Il lavoro pedagogico nei servizi educativi

Tra promozione, controllo e protezione

Autori e curatori
Contributi
Alessandro Mariani
Livello
Textbook, strumenti didattici. Testi per insegnanti, operatori sociali e sanitari
Dati
pp. 240,   2a ristampa 2011,    1a edizione  2008   (Codice editore 565.14)

Il lavoro pedagogico nei servizi educativi. Tra promozione, controllo e protezione
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 24,50
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788856803327

In breve

Una riflessione sui servizi educativi, sui loro mandati e le loro centrature, in una prospettiva tesa a decostruire i significati che la nozione di “servizio” è venuta progressivamente ad assumere in ambito educativo, e le ricadute che questa stessa idea ha concorso a generare nei modi di pensare al lavoro educativo “pubblico” con i bambini e con i ragazzi, dalle sue origini fino ai giorni nostri.

Presentazione del volume

I servizi educativi rappresentano ormai una realtà molto diffusa nella società contemporanea. Nati da un'originaria vocazione assistenziale e riparativa, questi particolari contesti educativi vengono oggi presentati come luoghi formativi deputati alla cura e all'educazione della generalità dei bambini e dei ragazzi. Tuttavia, nonostante questa loro progressiva connotazione educativa, tali contesti formativi continuano a essere denominati come "servizi", e a venire inseriti nell'ambito delle politiche socio-assistenziali.
Il volume intende sollecitare una riflessione intorno a questa particolare categoria di servizi, ai loro mandati e alle loro centrature, in una prospettiva tesa a decostruire i significati che la nozione di "servizio" è venuta progressivamente ad assumere in ambito educativo, e le ricadute che questa stessa idea ha concorso a generare nei modi di pensare al lavoro educativo "pubblico" con i bambini e con i ragazzi, dalle sue origini fino ai giorni nostri. Tutto ciò con particolare attenzione allo stato attuale dei servizi educativi, alle condizioni di chi quotidianamente li abita, e ai modi attraverso i quali in essi è concretamente esercitato il "lavoro di servizio".

Laura Villa, dottore di ricerca in Teorie della formazione e modelli di ricerca in pedagogia e in didattica, collabora agli insegnamenti di Clinica della formazione e di Teorie e tecniche cliniche della formazione presso la Facoltà di Scienze della formazione dell'Università di Milano-Bicocca e insegna Scienze dell'educazione alla Silsis. È inoltre coordinatrice pedagogica dei Servizi educativi del Comune di Laveno Mombello e si occupa di formazione per i servizi per la prima infanzia e l'adolescenza e per la scuola.

Indice



Alessandro Mariani, Presentazione
Parte I. Le idee di servizio nelle politiche sociali
Le matrici storiche e istituzionali
(Le parole delle origini: assistenza, beneficenza e carità; Tra sicurezza e controllo: la nascita dello Stato sociale e delle moderne politiche sociali; Stato sociale e politiche socio-assistenziali: la nascita della nozione di servizio; Politiche socio-assistenziali e servizi per i minori e le famiglie)
Le ricadute delle trasformazioni del welfare nelle idee di servizio
(Tra dinamiche economiche e nuove domande di servizio: le trasformazioni del welfare; La gestione dei servizi tra pubblico e privato: il welfare mix; La riforma dell'assistenza e le nuove parole chiave; Sussidiarietà, comunità e partecipazione: il welfare locale come "comunità di pratiche"; Qualità, accreditamento e carte dei servizi: il marketing dei servizi e la climatizzazione dell'utente)
Parte II. Le idee di servizio tra mandati istituzionali e pratiche professionali
Le matrici organizzative
(I servizi come organizzazioni e l'idea di servizio nel pensiero organizzativo; Le culture organizzative dei servizi; Un incrocio di sguardi "non scontato": i processi di produzione e di organizzazione del servizio; Tra sollecitazioni al cambiamento e immobilismo innovativo: la questione del cambiamento organizzativo nei servizi)
Le matrici relazionali e affettive
(Servizio, servire, servirsi: il lavoro di servizio tra prestazioni e appartenenze istituzionali; Tra protezione e oppressione: le dinamiche affettive dell'appartenenza istituzionale; Tra missione, esecuzione e ricerca: le declinazioni del lavoro di cura nei servizi; Tra storia individuale e rappresentazioni del lavoro di servizio)
Parte III. Una declinazione dell'idea di servizio: i servizi educativi
Le categorie teoriche
(Lo sguardo della pedagogia critica; Lo sguardo del decostruzionismo; Lo sguardo dell'approccio clinico in pedagogia)
Gli oggetti del discorso
(I servizi educativi oggi: uno sguardo d'insieme; L'educazione tra contesti formali, non formali e informali: i servizi come contesti educativi formali; L'educazione tra spazi, tempi, corpi, rituali: i servizi come dispositivi)
Ricostruire per decostruire: le direttrici di sviluppo dell'idea di servizio in ambito educativo
(La storia delle origini: "al servizio di Dio" tra carità, accudimento e formazione confessionale; Lo Stato moderno: "il grande servitore" tra sviluppo economico, ordine sociale e formazione delle giovani generazioni; Gli anni sessanta e settanta del Novecento: i servizi "al servizio del territorio")
Riannodando i fili del discorso: uno sguardo allo stato dei servizi educativi
(Un servitore "debolmente professionale": la figura dell'educatore nei servizi; Tra promozione, controllo e protezione: le declinazioni dell'educazione nei servizi; Separare per educare: le barriere alla partecipazione sociale; Tra essere e fare: la questione della qualità)
Parte IV. Dentro i servizi educativi: tracce di una ricerca sul campo
La metodologia e il contesto della ricerca
(La ricerca educativa qualitativa; Ricerca educativa e metodo clinico; Le finalità e gli obiettivi della ricerca; Lo strumento della ricerca: un percorso pedagogico clinico; La trama del percorso; Il contesto e i destinatari)
I risultati della ricerca: la parola agli educatori
(Tra servire e servirsi, ovvero: la "catena del servizio"; Il lavoro quotidiano e la relazione diretta con gli utenti; La "costellazione" del servizio e i rapporti con l'istituzione; Tra mandati dichiarati e mandati in ombra: i servizi educativi tra promozione e controllo)
Note conclusive
Bibliografia.