La scuola della modernità. Per un manifesto della media education
Autori e curatori
Contributi
Stefania Bassi, Ida Cortoni, Sabrina Greco, Alessia Mandato, Paola Minelli, Stefano Pavarin, Simona Tirocchi, Beate Weyland
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 224,   figg. 30,     1a edizione  2004   (Codice editore 1381.3.2)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 20,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846452559

Presentazione del volume

Non un altro libro sui giovani, ma un processo di maturazione nell'approccio ai problemi e alle contraddizioni del nostro tempo. Quindici anni di studio nel Dipartimento di Sociologia e Comunicazione de La Sapienza segnati da due svolte: la rinuncia a capire le nuove generazioni ricorrendo ad interpretazioni dall'interno e l'incontro con il MED, l'associazione italiana per l'educazione alla comunicazione. Un impatto che ha segnato proprio nel tempo in cui sembra inaridirsi la sua capacità formativa, e a scommettere ancora sulla comunicazione: non più impero del male ma nuova sfida per ridare senso e slancio all'educazione.

Il manifesto per la media education lanciato in questo libro documenta dunque un approccio nuovo al rapporto giovani e tecnologie comunicative, la rivalutazione degli insegnanti e del curriculum, aperta ad esperienze straniere concludendo con un prodotto multimediale educational, disponibile all'indirizzo on-line: www.discuniroma1.it/cantico

Mario Morcellini , insegna Sociologia della Comunicazione all'Università "La Sapienza"di Roma dove dirige il Dipartimento di Sociologia e Comunicazione. Dal 2002 è Presidente della Conferenza dei Corsi di Laurea in Scienze della Comunicazione. Ha svolto ricerche e consulenze per Rai, CNR, FNSI, ONG, Regione Lazio, Provincia di Roma, Comune di Roma. È Membro del Comitato "Tutela dei minori" presso l'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo: Passaggio al futuro. Formazione e socializzazione tra vecchi e nuovi media, (Angeli 1997) e La tv fa bene ai bambini (Meltemi 1999)

Indice


Mario Morcellini, Apertura. La cultura della comunicazione
(L'esperienza dei media tra supplenza e nuovo protagonismo; La struttura del testo. Guida alla lettura; Mappa delle esperienze formative del DISC)
Mario Morcellini, Introduzione. Media e identità scolastica. Significati di un cantiere aperto
(Education tra passione e professione: i motivi del contatto; Nodi critici nel rapporto media/società; Lo scenario dell'industria culturale degli anni '90; Conclusioni: quasi un manifesto)
Parte I. Scuola e società tra interazioni e apartheid
Ida Cortoni, Formare oggi, fra le contraddizioni della società moderna
(Le trasformazioni della condizione moderna; Il valore sociale dell'educazione; Lo specchio dei cambiamenti sociali: la scuola; Il diritto alla diversità culturale nell'uguaglianza formativa; Quando formare è anche comunicare)
Paola Minelli, Oltre la crisi dell'educazione. La media education fra ritualità e personalizzazione dei saperi
(Socialità e comunicazione; Informazione e comunicazione; Informazione e comunicazione nella cultura mediale; L'emergenza della personalizzazione: il "fai da te" nel percorso formativo; La scuola container: saperi consolidati e ambiente-media; Territori di conoscenza; Territori interattivi)
Alessia Mandato, Il territorio dei nuovi media: l'impatto sulla formazione
(Il paradigma della conoscenza connettiva: "verso una saggezza tecnologica"; Premesse di un cambiamento annunciato; L'ipertesto nella logica della media education)
Parte II. La formazione dei formatori: esperimenti e problemi
Simona Tirocchi, Identità dei docenti e comunicazione: una tavola delle interazioni
(Il ruolo storico-sociale della professione: identità, funzioni e valori; La scuola e i media: tra avanguardia e pregiudizio; Insegnare il cambiamento: nuovi ruoli e nuove competenze; Formare i formatori: proposte operative)
Sabina Greco, Insegnanti e media education: un esperimento di aggiornamento
(Gli incontri di formazione nell'ambito della nostra ricerca; L'idea di insegnante e di formazione nella progettazione e conduzione degli incontri: modelli di riferimento; I motivi di una formazione ai media)
Mario Morcellini, Education-Media: un modello per le Scienze della Comunicazione
(La scuola della modernità: le dimensioni del cambiamento; La proposta formativa di un terreno inesplorato; Il media educator. Un profilo in via di definizione; Verso una nuova identità professionale; Operare da media educator: la spendibilità delle competenze; Agire da media educator: il "saper fare" in tutte le fasi operative)
Parte III. Media education in azione: studi di caso
Ida Cortoni, Stefano Pavarin, Simona Tirocchi, Dall'idea alla messa in scena. Un'esperienza di media education
(La valutazione: un'ipotesi interpretativa; Il Cantico dei Cantici: ri-lettura di un iter; Progettare la struttura: la mappa concettuale dell'ipertesto; La dimensione operativa: il coinvolgimento degli studenti)
Beate Weyland, Un curricolo di ME per la scuola: trasversalità e integrazione
(Le ragioni di un curriculum di ME a scuola; Le specificità del curriculum integrato di ME; Il medium guida come modello di integrazione; Appendice)
Stefania Bassi, Bibliografia tematica.



Pubblicità