L'Italia dei giornali fotocopia. Viaggio nella crisi di una professione. Con 4 interviste a Giuliano Ferrara, Paolo Gambescia, Ezio Mauro, Paolo Mieli
Autori e curatori
Contributi
Franco Ferrarotti
Livello
Saggi, scenari, interventi
Dati
pp. 144,      1a edizione  2003   (Codice editore 1420.1.46)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 19.50
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846451163

Utili Link
Media Duemila Il giornalismo perde la memoria (di Maria Pia Rossignaud)… Vedi...
Vedi...
Il Messaggero Padri e figli insieme nel buio di una laicità senza bussola (di Alessandro Barbano)… Vedi...
Presentazione del volume

Il libro si propone di dimostrare che esiste una stretta correlazione tra la crisi di vendita dei quotidiani e la loro omologazione culturale. La quale a sua volta è il frutto del rapporto tra l'identità fragile del giornalismo e la forza delle nuove tecnologie.

Il punto di vista da cui si svolge l'analisi è insieme interno ed esterno alla professione ed integra un sapere professionale con uno accademico: cioè utilizza la cassetta del mestiere propria del giornalista ma anche la cultura scientifica dello studioso.

L'oggetto dell'indagine è la cultura dei giornalisti dei quotidiani italiani, analizzata nelle sue dinamiche relazionali e nelle sue espressioni concrete.

La tesi sostenuta nel saggio è che l'avvento tecnologico degli ultimi cinque anni ha imposto nelle redazioni un ribaltamento dei fini della comunicazione: l'impiego massiccio di internet nei processi di formazione della notizia da strumento per esaltare le differenze è divenuto metodo di replicazione, più volte possibile, di un modello unico e indifferenziato.

L'effetto di questo processo non risiede tanto nell'inattendibilità, o addirittura nella palese falsità della notizia, quanto nella perversa rincorsa emulativa che induce simultaneamente i giornali ad un processo di omologazione, indifferente rispetto ai contenuti.

Alessandro Barbano è caporedattore del Messaggero . Già capocronista della Cronaca di Roma, attualmente è responsabile delle edizioni regionali. E' docente di Teorie e tecniche del linguaggio giornalistico presso la Facoltà di Scienze della comunicazione dell'Università di Campobasso. Nel 1997 ha pubblicato per gli editori Lupetti-Manni il libro Professionisti del dubbio.

Indice

Franco Ferrarotti, Prefazione

Premessa

La crisi dei valori notizia

(La spirale emulativa; La gerarchia del buco; Completezza e omologazione; I giornali fotocopia; La teoria del valore aggiunto; Il declino dei giornali intermedi)

La crisi della cultura del lavoro

(Il monolite culturale; La prevalenza del politico; Il deficit delle competenze; Il deficit di realtà)

Una via d'uscita

(La sfida dei new-media; La crisi del doppio giornale; La mappa dei bisogni; Identità e globalità; L'Identità sensibile)

Le interviste

(Giuliano Ferrara; Paolo Gambescia; Ezio Mauro; Paolo Mieli)

Riferimenti bibliografici.