Manuale operativo di relazioni pubbliche. Metodologia e case history
Autori e curatori
Contributi
Paolo Aversa, Michele Bottoni, Gianluca Comin, Lucia Fenti, Tino Ferrari, Piero Martinuzzi, Marianna Masiero, Toni Muzi Falconi, Enrico Pinton, Alessandra Veronese
Livello
Testi per professional
Dati
pp. 290,   2a ristampa 2016,    1a edizione  2008   (Codice editore 100.690)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 30.50
Disponibilità: Discreta





Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20.99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Tipologia: E-book (ePub) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 20.99
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: Epub con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare

In breve
Il volume si propone di: illustrare come gestire le diverse fasi nelle quali si articola un efficace piano di comunicazione, definire il ruolo manageriale e strategico della professione che si declina nel governo dei sistemi di relazioni, presentare la metodologia proposta attraverso otto case history relative ad alcune delle migliori best practices presenti nel nostro Paese.
Presentazione del volume

Come si attua un piano di relazioni pubbliche? È utile definire una metodologia per una disciplina che vive nel pieno della contemporaneità - dove si incrociano il mondo dell'economia, della politica e dell'informazione - e che rischia, da una parte, di uccidere ogni creatività e, dall'altra, di imbrigliarla in modo rigido e schematico? La risposta è sì. Non solo è utile, è indispensabile. Per uscire dal pressapochismo; per dare credibilità e spessore manageriale alla professione; per imparare a misurare i risultati; per istituzionalizzare le relazioni pubbliche come elemento strategico e farle diventare una pratica costante e accettata dalle organizzazioni, siano esse pubbliche o private, profit o non profit.
Nel tentativo di raggiungere questi obiettivi il libro vuole innanzitutto proporre una griglia metodologica per gestire in maniera sistemica e processuale le diverse fasi nelle quali si articola un corretto ed efficace piano di comunicazione. In secondo luogo, intende contribuire a definire il ruolo manageriale e strategico della professione che si declina nel governo dei sistemi di relazioni all'interno dei quali ogni impresa/organizzazione si trova ad operare e che richiede l'applicazione di strumenti di pianificazione, gestione, controllo, misurazione e valutazione dei risultati. Un terzo obiettivo è quello di presentare la metodologia proposta attraverso otto case history relative ad alcune delle migliori best practices oggi presenti nel nostro Paese. Per ultimo, la pubblicazione vuole contribuire a diffondere presso i professionisti del settore e gli studenti la cultura della misurazione e della valutazione dei risultati.
Accettare la sfida del metodo e della valutazione significa infatti valorizzare non solo gli aspetti manageriali della professione, ma anche la dimensione etica del professionista e, più in generale, la reputazione della professione stessa (che passa sempre attraverso un processo di responsabilità).

Giampietro Vecchiato è Direttore clienti di P.R. Consulting srl, agenzia di relazioni pubbliche di Padova e Consigliere nazionale di FERPI, Federazione Relazioni Pubbliche Italiana. È inoltre docente di Teoria e tecnica di relazioni pubbliche presso l'Università degli Studi di Padova e l'Università degli Studi di Udine, sede di Gorizia. Per la FrancoAngeli ha pubblicato: Relazioni pubbliche e comunicazione. Strumenti concettuali. Metodologia. Case history (2003); Relazioni pubbliche: valore che crea valore (2005); Relazioni pubbliche: l'etica e le nuove aree professionali (2006) e, con Enzo Mario Napolitano, Marketing, comunicazione e relazioni pubbliche per gli studi professionali (2007). Insieme a Francesco Peraro ha inoltre curato Responsabilità sociale del territorio (2007).

