Psicologia sociale e clinica familiare

Direzione: Vittorio Cigoli ed Eugenia Scabini
Comitato scientifico: Angela Maria Di Vita (Università degli Studi di Palermo), Davide Margola (Università Cattolica di Milano), Luigi Onnis (Università La Sapienza di Roma), Camillo Regalia (Università Cattolica di Milano), Simona Taccani (Cerp, Trento), Scott Browning (Chestnut Hill University, USA), Robert Emery (Virginia University, USA), Douglas Snyder (Texas A&M University, USA), Guy Bodenmann (Università di Zurigo, Svizzera).

Inaugurata nel 1983 la collana intende creare un ponte tra la psicologia sociale della famiglia e la clinica familiare.
Fanno parte della psicologia sociale gli studi e le ricerche sull’organizzazione familiare, sugli stili di funzionamento e le dinamiche familiari-generazionali con particolare riferimento alle transizioni cruciali (la nascita, l’adolescenza-giovinezza dei figli, l’anzianità, la morte), così come le ricerche su situazioni specifiche di vita familiare (l’adozione, l’affidamento, la disabilità) ed eventi che mettono alla prova le relazioni familiari (il divorzio, la malattia grave di un membro, la migrazione, il fallimento economico). Sono anche parte della psicologia sociale gli approcci di ricerca di tipo multi metodologico e la messa a punto di tecniche e strumenti d’indagine familiare.
Fanno parte della clinica familiare sia gli interventi psicoterapeutici, sia gli interventi di counselling e di sostegno ai legami familiari anche in situazioni di grave compromissione dei medesimi. È infatti noto come raramente vi sia una domanda diretta di aiuto da parte della famiglia, mentre assai più frequentemente si presentano, specie attraverso i figli e la coppia, problemi di rapporti con e tra famiglie d’origine, così come con la comunità.
Si tratta di segnali di sofferenza dei legami che attendono una presa in carico competente e sensibile.
Nel loro intreccio la psicologia sociale della famiglia e la clinica familiare si oppongono alle visioni riduzioniste, specie di stampo biologico-genetico, che sollecitano a livello sociale nuove forme di pensiero magico, mentre trovano nello scambio costruttivo con le scienze dell’azione umana (filosofia, etno-antropologia, storia, sociologia, letteratura) il loro fondamento epistemico.
L’idioma della collana è dunque quello di una scienza psicologica caratterizzata dal sentimento del valore dei legami a partire da quelli familiari e generazionali.
Per conseguire i suoi scopi la collana, che già conta numerosi testi di notevole valore, si avvale di una rete scientifico-culturale di rilevanza internazionale.

Tutti i volumi della collana sono sottoposti a referaggio.

(leggi tutto)

Collana Peer Reviewed

La ricerca ha estratto dal catalogo 47 titoli

Angela Maria Di Vita, Concetta Sole

Il gruppo adottivo

Contesti istituzionali nell'intervento con le famiglie

Un’indagine tesa a misurare l’efficacia del lavoro psico-giuridico nel pre-adozione e i suoi esiti a distanza di anni. Un testo per gli studenti delle lauree triennali di Scienze e tecniche psicologiche e di Scienze del Servizio Sociale e delle lauree magistrali in Psicologia clinica e Psicologia del ciclo di vita, nonché per professionisti e operatori impegnati sul versante psicologico e giuridico nell’ampio contesto del processo adottivo.

cod. 1245.45

Giancarlo Francini

Il dolore del divorzio.

Terapia, mediazione e cura della famiglia separata

Il focus del libro è sulla terapia del divorzio, cioè sul percorso terapeutico con individui e famiglie che hanno affrontato (o stanno affrontando) la separazione. Si rivolge principalmente a tecnici (psicologi, psichiatri, CTU, mediatori familiari, counselor), operatori dei servizi (assistenti sociali, educatori), studenti universitari e allievi delle Scuole di specializzazione in psicoterapia.

cod. 1245.43

Maurizio Andolfi, Vittorio Cigoli

La famiglia d'origine

L'incontro in psicoterapia e nella formazione

cod. 1245.28

Philippe Caillè, Yvelin Rey

C'era una volta

Il metodo narrativo in terapia sistemica

cod. 1245.13

Giampaolo Lai

Spettri sul divano

Il ritorno degli antenati in psicoanalisi

Negli ultimi decenni il tema dell’eternità e della resurrezione dei morti sono entrati di prepotenza sulla scena della psicoanalisi e della terapia familiare. Il materiale della ricerca si basa sulla presentazione e discussione di conversazioni con i pazienti, ma anche su richiami alla tradizione poetica e teatrale classica, da Omero a Eschilo a Seneca.

cod. 1245.44

Uno strumento innovativo, con forte valenza preventiva: il Gruppo di parola. Una “buona prassi” introdotta nel nostro Paese dal Canada, e oggi diffusa in servizi pubblici, privati e di terzo settore, per affiancare le famiglie in difficoltà e permettere ai figli di esprimere ciò che stanno vivendo attraverso la parola, il disegno, i giochi di ruolo, la scrittura.

cod. 1245.42

Vittorio Cigoli

Il viaggio iniziatico

Clinica dei corpi familiari

Il testo porta a compimento la ricerca clinica dell’autore – uno dei più noti psicologi italiani – sui “corpi familiari”. Un libro per la nuova generazione di clinici che vogliono orientarsi in senso familiare.

cod. 1245.39

Marialuisa Gennari, Santo Di Nuovo

L'incontro con l'altro: migrazioni e culture familiari.

Strumenti per il lavoro psicologico

Il libro, rivolto agli studenti delle facoltà di Psicologia, Scienze dell’educazione, Sociologia e Scienze della Comunicazione, fornisce un quadro ampio e aggiornato delle tematiche della famiglia nella migrazione. Un testo prezioso anche per gli operatori sociali che si occupano della migrazione familiare: psicologi, assistenti sociali, educatori, insegnanti, formatori, sociologi, medici.

cod. 1245.38