Nuovi scenari per l’attrattività delle città e dei territori. Dibattiti, progetti e strategie in contesti metropolitani mondiali
Autori e curatori
Contributi
Hyunchan Bahk, Daniel Béhar, Jordi Borja, Laurent Davezies, Romeo Farinella, Jacques Grangé, Mervi Ilmonen, Peter Newman, Antonino Panzarella, Ilaria Pappalepore, Didier Paris, Jungyoon Park, Andy Pratt, Marcel Roncayolo, Silvia Saccomani, Agata Spaziante, Hélène Streiff, Philippe Thiard, Vincent Vlès, Sharon Zukin
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 288,      1a edizione  2010   (Codice editore 1862.111)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 32,50
Disponibilità: Buona




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846486707
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 22,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856828399
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume offre una visione articolata della nozione di attrattività territoriale attraverso una serie di interventi, alcuni più concettuali sull’attrattività e i concetti strettamente attinenti, altri illustrativi di grandi progetti urbani realizzati in alcune metropoli, altri ancora sulle strategie adottate a scale diverse, che usano il concetto di attrattività in modi differenti e con diversi risultati. Il libro vuole aprire un dibattito sul riorientamento di politiche a volte obnubilate dalla sola ricerca dell’attrattività a tutti i costi.
Utili Link
Tafter Journal Recensione (di Vittoria Azzarita)… Vedi...
Presentazione del volume

Questo libro propone una visione articolata della nozione di attrattività territoriale attraverso una serie di interventi, alcuni più concettuali sull'attrattività ed i concetti strettamente attinenti (competitività, city-branding, city-marketing, cultura, consumo urbano, identità, autenticità, etc.), altri illustrativi di grandi progetti urbani realizzati in alcune metropoli (Parigi, Londra, Seoul), con l'intenzione di suscitare o di accrescere la loro attrattività, altri ancora si concentrano sulle strategie adottate a scale diverse, che usano il concetto di attrattività (e/o di repulsione) in modi differenti e con diversi risultati. Questi temi devono essere riesaminati alla luce del nuovo contesto, di crisi, di decrescita, di rigore, che si sta profilando sempre di più in Europa e nel mondo. In questo senso, il libro vuole aprire un dibattito, lanciare una riflessione approfondita sul riorientamento di politiche a volte obnubilate dalla sola ricerca dell'attrattività a tutti i costi. Per questo, era necessario fare un primo punto della situazione, illustrare i punti di vista più pertinenti su dei processi variegati e dai risvolti complessi.
Ciò spiega la struttura del libro, in tre parti, ognuna di esse volta a identificare i problemi, le eventuali risposte che vi si possono apportare, le difficoltà poste in contesti metropolitani, le strategie che perseguono obbiettivi diversi (a seconda delle scale di riferimento, della portata del territorio in questione e della sua posizione geografica), gli effetti perversi che risultano da alcune di queste strategie, e infine un accenno all'avvenire possibile di queste politiche basate sull'attrattività.
L'esperienza acquisita durante il coordinamento del programma di ricerca nazionale francese sull'"Attractivité des Territoires" (PUCA -MEEDDAT), ci ha permesso di rielaborare quanto prodotto da alcuni tra i più importanti studiosi al livello europeo e mondiale. È nostra intenzione condividere questa enorme produzione scientifica con il lettore.

Key-words: attrattività, identità, autenticità, competitività, city marketing, spazi e attività di consumo, industrie creative, politiche culturali, flagship, place-making, branding cities, analysis of consumer and post-consumer society, selling place, attrattività residenziale, attrattività turistica.

Patrizia Ingallina è Professore Ordinario di Urbanistica e Pianificazione del Territorio presso l'Université des Sciences et Technologies de Lille1 dove insegna "Il Progetto Urbano" e "Le strategie di progetto per l'attrattività dei territori".

Indice


Sharon Zukin, Prefazione
Patrizia Ingallina, Introduzione generale
Parte I. Il dibattito sulla nozione di attrattività
Patrizia Ingallina, Il dibattito sulla nozione di attrattività
Marcel Roncayolo, Alcune riflessioni sulla nozione di attrattività
Jordi Borja, Attirare a scala locale per ottenere un successo globale
Mervi Ilmonen, Branding city: vendere un prodotto o creare un'identità?
Philippe Thiard, Attrattività, progetto urbano e offerta territoriale: le ricadute degli approcci di marketing urbano
Daniel Béhar, La competitività nazionale: tra competizione territoriale e strategie di sviluppo locale. L'esempio francese
Laurent Davezies, Riflessioni sull'attrattività turistica e residenziale in Ile-de-France: una dissociazione tra consumo e produzione
Sharon Zukin, Spazi di consumo per affermare (o perdere) l'identità. Consumare l'autenticità
Andy Pratt, La cultura e le politiche delle industrie creative: connettere produzione e consumo
Bibliografia
Parte II. Attrattività territoriale nei contesti metropolitani. Grandi progetti urbani in alcune capitali mondiali: Parigi, Londra, Seoul
Patrizia Ingallina, Sviluppare politiche attrattive (competitive) a Parigi e in Ile-de-France: contraddizioni e ambiguità
Romeo Farinella, Le Grand Paris: riflessioni su una metropoli che cerca di essere una Global City
Peter Newman, Politiche culturali e sviluppo turistico nell'East Londoniano
Ilaria Pappalepore, Sviluppo urbano e attrattività territoriale: l'esempio di due distretti creativi dell'Est di Londra
Jungyoon Park, Il recupero del torrente "Cheonggy" a Seoul: rigenerare il cuore di una metropoli mondiale alla ricerca dell'attrattività
Hyunchan Bahk, I quattro assi Nord-Sud del centro città di Seoul. Un grande progetto urbano
Bibliografia
Parte III. Le strategie per l'attrattività territoriale
1. Le città europee di secondo rank. Torino e Lilla
Silvia Saccomani, Il progetto strategico di Torino: risultati e criticità
Didier Paris, Costruire l'attrattività territoriale impone strategie globali e sul lungo termine. L'esempio di "Lille Métropole"
Agata Spaziante, Second cities for sale? Politiche europee per l'attrattività delle città italiane: ieri, oggi, domani
2. Potenziare i settori di frangia in contesti metropolitani: Saint-Ouen e Tremblay-en-France
Hélène Streiff, Le strategie di attrattività che puntano su progetti sostenibili. Il recupero dei Docks a Saint-Ouen, nella banlieue parigina
Jacques Grangé, La zona Sud dell'aeroporto Charles-de-Gaulle a Tremblay-en-France, nella seconda fascia periferica di Parigi
3. Oltre l'attrattività: repulsione, effetti perversi, riesaminare le politiche culturali
Antonino Panzarella, Quali strategie per trasformare un'immagine repulsiva in attrattività? Il commento etnico nel centro storico di Palermo
Vincent Vlès, L'attrattività delle città turistiche: un'azione limitativa per il progetto urbano?
Peter Newman, Politiche culturali e città creative in "hard times"
Patrizia Ingallina, Verso una nuova attrattività? Università, imprese, territorio: nuovi rapporti tra cultura, creatività, innovazione
Bibliografia.




newsletter facebook rss

Linkedin Facebook Twitter RSS Informatemi