Il bilancio di competenze. Nuovi sviluppi
Contributi
Cecilia Baldi, Pier Giovanni Bresciani, Roberto Frega, Tania Russo
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 208,   2a ristampa 2005,    3a edizione  2003   (Codice editore 1137.32)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 22,00
Disponibilità: Limitata


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846431356
Clicca qui per provare l'e-book

Presentazione del volume

"Bilancio di competenze" è una locuzione sempre più frequentemente evocata nella formazione e nei servizi per l'impiego.

La sua associazione (non di rado impropria) con alcune parole-chiave emergenti (certificazione; riconoscimento dei crediti; validazione delle acquisizioni professionali) ha contribuito in maniera determinante alla rapida ed ampia diffusione di pratiche anche molto diverse tra loro, che pure dichiarano tutte di ispirarsi al "modello" francese.

Dopo l'orientamento e il career counseling, nuovi ambiti di intervento sono coinvolti nell'utilizzo di questa metodologia: le imprese e la pubblica amministrazione, per la questione della mobilità e dello sviluppo professionale del personale; i servizi per l'impiego, anche per rendere più efficaci i servizi di preselezione e di incontro domanda/offerta; la formazione (formazione iniziale, apprendistato, formazione tecnica superiore, formazione continua), per il riconoscimento dei crediti in ingresso e per la personalizzazione e l'individualizzazione dei percorsi.

A partire da un chiarimento oggi ineludibile anche per i responsabili dei servizi per l'impiego e delle politiche formative ("che cosa fa di un'azione di consulenza un bilancio di competenze") il volume contiene indicazioni e materiali di supporto per operatori e consulenti, tra i quali un nuovo catalogo ragionato degli strumenti. Altri contributi presentano prototipi di intervento per i nuovi ambiti indicati (l'incontro domanda/offerta; la formazione professionale), e proposte di innovazione relative alla gestione del rapporto di consulenza e alla formazione e supervisione degli operatori.

Carla Ruffini , esperta di formazione, orientamento professionale e career counseling. Da anni opera con Studio Méta & associati nell'ambito della ricerca, consulenza e formazione per lo sviluppo delle risorse umane. Ha seguito fin dalle origini la sperimentazione del bilancio di competenze nel contesto italiano nell'ambito dei servizi per il lavoro.

Vincenzo Sarchielli , psicologo, partner di Studio Méta & associati. Da tempo si interessa dei temi e delle metodologie inerenti la valutazione e la valorizzazione delle persone nelle imprese, nella pubblica amministrazione e nei servizi per il lavoro. Svolge attività di career counseling e di analisi psicodiagnostica in ambito clinico e nelle organizzazioni.

Indice


Pier Giovanni Bresciani, Introduzione. La valutazione delle competenze tra bilancio e assessment. Modelli di intervento e dispositivi a confronto
Nuovi sviluppi delle metodologie e degli strumenti per il bilancio di competenze
(Dalle sperimentazioni al prototipo: i requisiti che fanno di un'azione di consulenza un "bilancio di competenze"; Metodi e strumenti per il bilancio: un catalogo ragionato)
Nuovi contesti di attuazione: le imprese
(Il bilancio di competenze con le imprese per lo sviluppo e la mobilità interna; Il bilancio di competenze con le imprese per la mobilità esterna)
La sperimentazione di nuovi approcci per la consulenza e la supervisione
(Bilancio di competenze e analisi transazionale: proposte di intervento; Nuovi sviluppi nella formazione dei consulenti di bilancio: approccio riflessivo e supervisione)
Apprendere dal bilancio di competenze per progettare nuovi dispositivi
(L'analisi delle competenze e delle risorse personali per favorire l'incontro domanda/offerta nei centri per l'impiego; Il bilancio di competenze per gli operatori di formazione professionale)