Terapia di comunità per psicotici. Contro la cronicizzazione
Autori e curatori
Contributi
Diego Napolitani
Collana
Livello
Testi per psicologi clinici, psicoterapeuti
Dati
pp. 272,      1a edizione  2003   (Codice editore 1250.60)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € ,00
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788846445339

Presentazione del volume

La terapia di comunità (T. di C.) per gli psicotici richiede équipe multidisciplinari con operatori motivati e specificatamente formati. È questo un elemento indispensabile per evitare la cronicizzazione psicotica ed avere come obiettivo un "vivere psicoanaliticamente insieme" che vada ben oltre l'ormai riparatorio intervento integrato "psicoterapia più psicofarmaci".

Temi quali la vulnerabilità con la possibilità di ricadute, il coinvolgimento del contesto originario in un percorso nuovo terapeutico diretto, l'insight, l'evitamento della paventata restaurazione di reparti chiusi per media e lungodegenza con conseguente regresso scientifico e sociale, la collusione parenti-servizio psichiatrico con la perdita progressiva della speranza nel cambiamento sono materia di questo volume.

La T.di C. propone risposte precise:

- la presa in carico globale;

- un progetto terapeutico esistenziale personalizzato;

- la separazione fisica (non sparizione) dal contesto patogeno;

- la precocità dell'intervento;

- la "marcia" verso l'inconscio col e nel gruppo e con il transfert analitico individuale;

- un clima affettivo che dispone all'intimizzazione - dal paziente mai prima vissuta - contrapposto all'"aria psicotica";

- una comunità feconda proposta dopo la famiglia sterilizzante;

- la propedeutica riappropriazione da parte dell'Io dell'attività fantastica affinché non sia più fantasmatica e permetta e predisponga alla creazione di solide relazioni socializzanti.

Il volume è anche una provocatoria sfida a tutti gli operatori psichiatrici a rifiutare qualsiasi compromesso o maschera - iniziando da se stessi - se vogliono veramente entrare nel "caos deterministico" (Luc Ciompì) con e per il paziente psicotico.

Lavoro di "una delle rare voci che meritano di essere ascoltate" (Diego Napolitani). Lavoro da studiare, elaborare, criticare da tutti i "ruoli" degli operatori della psiche; almeno da leggere e ponderare per chiunque aspiri a migliorare la gestione della propria emotività.

Massimo Marà , dieci anni di lavoro alla "Neuro" di Roma, dodici di sevizio nell'ospedale psichiatrico. Crea nell'81 e realizza con altri operatori provenienti come lui dall'O.P., una comunità terapeutica su basi psicodinamiche sul territorio, svuotando due padiglioni dell'O.P.

Primario nell'88 e dal '95 al 2000 docente nella Scuola di specializzazione in psichiatria presso l'Università Cattolica. Pubblica nell'85 Comunità per psicotici . Prosegue l'attività privata e dal 2000 fa supervisione presso strutture pubbliche e private.

Indice


Diego Napolitani, Prefazione
Introduzione
La teoria; e la visione del mondo
La metodologia e le separazioni e le vicissitudini dell'Io
Il contesto e il Superio
La prevenzione e l'ideale dell'Io
La continuità terapeutica e la realizzazione del desiderio
I familiari e la separazione dal passato e la fusionalità
La struttura e dall'aria psicotica all'intimizzazione
Il funzionamento e lo sperma, il latte e la sessualità
L'équipe e il rapporto umano e la costruzione del Sé
Il rapporto con l'équipe inviante e il manifesto e il latente
Le competenze specifiche e il superamento del ruolo e le figure simboliche
La presa in carico globale e dalla destrutturazione alla ristrutturazione del Sé
Dall'accoglimento all'inserimento e dall'angoscia abbandonica all'imitazione e all'identificazione
La vulnerabilità e la fantasia onnipotente
Il Progetto terapeutico esistenziale personalizzato e dall'identificazione all'identità
Il leader e il narcisismo
L'assemblea e dalla scissione al rapporto
La psicoterapia analitica e la separazione e l'angoscia abbandonica; La terapia farmacologica e l'oralità
La riunione d'équipe con le situazioni relazionali e cliniche e il mondo esterno e il mondo interno
La verifica con la didattica e le supervisioni e l'edipico
La socializzazione e l'altro da sé
La psicosi e il potere e l'invidia, la bramosia e la fantasia onnipotente
I nostri errori e i limiti, i lutti e le elaborazioni
Dalle nostre emozioni in venti anni di esperienze alle linee per la ricerca futura


  • Psichiatria, neuropsichiatria, neuroscienze, psicofisiologia, psicobiologia
  • Psicologia cognitiva, psicologia della personalità
  • Psicologia sociale, di comunità, politica, ambientale, dell'emergenza, del turismo
  • Scienze e tecniche psicologiche per l'intervento clinico

    Scienze e tecniche psicologiche per il lavoro, l'impresa, le organizzazioni

    Teoria e tecniche dei test, psicometria, psicodiagnostica

    Scienze e tecniche psicologiche dello sviluppo e dell'educazione

    Teoria e tecniche per la riabilitazione

    Prevenzione e clinica delle dipendenze

    Psicologia giuridica, investigativa, forense, criminale, psicologia della devianza

    Psicologia della salute, psicologia del benessere, educazione al benessere

    Psicologia dell’arte e della letteratura, psicologia estetica

    Storia della psicologia

    Professione psicologo

    Servizi di cura


    Pubblicità