Libri di Clinica delle dipendenze: diagnosi e terapie

La ricerca ha estratto dal catalogo 110 titoli

Cesare Guerreschi

La dipendenza affettiva.

Ma si può morire anche d'amore?

Frutto della lunga esperienza dell’autore nello studio e nella cura delle dipendenze comportamentali, questo volume si propone come strumento fondamentale per quanti vogliano indirizzare e sostenere verso la guarigione le persone che soffrono a causa di dipendenza affettiva.

cod. 231.1.49

Mario G.L. De Rosa

Alcologia clinica.

L'esperienza di un Servizio delle dipendenze

Il volume descrive in maniera pratica come si lavora in un Servizio che si occupa di clinica alcologica. In particolare, si espone la modalità con cui viene effettuata la valutazione e la terapia in una prospettiva procedurale: il processo clinico da quando il paziente afferisce al Servizio fino alla definizione del trattamento e del suo follow-up.

cod. 231.1.61

Adolescenti in bilico.

L'intervento precoce di fronte ai segnali di disagio e sofferenza psichica

L’identificazione precoce nell’età adolescenziale di stati potenzialmente a rischio è un tema sempre più attuale e di cruciale interesse. Grazie al taglio didattico, al linguaggio chiaro e alla sintesi alla fine di ogni capitolo, il volume si rivolge non solo agli operatori della salute mentale (psichiatri, neuropsichiatri infantili, psicologi) ma anche a medici di famiglia, insegnanti, familiari e a tutti coloro che sono interessati e coinvolti nelle problematiche giovanili.

cod. 435.24

Giuseppe Lavenia

Internet e le sue dipendenze

Dal coinvolgimento alla psicopatologia

La rete può innescare modalità patologiche di utilizzo. Il testo tratteggia i risvolti psicologici dell’era virtuale presentando il graduale sviluppo di coinvolgimento, con la rete che passa dalla normalità e può approdare alla psicopatologia, descrivendo sintomi e criteri diagnostici dei disturbi osservati, offrendo strumenti di valutazione, diagnosi e trattamento ma soprattutto non demonizzando la rete e il suo utilizzo.

cod. 1240.373

Il valore della clinica

Diversione e misuso dei farmaci agonisti oppiacei

A venticinque anni dalla definizione del mandato istituzionale dei SerD, il volume intende promuovere una profonda riflessione critica sul ruolo dei Servizi e della loro operatività, a partire da temi complessi come la diversione ed il misuso nei trattamenti farmacologici.

cod. 231.1.60

Attraverso le voci di oltre cento professionisti del sistema d’intervento italiano sul tema della sicurezza d’uso, il volume analizza il tema dell’uso dei farmaci oppioidi, i presidi più significativi a disposizione dei clinici nei Servizi delle Dipendenze per curare le persone con dipendenza da eroina e oppiacei in genere.

cod. 231.1.59

Maurizio Fea

Le abitudini da cui piace dipendere.

Algoritmi, azzardo, mercato, web

Il libro analizza le ragioni, scritte nella nostra natura biologica e nelle sue interfacce digitalizzate, che spiegano gli intrecci tra le propensioni della mente umana alla gratificazione, e il mercato, le tecnologie, e i loro effetti sulla nostra quotidianità.

cod. 231.11

Partendo dal presupposto che la tossicodipendenza come epidemia sociale è il frutto della crisi del sacro prodotta dalla modernità, il volume descrive le droghe utilizzate in questa fase storica, le attese dei consumatori, i loro effetti sulla persona insieme alla rassegna delle principali teorie psicologiche e psicopatologiche elaborate per spiegare il consumo delle sostanze stupefacenti e psicotrope e individuare le vie della prevenzione e della cura.

cod. 1240.372

Tullio Scrimali

Dioniso: alcol e disturbi correlati.

Concettualizzazione e trattamento secondo l'orientamento cognitivo

Il volume descrive un originale modello cognitivo complesso per i disturbi correlati all’alcol, nonché le strategie di prevenzione e di cura, individuate in molti anni di ricerca, di didattica e di lavoro clinico nell’ambito dell’alcologia. Offre informazioni aggiornate ed esaurienti a studenti, ricercatori e operatori della sanità e della salute mentale. Per il suo linguaggio chiaro e discorsivo, il libro più essere utilizzato anche ai fini della psicoeducazione e della informazione nei confronti di persone non addette ai lavori.

cod. 1250.261