I democratici e la rivoluzione italiana. Dibattiti ideali e contrasti politici all'indomani del 1848
Autori e curatori
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 464,      1a edizione  2004   (Codice editore 1301.5)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 55,00
Disponibilità: Discreta


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846456809

Utili Link
Il Manifesto Intervista a Franco Della Peruta (di Gianluca Albergoni)… Vedi...
Corriere della Sera Franco Della Peruta (1924-2012) ricordo di Arturo Colombo… Vedi...
Corriere.it Franco Della Peruta (1924-2012) ricordo di Dino Messina… Vedi...
Linkiesta.it Franco Della Peruta (1924-2012) ricordo di David Bidussa… Vedi...
Presentazione del volume

Il volume ricostruisce, sulla base di una ricca documentazione edita e inedita, le vicende della democrazia risorgimentale italiana dalla conclusione delle rivoluzioni quarantottesche sino al tentativo insurrezionale milanese del 6 febbraio 1853 e alle sue conseguenze. In queste pagine campeggia come figura dominante quella di Giuseppe Mazzini - il leader del Partito d'azione - con la sua inesausta volontà di riprendere a ogni costo la strada del movimento rivoluzionario per l'indipendenza e l'unità repubblicana della nazione italiana. Ma il quadro si arricchisce con l'analisi delle posizioni ideali e dell'azione politica degli uomini e dei gruppi che nel campo della democrazia batterono altre strade, opponendo a Mazzini programmi alternativi di orientamento federalista e decentralizzatore o proponendo una più decisa correlazione tra rivoluzione politica e rivoluzione sociale (da Giuseppe Ferrari e Carlo Cattaneo a Carlo Pisacane).

L'opera, così riproposta, si colloca come un punto fermo della storiografia risorgimentale relativa agli anni immediatamente successivi al 1848.

Indice


Tavola delle abbreviazioni
Mazzini e la rivoluzione all'indomani del '48
Nuovi orientamenti rivoluzionari nella democrazia italiana
Rivoluzione e socialismo in Ferrari, Pisacane e Montanelli
Il proudhonismo italiano negli anni '49-'52
Discussioni e lotte di tendenze nella democrazia italiana fino al colpo di Stato del 2 dicembre '51
Il colpo di Stato del 2 dicembre '51 e la polemica tra Mazzini ed i socialisti francesi
I democratici e la questione militare (dalla guerra per bande alla "Nazione armata")
Il mazzinianismo in Italia dalla caduta della Repubblica romana al movimento del 6 febbraio '53
Il "Partito d'azione"
Appendice
Indice dei nomi.