Contro la criminalità organizzata in Europa. Una prima valutazione delle politiche penali ed extrapenali
Autori e curatori
Collana
Argomenti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 176,      1a edizione  2011   (Codice editore 287.28)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 21,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856834130

In breve
Il volume presenta alcuni esempi, europei e nazionali, di ricerca applicata che hanno a oggetto la costruzione di metodi e di indicatori per valutare politiche contro la criminalità organizzata, sia penali sia extra-penali. Nel libro si dibatte non tanto di “cosa funziona e perché” contro la criminalità organizzata, quanto degli strumenti che la comunità scientifica ha a disposizione per determinare “cosa funziona e perché”, se sono sufficienti ed eventualmente come migliorarli.
Presentazione del volume

È possibile misurare l'efficacia e/o l'efficienza degli strumenti penali ed extra-penali contro la criminalità organizzata nel nostro come in altri Paesi? Se sì, come? Qual è lo stato dell'arte in materia? Quali metodi e quali indicatori sono stati impiegati e quali si potranno utilizzare in futuro? Come valutare i costi ed i benefici di differenti opzioni politiche che possono avere un impatto sulla criminalità organizzata per procedere ad una scelta ponderata?
Nel rispondere a queste domande, dopo una serie di considerazioni di carattere teorico, il volume presenta alcuni esempi, europei e nazionali, di ricerca applicata che hanno ad oggetto la costruzione di metodi e di indicatori per valutare politiche contro la criminalità organizzata, sia penali sia extrapenali. Nel libro si dibatte non tanto di "cosa funziona e perché" contro la criminalità organizzata, quanto degli strumenti che la comunità scientifica ha a disposizione per determinare "cosa funziona e perché", se sono sufficienti ed eventualmente come migliorarli.
Il lavoro, che affronta un vuoto della letteratura con l'intento di fornire alcuni spunti per colmarlo, è frutto di una serie di riflessioni condotte in prevalenza da giovani criminologi nel contesto dello studio La valutazione di impatto delle politiche di contrasto alla criminalità organizzata, di cui il curatore è stato responsabile per il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università degli Studi di Trento nell'ambito della ricerca PRIN, Politiche penali ed extrapenali di contrasto alla criminalità organizzata: una valutazione di impatto nella prospettiva dell'armonizzazione europea, coordinata dal prof. Ernesto U. Savona dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Andrea Di Nicola, dottore di ricerca in criminologia, è ricercatore in Sociologia giuridica, della devianza e del mutamento sociale nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Trento, dove insegna Criminologia, Criminologia applicata ed Aspetti criminologici e giuridici del fenomeno mafioso. È stato responsabile di molte ricerche internazionali e nazionali su criminalità organizzata e relative politiche di contrasto. È stato esperto per le Nazioni Unite, la Commissione europea e il Consiglio d'Europa. Per i nostri tipi, ha pubblicato La prostituzione nell'Unione Europea tra politiche e tratta di essere umani (2006) e La criminalità economica organizzata. Le dinamiche dei fenomeni, una nuova categoria concettuale e le sue implicazioni di policy (2006).

Indice


Andrea Di Nicola,
Introduzione
Parte I. La criminalità organizzata tra diritto europeo e diritti nazionali
Francesco Calderoni, La definizione normativa di criminalità organizzata tra istanze internazionali e nazionali
Barbara Vettori, Marco Zanella, Tra nuove e vecchie fattispecie penali
Parte II. Prospettive e metodi
Andrea Di Nicola, La valutazione delle politiche contro la criminalità organizzata
Parte III. Esperienze di valutazione delle politiche penali
Francesco Gosetti, Marco Zanella, Il caso della normativa anti-racket
Barbara Vettori, Il caso della confisca
Parte IV Esperienze di valutazione delle politiche extrapenali
Stefano Caneppele, Il caso del Programma Operativo Nazionale "Sicurezza per lo sviluppo del Mezzogiorno"
Barbara Vettori, Il caso della normativa di prevenzione antiriciclaggio
Andrea Cauduro, Rossana Roccari, Metodo ed indicazioni per misurare le politiche in materia di prostituzione
Andrea Di Nicola, Conclusioni.