilevare, come proteggere e tutelare i bambini, come curarli, come affrontare la crisi familiare sottesa alla violenza per salvaguardare, laddove sia possibile, i diritti del bambino e dei genitori a ricostruire legami affettivi positivi e infine come adottare misure adeguate nei casi in cui la famiglia d’origine non sia in grado di occuparsi dei figli. Si tratta, tuttavia, non solo di saper elaborare strategie multidisciplinari che richiedono l’apporto e la collaborazione costante di diversi professionisti e servizi, ma, soprattutto, di acquisire strumenti di riflessione e modelli teorici che consentano di dare senso e significato alle prassi operative. La ricerca empirica, la sperimentazione e la riflessione clinica nei diversi campi disciplinari, si vanno via via sviluppando anche nel nostro Paese sull’esempio di quanto è già avvenuto in altri ambiti europei e d’oltreoceano. L’esigenza di dare unitarietà e voce, attraverso una rivista scientifica e interdisciplinare, alle riflessioni e ai lavori dei numerosi studiosi italiani e nel contempo il desiderio di offrire uno spazio per il confronto e il dibattito sono all’origine della rivista Maltrattamento e abuso all’infanzia.
Il proposito è quello di affrontare temi rilevanti scientificamente e fornire informazioni sulle tecniche di intervento più avanzate fruibili da professionisti di aree disciplinari diverse.
La rivista è stata impostata in modo da dare spazio, in ogni numero, ad un tema specifico che costituirà oggetto di un "focus monotematico". È anche prevista una sezione "Ricerche, Saggi, Rassegne" che accoglie lavori scientifici su diversi argomenti. La sezione "Brief reports: note di ricerca, esperienze, documenti e leggi" proporrà di volta in volta brevi ricerche, il risultato di esperienze di gruppi di lavoro, di équipes, servizi, documenti e leggi per riflettere su argomenti significativi in ambito giuridico, nuove iniziative legislative o leggi già in vigore. Sono coerenti con l’impostazione della rivista i lavori fondati su review della letteratura, ricerche empiriche quantitative originali, ricerche basate su meta-analisi, contributi qualitativi originali; presentazioni di modelli e teorie, commenti e rassegne critiche.

Modello articolo

Honorary Editor: Paola Di Blasio (CRIdee, UCSC Milano, Italy).
Editor-in-Chief: Elena Camisasca (Università Telematica e-Campus Novedrate, CRIdee, Italy).
Associate Editors: Chiara Ionio (CRIdee, UCSC Milano, Italy), Luca Milani (CRIdee, UCSC Milano, Italy), Sarah Miragoli (CRIdee, UCSC Milano, Italy).
Section Editors: Lara Ferla (UCSC Milano, Italy); Michela Gardon (CBM-Melograno Milano, Italy).
Editorial Assistants: Vittoria Badino (UCSC Milano, Italy); Martina Cattani (UCSC Milano, Italy); Giulia Ciuffo (UCSC Milano, Italy).
Advisory Board: Brunetto Boscherini (Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Italy); Melita Cavallo (Già Tribunale per i Minorenni di Milano, Italy); Vincenzo Cesareo (UCSC Milano, Italy); Livia Pomodoro (Già Tribunale per i Minorenni di Milano, Italy).
International Editorial Board: Vittoria Ardino (SISST, Italy); Grazia Attili (Università di Roma "Sapienza", Italy); Anne Bogat (Michigan State University, USA); Vincenzo Caretti (Università di Roma LUMSA, Italy); Marina Calloni (Università degli Studi Milano-Bicocca, Italy); Stefano Cirillo (CBM-Melograno Milano, Italy); Santo Di Nuovo (Università degli Studi di Catania, Italy); Piero Forno (Già Procura della Repubblica di Milano, Italy); Gabrio Forti (UCSC Milano, Italy); Susanna Mantovani (Università degli Studi Milano-Bicocca, Italy); Dominic McSherry (Ulster University, Northen Ireland); Francesco Montecchi (Già Primario di Neuropsichiatria Infantile dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma, Italy); Alberto Pellai (Università degli Studi di Milano, Italy); María José Rodrigo (Universidad de La Laguna, Spain); Fabio Roia (Presidente Vicario del Tribunale di Milano, Italy); Giorgio Tamburlini (Presidente del Centro per la Salute del Bambino, Italy); Maria Cristina Verrocchio (Università degli Studi di Chieti, Italy); Giovanni Visci (CISMAI, Italy); Aldert Vrij (University of Portsmouth, UK); David A. Wolfe (University of Toronto Mississauga, Canada).

Editorial Office: Research Center on Developmental and Educational Dynamics (CRIdee), Catholic University of Milan, Largo Gemelli 1, 20123 Milano Tel. 02/72342588 - 02/72343642; e-mail: journal.childviolence@unicatt.it

Ogni articolo sottoposto alla rivista sarà valutato da due referee anonimi. Fra questi, uno solo potrà essere individuato all’interno della redazione. Il lavoro verrà inviato ad un terzo referee nei casi di giudizi discordanti tra i primi due referee. La redazione può decidere di non sottoporre ad alcun referee l’articolo perché giudicato non pertinente per la rivista o non rigoroso né rispondente a standard scientifici adeguati. I giudizi dei referee saranno inviati all’autore anche in caso di risposta negativa. Il referaggio sarà predisposto sulla base di una scheda che la redazione fornisce ai valutatori nel rispetto degli standard adottati dalle principali riviste internazionali.

FrancoAngeli è consapevole dell’importanza - per accrescere visibilità e impatto delle proprie pubblicazioni - di assicurare la conservazione nel tempo dei contenuti digitali. A tal fine siamo membri delle due associazioni internazionali di editori e biblioteche - Clockss e Portico - nate per garantire la conservazione delle pubblicazioni accademiche elettroniche e l’accesso futuro nel caso in cui venissero a mancare le condizioni per accedere al contenuto tramite altre forme.

Sono repository certificati che offrono agli autori e alle biblioteche anche la garanzia dell’aggiornamento tecnologico e di formati per permettere di fruire in perpetuo e nel modo più completo possibile dei full text.

Per saperne di più: Home - CLOCKSS ; Publishers – Portico.

ANVUR Rivista scientifica: Area 11, Area 12, Area 14
ANVUR Classe A per settore concorsuale: area 11/D1 (Pedagogia e Storia della pedagogia), area 11/D2 (Didattica, Pedagogia speciale e Ricerca educativa)

Scopus Journal Metrics

SCImago Charts and Data
SCImago Journal & Country Rank

La circolazione della rivista mira a valorizzarne l’impatto presso un pubblico di ricercatori e professionisti: psicologi, educatori, medici, magistrati, insegnanti, assistenti sociali, forze dell’ordine, avvocati.

Fascicolo 3/2021 Focus monotematico. Covid-19: dinamiche familiari e aggressività durante il lockdown

Ricerche, saggi e rassegne

Iniziative, convegni, siti internet