Images

Le metafore dell'organizzazione

Autori e curatori
Contributi
Massimo Balducci
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per professional
Dati
pp. 562,   figg. 37,  12a ristampa 2015,    5a edizione, aggiornata  2002   (Codice editore 1059.8)

Images. Le metafore dell'organizzazione
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 37,50
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788846485670

In breve

Nella nuova collana di textbook per l’università e la professione, il più autorevole e diffuso manuale di organizzazione: un autentico best seller internazionale! Un libro stimolante su come possiamo vedere, capire e gestire in modo nuovo le organizzazioni. Essenziale per gli studiosi, e soprattutto per quei manager che vogliono essere consapevoli di tutti gli aspetti della propria azienda.

Utili Link

L'Impresa L'impresa-cervello funziona meglio (di Alessandro Cravera)… Vedi...

Presentazione del volume

La nuova edizione ampiamente rifatta e aggiornata del best seller internazionale, un libro stimolante su come possiamo vedere, capire e gestire in nuovi modi le organizzazioni.
"Veramente originale... Una lettura interessante e stimolante... Apre nuovi orizzonti per il manager che vuole essere consapevole di tutti gli aspetti della sua azienda e del suo ruolo." Management and Labor Studies .
"Brillante e provocatorio... Una lettura eccitante per ogni studioso, consulente od operatore che vuole realmente essere aggiornato e liberarsi da ogni visione convenzionale." Organization Studies .
"Il miglior trattato degli ultimi dieci anni sulla natura e il funzionamento delle organizzazioni." Relations Industrielles , Parigi.
"Un tour de force intellettuale... un contributo rilevante alla letteratura." Journal of Occupational Psychology .
"Un libro profondamente originale, un vero capolavoro. Nessuno in precedenza aveva dimostrato in modo così completo e convincente i vantaggi di sviluppare un approccio multiprospettico allo studio delle organizzazioni." Eric Trist , professore emerito alla Wharton School, membro fondatore del Tavistock Institute of Human Relations.
" Images. Le metafore dell'organizzazione riscrive la storia delle nuove teorie organizzative." Donald Schon, Ford Emeritus Professor , MIT.
"Apre nuove finestre per guardare il mondo." Yvonna Lincoln , professore, Vanderbilt University.
"Ci stiamo muovendo dal mondo di forme organizzative tradizionali a un mondo nuovo e inesplorato. Dovendo ricorrere a una guida per esplorare questi mondi, senz'altro consiglio Images di Morgan. Offre a operativi e a leader la possibilità di moltiplicare le loro abilità di vedere, capire e ridisegnare organizzazioni per affrontare le sfide straordinarie che stiamo vivendo." Bill Veltrop , fondatore dell'International Center for Organizational Design.
"Morgan ci ha dato un modo eccezionalmente completo, unico per capire la vita organizzativa. I suoi metodi illuminati d'analizzare e spiegare i problemi organizzativi si dimostreranno essenziali sia per i manager sia per gli studiosi... Un testo superbo." Tom Cummings , University of Southern California.

Gareth Morgan, è autore di sette libri, tra cui Immaginizzazione: Un modo nuovo per agire nelle organizzazioni, pubblicato in italiano dalla nostra casa editrice nel 1996, Riding the Waves of Change, Beyond Method, Creative Organization Theory e Sociological Paradigms and Organizational Analysis. Svolge attività di consulenza e tiene seminari per numerose organizzazioni in Europa e in America del Nord ed è Distinguished Research Professor alla York University di Toronto. Si è laureto alla London School of Economics and Political Sciences, specializzandosi quindi all'University of Texas ad Austin e all'University of Lancaster ed è stato eletto Life Fellow all'International Academy of Management. Nato nel Wales, vive a Toronto con la moglie Karen e i figli Evan e Heather. (Si invita a visitare il World Wide Web www.imaginiz.com per maggiori informazioni sul Prof. Morgan).