Indice


Giampietro Vecchiato, Introduzione
Parte I. Il valore delle relazioni
L'architettura relazionale delle organizzazioni: attualità e prospettive
(Dalla comunicazione unidirezionale alla comunicazioni: attualità e prospettive
(Dalla comunicazione unidirezionale alla comunicazione simmetrica a due vie; Effetti sulla comunicazione delle organizzazioni; Il sistema delle relazioni e la reputazione; Il capitale relazionale; Marketing, pubblicità e relazioni pubbliche: sovrapposizioni e interazioni; Le prospettive delle relazioni pubbliche; Governance delle relazioni e possibili ruoli del professionista; Una comunicazione sostenibile; La comunicazione nelle fasi di cambiamento delle organizzazioni; Gli effetti della comunicazione: misurazione e valutazione; Conclusioni)
Toni Muzi Falconi, Il ruolo strategico delle relazioni pubbliche
(La questione; Un percorso possibile: registrare, comprendere, interpretare; La funzione delle relazioni pubbliche; Le competenze necessarie; Per accelerare il processo decisionale; La valutazione)
Parte II. Come si costruisce un piano di comunicazione
Una metodologia per il governo delle relazioni
(Un flusso continuo di azioni; Perché pianificare?; I dieci passi)
Fase 1 - Analisi dell'ambiente, del contesto e dello scenario
(Premessa; Analisi del contesto interno; Analisi del contesto esterno; Analisi dello scenario)
Fase 2 - Individuazione dei pubblici: la mappa del potere
(Premessa; Classificazione dei pubblici; Le modalità di coinvolgimento dei pubblici)
Fase 3 - Ascolto dei pubblici
(Gli interessi degli stakeholder; Ascolto dei pubblici; Conclusioni)
Fase 4 - Definizione degli obiettivi
(Le variabili; Classificazione degli obiettivi; Gli obiettivi e la strategia aziendale; Mission)
Fase 5 - Definizione dei messaggi chiave
Fase 6 - Definizione della strategia di comunicazione
(Premessa; Rispetto ai pubblici; Rispetto alla relazione tra emittente e ricevente; Rispetto alla modalità di contatto; Rispetto allo stile comunicativo)
Fase 7 - Scelta degli strumenti di comunicazione
Fase 8 - Pianificazione delle azioni
(Un progetto di successo; Lavorare per progetti; Pianificazione e gestione del progetto; Controllo durante il progetto; Verifiche post-progetto)
Fase 9 - Gestione operativa per il trasferimento dei messaggi chiave
Fase 10 - Monitoraggio, misurazione e valutazione degli effetti delle relazioni pubbliche
(Premessa; Obiettivi della valutazione; Che cosa valutare; I quattro modelli di misurazione)
Parte III. Gli effetti delle relazioni pubbliche
Strumenti e metodi per misurare e valutare l'efficacia delle relazioni pubbliche
(Premessa; Strumenti per l'analisi dell'ambiente, del contesto e dello scenario; Strumenti per misurare e definire i messaggi-chiave; Strumenti di monitoraggio, misurazione e valutazione dei risultati)
Parte IV. Case history
Paolo Aversa, La community di Ducati
(Premessa; Introduzione; Chi è e che cosa fa Ducati; Fase 1 - Analisi dell'ambiente, del contesto e dello scenario; Fase 2 - Individuazione dei pubblici; Fase 3 - Ascolto dei pubblici; Fase 4 - Definizione degli obiettivi; Fase 5 - Definizione dei contenuti e dei messaggi chiave; Fase 6 - Definizione della strategia; Fase 7 - Scelta degli strumenti di comunicazione; Fase 8 - Pianificazione delle azioni. Project work; Fase 9 - Gestione operativa per il trasferimento dei messaggi chiave; Fase 10 - Monitoraggio, misurazione, valutazione dei risultati)
Tino Ferrari, Le relazioni pubbliche per la costruzione dei brand. Il caso Mandarina Duck
(Il contesto; A chi rivolgersi?; Cosa e come dirlo?; Il perché del marchio Mandarina Duck; Merchandising e distribuzione; Le relazioni pubbliche; Le tematiche sociali; La comunicazione interna; Monitoraggio e valutazione dei risultati; Sintesi conclusiva)
Gianluca Comin, Il black-out Enel del 28 settembre 2003. Relazioni pubbliche e gestione della crisi
Michele Bottoni, Mobile Journey a Venezia. Eventi e marketing PR in Vodafone Italia
(Premessa; Il contesto di riferimento; Obiettivi; Contenuti e messaggi chiave; Eventi di lancio; Strumenti di comunicazione; Pianificazione delle attività e operatività; L'evento di Relazioni Pubbliche dell'8 giugno 2007; I progetti artistici; La misurazione dei risultati; Conclusioni)
Piero Martinuzzi, Gli Stati generali del Comune di Pordenone. Il ruolo delle relazioni pubbliche
(Premessa; Perché gli Stati Generali; Un tipico progetto di Relazioni Pubbliche; Le fasi dell'evento;)
Lucia Fenti, Relazioni pubbliche e comunicazione interna: il caso Comune di Belluno
(Il passato della comunicazione interna al Comune di Belluno; Che cosa fare? Proposte operative di miglioramento)
Alessandra Veronese, La comunicazione istituzionale della Fondazione Banca degli Occhi
(Premessa; Lo scenario di riferimento; Individuazione e ascolto dei pubblici; Definizione degli obiettivi; Definizione dei contenuti e dei messaggi chiave; Definizione della strategia; Scelta degli strumenti; Pianificazione delle azioni; Monitoraggio e valutazione dei risultati; Le relazioni pubbliche in seguito; Conclusioni)
Marianna Masiero, Organizzare la spontaneità. Relazioni pubbliche e comunicazione interna: il caso Real Padova
(L'importanza della comunicazione interna nelle organizzazioni; Linee guida per la comunicazione interna; La comunicazione di un'associazione: organizzare la spontaneità; Piano operativo per i pubblici interni)
Bibliografia
Gli autori.