Devianza minorile e recidiva. Prosciogliere, punire o responsabilizzare?
Contributi
Franco Occhiogrosso
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 208,      1a edizione  2012   (Codice editore 98.1.7)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 30,00
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856848885
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 21,00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856875997
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Una risposta documentata agli interrogativi circa gli effetti a lungo termine del trattamento ricevuto in sede giudiziaria da minorenni autori di reato e in particolare su quali strumenti giuridici sembrano i più efficaci a prevenire la recidiva in età adulta.
Presentazione del volume

L'incremento della delinquenza e della violenza minorile, l'abbassamento dell'età dei ragazzi che commettono reati, l'aumento di fenomeni che li coinvolgono come il bullismo, i vandalismi, le risse e le violenze sessuali, allarmano sempre più l'opinione pubblica.
In questo volume vengono presentati i risultati di una ricerca che ha esplorato per la prima volta gli effetti a lungo termine del trattamento ricevuto in sede giudiziaria da minorenni autori di reato e in particolare quali strumenti giuridici sembrano i più efficaci a prevenire la recidiva in età adulta. L'analisi è stata condotta su dati raccolti presso gli uffici giudiziari minorili e ordinari di Bari mettendo a confronto gli effetti ottenuti sulla comparsa, a molti anni di distanza, della recidiva da adulti in tre gruppi campione di minorenni trattati mediante misure punitive, indulgenziali e una misura responsabilizzante come la messa alla prova. Dagli interessanti risultati emerge con evidenza che la recidiva da adulti risulta bassissima nel gruppo degli ex minorenni trattati mediante l'istituto della messa alla prova.

Marilena Colamussi è professore aggregato presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bari, dove insegna Diritto processuale penale e Diritto penale minorile. È inoltre ricercatore associato presso l'Istituto di ricerca sui sistemi giudiziari del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Bologna), dove collabora da lungo tempo con Anna Mestitz, nell'ambito di progetti di ricerca italiani ed europei su temi di giustizia penale minorile. Insieme hanno pubblicato il volume Il difensore per i minorenni (Carocci, Roma, 2003). È unica autrice di: La messa alla prova (Cedam, Padova 2010), nonché di numerosi saggi e articoli in materia di procedura penale.
Anna Mestitz , già dirigente di ricerca presso l'Istituto di ricerca sui sistemi giudiziari del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Bologna), è ora ricercatore associato presso il medesimo istituto. Ha diretto, coordinato e condotto numerose ricerche su temi di giustizia penale minorile. Ha fatto parte di commissioni di lavoro e gruppi di studio nazionali e internazionali. È autrice di numerosi libri, saggi e articoli scientifici in italiano e inglese. Negli ultimi anni è stata co-editor (con S. Ghetti) del volume: Victim-Offender Mediation with Youth Offenders in Europe. An Overview and Comparison of 15 Countries (Springer, Dordrecht, 2005), che raccoglie i risultati di una ricerca, da lei coordinata, finanziata dall'Unione Europea. Ha curato libri su ricerche di gruppo da lei dirette, quali ad esempio: Mediazione penale: chi, dove, come e quando (Carocci, Roma 2004) e Messa alla prova tra innovazione e routine (Carocci, Roma 2007).

Indice


Ringraziamenti
Sigle e abbreviazioni utilizzate nel testo
Presentazione
Anna Mestitz, Giustizia minorile e ricerca
(Il punto di partenza: una inedita joint venture; Approccio teorico e multidisciplinarietà; I temi di ricerca; Cambiamenti nei sistemi giudiziari e potere delle ideologie)
Marilena Colamussi, Processo penale minorile: obiettivi, strumenti, percorsi e recidiva
(Gli obiettivi: dal diritto scritto a quello applicato; Le fonti dell'indagine; I "nuovi" strumenti processuali e gli istituti tradizionali a confronto; La ricaduta nel circuito penale)
Anna Mestitz, Devianza e recidiva: risultati della ricerca
(Il trattamento della devianza minorile; Fattori di rischio e protettivi della recidiva; Le ipotesi della ricerca; Disegno, campione e metodo; Discussione dei risultati)
Marilena Colamussi, Le risposte del sistema di giustizia minorile sotto il profilo qualitativo
(Gli orientamenti applicativi della messa alla prova; L'assenza di recidiva come misura del successo della messa alla prova; Le misure pre-cautelari e cautelari; Epiloghi processuali a confronto; Prosciogliere, punire o responsabilizzare?)
Anna Mestitz, Marilena Colamussi, Guardando al futuro
(Prospettive di ricerca; Proposte de jure condendo)
Riferimenti bibliografici
Appendice
Franco Occhiogrosso, Postfazione. Un nuovo modo di fare ricerca e le prospettive di successo della giustizia riparativa.