Indice


Indice:
Massimo Balducci , Premessa
Alcune metafore organizzative
La meccanizzazione va in cattedra: ovvero le organizzazioni come macchine
(Macchine, macchinismo culturale e lo sviluppo delle organizzazioni burocratiche; Le origini dell'organizzazione meccanicistica; La teoria dell'organizzazione classica e la progettazione delle organizzazioni burocratiche; L'organizzazione scientifica del lavoro; Potenzialità e limiti della metafora della macchina)
L'intervento della natura: le organizzazioni in quanto organismi
(La scoperta dei bisogni organizzativi; L'importanza dell'ambiente: le organizzazioni intese come sistemi aperti; L'approccio situazionale: l'adeguamento dell'organizzazione all'ambiente; La varietà delle specie; L'approccio situazionale: promuovere la salute e lo sviluppo dell'organizzazione; La selezione naturale: la prospettiva ecologica e demografica; L'ecologia organizzativa: la creazione di futuri comuni; Potenzialità e limiti della metafora dell'organismo)
Verso l'automazione: ovvero le organizzazioni come cervelli
(Dar vita a delle learning organizations; La cibernetica, l'apprendimento e l'apprendimento dell'apprendimento; Le organizzazioni e la metafora del cervello olografico; I principi base dei modelli olografici; Potenzialità e limiti della metafora del cervello)
La creazione della realtà sociale: ovvero le organizzazioni in quanto sistemi culturali
(L'organizzazione in quanto fenomeno culturale; Il contesto culturale dell'organizzazione; Culture e sottoculture aziendali; La creazione della realtà organizzativa; L'organizzazione come attivazione di una realtà condivisa; Potenzialità e limiti della metafora della cultura)
Interessi, conflitti e potere: ovvero le organizzazioni in quanto sistemi politici
(Le organizzazioni come arene politiche; L'analisi degli interessi; Il conflitto; Il potere; La gestione delle organizzazioni pluraliste; Potenzialità e limiti della metafora politica)
La caverna di Platone: ovvero le organizzazioni come prigioni psichiche
(Modi di pensare e trappole; L'organizzazione e l'inconscio; Potenzialità e limiti della metafora della prigione psichica)
Il Logos del cambiamento: ovvero l'organizzazione come flusso e come divenire
(L'autopoiesi: ripensare le relazioni con l'ambiente; La formalizzazione come forma di narcisismo: le organizzazioni interagiscono con le proiezioni di se stesse; Identità e chiusura: egocentrismo e saggezza sistemica; Da un polo all'altro: la logica del caos e della complessità; Il management in situazione di complessità; Cerchi, non rette: la logica della causalità reciproca; Contraddizione e crisi: il cambiamento dialettico; Potenzialità e limiti della metafora del cambiamento e del divenire)
Il lato negativo: le organizzazioni come strumenti di potere
(L'organizzazione e il dominio; Le organizzazioni e lo sfruttamento dei dipendenti; Organizzazione, classi e controllo; Rischi, malattie professionali e incidenti sul lavoro; Ubriacarsi di lavoro; La politica organizzativa e l'organizzazione radicalizzata; Le multinazionali e l'economia mondiale; Potenzialità e limiti della metafora del dominio) -
Quali lezioni trarre per la pratica
La sfida della metafora
(Le metafore ci offrono gli strumenti per concepire e strutturare la vita organizzativa; Vedere, pensare ed agire in modo nuovo)
Capire e dar forma alla fenomenologia organizzativa
(Il caso Multicom; L'interpretazione del caso Multicom; L'interpretazione e l'intelligenza evolutiva)
Postfazione
(La metafora della macchina; La metafora organicistica; La metafora del cervello; La metafora della cultura; La metafora politica; La metafora della prigione psichica; La metafora del cambiamento e della trasformazione; La metafora del dominio; La sfida della metafora; Capire e dar forma alla fenomenologia organizzativa)




Management

Finanza. Amministrazione. Controllo

Marketing. Pubblicità. Comunicazione. Vendite

Produzione. Logistica. Qualità.

Risorse umane

Banca, credito e assicurazioni

Commercio e turismo

Pubblicazioni in Open Access


Pubblicità