Condividere competenze nelle organizzazioni. Un modello di intervento nelle banche
Autori e curatori
Contributi
Pier Giovanni Bresciani
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 152,      1a edizione  2009   (Codice editore 1820.212)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 14.50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856816303
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 10.00
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856821673
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume descrive un esempio concreto di come, alla luce della crisi attuale, debbano e possano essere ripensati gli approcci e i modelli di consulenza manageriale, i sistemi di gestione e le metodologie, attraverso il modello di formazione e sviluppo professionale, apprendimento e condivisione di competenze “tacite” adottato nelle Banche di Credito Cooperativo dell’Emilia-Romagna.
Utili Link
Credito Cooperativo Recensione (di Maria Stella Buscemi)… Vedi...
Presentazione del volume

La crisi che il Paese sta attraversando pone radicalmente in discussione anche gli approcci ed i modelli di consulenza mana-geriale adottati dalle imprese, i sistemi di gestione e le metodologie, e soprattutto le 'culture' che questi veicolano: l'ideologia del successo cara a tanti 'guru' internazionali, le 'competenze di successo', certe visioni della leadership e della qualità del servizio.
Occorre ripensare i modelli di intervento, ed ancora prima le concezioni del lavoro e dell'organizzazione che li ispirano.
Il volume descrive un esempio concreto di come possa essere realizzato tale percorso di ridefinizione in un ambito specifico: la formazione e lo sviluppo professionale, l'apprendimento e la condivisione di competenze 'tacite' nelle Banche di Credito Cooperativo dell'Emilia-Romagna.
Nel testo si racconta in che modo si è operato per trasformare l'apprendimento e lo sviluppo di competenze e la loro condivisone tra lavoratori esperti e giovani neo-inseriti in una pratica organizzativa concreta.
Vengono argomentate le caratteristiche di particolare valore del dispositivo: la solidarietà inter-generazionale ed il riconosci-mento reciproco tra lavoratori esperti e giovani neo-inseriti; il contesto di lavoro come luogo di apprendimento e di modalità formalizzate per supportarlo; il ruolo cruciale dell'affiancamento e della relazione interpersonale come luogo di condivisione di conoscenze, capacità e culture del servizio; la strutturazione di un setting per supportare l'apprendimento (laboratori, colloqui, supervisione individuale).
Il volume si conclude con alcune valutazioni sui problemi incontrati e sui punti di forza del metodo adottato, che costituiscono una risorsa preziosa per apprendere dall'esperienza.

Francesca Lavorini, psicologa del lavoro e delle organizzazioni, è consulente di Studio Méta & associati (Bologna). Svolge attività di formazione, consulenza e valutazione nell'ambito della gestione delle risorse umane, dei servizi per l'impiego e del sistema di formazione professionale.

Indice


Pier Giovanni Bresciani, Introduzione. Organizzazioni, persone, apprendimento. Fine della retorica?
(Il management aziendale e la consulenza: la distonia tra visione "retorica" e esperienza personale; Parole-chiave per la sopravivenza e lo sviluppo delle organizzazioni; L'intervento per le Banche di Credito Cooperativo: alcuni elementi distintivi)
Conoscenza, apprendimento organizzativo e knowledge management: appunti dal dibattito
(La società della conoscenza; Trasferire competenze nelle organizzazioni; I lavoratori anziani come risorsa)
L'intervento nelle Banche di Credito Cooperativo dell'Emilia Romagna
(Le ragioni dell'intervento; I risultati attesi; Le banche coinvolte; Il modello di intervento; L'esperienza)
Apprendere dall'esperienza
(Il modello d'intervento: caratteristiche distintive, criticità, punti di forza; Una visione d'insieme, Oltre il progetto: i prodotti, i dispositivi, le pratiche)
Bibliografia essenziale.