Per vedere le novità precedenti:

Comunicazione e media

In particolare evidenza

Nicola Dusi, Cinzia Bianchi
DAVID LYNCH: MONDI INTERMEDIALI
pp.126, € 16,00, E-book € 10,99; Cod.246.21, Collana: Comunicazione e società
Il volume analizza la disseminazione mediale della produzione audiovisiva di David Lynch, regista eclettico e visionario. La riflessione prende in esame sia i suoi film, da Eraserhead a Inland Empire, sia serie televisive di culto come Twin Peaks, soffermandosi su aspetti specifici come l’identità, il ruolo del sonoro, la relazione con la pittura e le altre arti.

Manuali e strumenti per professional

Alessandro Pontremoli, Gerarda Ventura
LA DANZA, ORGANIZZARE PER CREARE Scenari, specificità tecniche, pratiche, quadro normativo, pubblico
pp.160, € 21,00, E-book € 14,99; Cod.31.7, Collana: Lo spettacolo dal vivo. Per una cultura dell'innovazione
Il volume intende analizzare gli assetti, le pratiche, il quadro normativo, il pubblico e le prospettive dell’organizzazione della danza contemporanea in Italia. Un testo per studenti e giovani organizzatori appassionati di danza contemporanea, danzatori e coreografi che desiderano muoversi con maggiore competenza ed efficacia sul terreno dell’organizzazione, e quei direttori di teatro, operatori, amministratori pubblici che intendono promuoverla con maggiore incisività e competenza.

Testi per l'università

Piero Dominici
DENTRO LA SOCIETÀ INTERCONNESSA La cultura della complessità per abitare i confini e le tensioni della civiltà ipertecnologica
pp.212, € 27,00, E-book € 19,00; Cod.1571.11.1, Collana: Spe - Sociologia per la Persona
La tecnologia è entrata a far parte della sintesi di nuovi valori e di nuovi criteri di giudizio e gli attori sociali si trovano di fronte alla possibilità di operare un irreversibile salto di qualità. Contrariamente alle narrazioni egemoni, il digitale ha determinato un aumento della complessità delle dinamiche, dei processi, dei sistemi, e non una loro semplificazione. Sfera cognitiva, sfera emotiva e sfera sociale. È tempo di ricomporre alcune fratture, nel tentativo di abitare i confini, le zone ibride e le tensioni della civiltà ipertecnologica.