I libri di ALBERTO BALDI


I libri che Alberto Baldi ha scritto, curato o per cui ha contribuito per FrancoAngeli

La ricerca ha estratto dal catalogo  3  titoli.
 
  Titolo Tipologia
Pensare la contemporaneità Amalia Signorelli e il suo contributo all''Antropologia Pensare la contemporaneità Amalia Signorelli e il suo contributo all'Antropologia
Fulvia D'Aloisio, Gianfranca Ranisio (62.78)
Il volume presenta una serie di contributi di riflessione a partire dall’opera di Amalia Signorelli (1935-2017). Studiosi di diversa formazione e allievi si sono confrontati con la sua opera, con un intento non meramente commemorativo, ma analitico, riflessivo e anche continuativo delle molte questioni di cui ella è stata antesignana e di cui si è occupata: la città e le specificità culturali urbane, le migrazioni, la condizione delle donne, le relazioni clientelari che permeano il nostro sistema politico e la nostra vita sociale.
Libro o
Ebook
Mari Discordi. Per un''antropologia della pratiche e delle rappresentazioni Mari Discordi. Per un'antropologia della pratiche e delle rappresentazioni
Alberto Baldi (633.11)
In questo volume si indaga, in una prospettiva antropologica, l’articolarsi di una congerie di moderne e odierne rappresentazioni del mare che talora dal mare paiono prescindere, sovente tendenti a sovrapporre e imporre agli spazi meteomarini logiche impropriamente desunte dalla terra ferma, che confidano nei “magici” poteri di una tecnologia altamente raffinata e informatizzata che dovrebbe mettere al riparo da ogni incognita.
Libro
Da vicino e da lontano. Fotografi e fotografia in Lucania Da vicino e da lontano. Fotografi e fotografia in Lucania
Ferdinando Mirizzi (633.6)
Il complesso e articolato rapporto tra la Basilicata e la fotografia: il ruolo dei fotografi e degli editori nel processo di costruzione dell’immagine paradigmatica della regione; la continua “scoperta” e “invenzione” della Lucania, spesso concepita come terra lontana e di confine; gli archivi e i generi della fotografia documentaria e famigliare; lo sguardo di grandi fotografi, come Henri Cartier-Bresson, Federico Patellani e Fosco Maraini.
Libro