La morfologia del greco tra tipologia e diacronia
Contributi
Philip Baldi, Emanuele Banfi, Marina Benedetti, Anna Bonifazi, Luisa Brucale, Albio Cesare Cassio, Guido Cifoletti, Carlo Consani, Alessandro De Angelis, Francesca Dell'Oro, Paolo Di Giovine, Valentina Gasbarra, Nicola Grandi, Mario Iodice, Sara Kaczko, Kostantinos Kakarikos, Romano Lazzeroni, Elisabetta Magni, Lucio Melazzo, Roberta Melazzo, Celestina Milani, Franco Montanari, Maria Napoli, Mario Negri, Stefano Novelli, Paolo Poccetti, Anna Pompei, Marianna Pozza, Nicoletta Puddu, Paolo Ramat, Domenica Romagno, Andrea Sansò, Edoardo Scarpanti, Domenico Silvestri, Olga Tribulato, Liana Tronci, Andreas Willi, Jo Willmott
Argomenti
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 560,      1a edizione  2010   (Codice editore 1095.66)
Peer reviewed content
Peer Reviewed Content

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € ,00
Condizione: esaurito
Disponibilità: Nulla
Codice ISBN: 9788856817676

In breve
Il volume offre un’ampia serie di studi che indagano le problematiche inerenti alla morfologia del greco, integrando approccio tipologico e prospettiva storico-diacronica. Dati importanti su cui riflettere e su cui condurre ulteriori indagini sono a disposizione non solo del grecista, ma di chiunque si interessi di diacronia delle lingue indeuropee, di tipologia e di teorie morfologiche in generale.
Presentazione del volume

Una decisa novità nell'attuale dibattito scientifico sulle lingue 'classiche' è il ricorso alle più recenti acquisizioni teoriche ed empiriche della linguistica generale al fine di inquadrare in modo diverso fenomeni che non avevano potuto trovare un trattamento adeguato o soddisfacente sulla base dei paradigmi impiegati in precedenza.
In particolare, l'applicazione della tipologia linguistica alla poderosa tradizione scientifica relativa alle lingue indoeuropee antiche si sta rivelando estremamente feconda e promette ulteriori ampi sviluppi. D'altro canto, l'attenzione della tipologia linguistica per il greco ha aperto una dimensione di confronto con le altre lingue che fa del greco medesimo una lingua ormai ampiamente utilizzata nel dibattito linguistico generale. In tale quadro, il volume offre un'ampia serie di studi che indagano le problematiche inerenti alla morfologia del greco integrando approccio tipologico e prospettiva storico-diacronica.
Dati importanti su cui riflettere e su cui condurre ulteriori indagini sono dunque ora a disposizione non solo del grecista, ma di chiunque si interessi di diacronia delle lingue indeuropee, di tipologia e di teorie morfologiche più in generale.

Saggi di: P. Baldi, E. Banfi, M. Benedetti, A. Bonifazi, L. Brucale, A. Cesare Cassio, G. Cifoletti, C. Consani, P. Cuzzolin, A. De Angelis, F. Dell'Oro, P. Di Giovine, V. Gasbarra, N. Grandi, M. Iodice, S. Kaczko, K. Kakarikos, R. Lazzeroni, E. Magni, L. Melazzo, R. Melazzo, C. Milani, F. Montanari, M. Napoli, M. Negri, P. Poccetti, A. Pompei, M. Pozza, N. Puddu, I. Putzu, P. Ramat, D. Romagno, A. Sansò, E. Scarpanti, D. Silvestri, O. Tribulato, L. Tronci, A. Willi, J. Willmott.

Ignazio Putzu insegna Linguistica generale e Linguistica tipologica all'Università di Cagliari.
Giulio Paulis insegna Glottologia all'Università di Cagliari.
Gian Franco Nieddu insegna Storia della lingua greca all'Università di Cagliari.
Pierluigi Cuzzolin insegna Glottologia all'Università di Bergamo.

Indice


Ignazio Putzu, Giulio Paulis, Gianfranco Nieddu, Pierluigi Cuzzolin, Presentazione
Tavola Rotonda. La morfologia dei linguisti e la morfologia dei filologi sono differenti? Linguistica e filologia nello studio delle lingue antiche
Pierluigi Cuzzolin, Ma la morfologia dei filologi e la morfologia dei linguisti sono differenti?
Albio Cesare Cassio, Il principato del verbo 'essere' in Eolico d'Asia tra filologia e linguistica
Franco Montanari, Errori dell'originale ed errori della tradizione
Domenico Silvestri, Aspettative morfologiche ed esigenze testuali. Per una 'grammatica della mente'
Relazioni
Philip Baldi, Pierluigi Cuzzolin, Osservazioni sulla morfologia del comparativo
Emanuele Banfi, Sulle formazioni (ex-)participiali in -οντας/-óντας/-ωντας nel diasistema neogreco. Questioni diacroniche, semantiche, tipologiche
Marina Benedetti, Forme del finire in greco antico: appunti su παυειν/παυεσθαι
Anna Bonifazi, Anaphorie pronous αυτóς and κεινος in Homer: a cognitive-pragmatic approach
Luisa Brucale, Morfologia e sintassi: questioni di confine 'vecchie' e 'nuove?
Guido Cifoletti, Alcune caratteristiche sintattiche della koinè nei documenti di magistrati romani
Carlo Consani, Il ruolo della morfologia nella dinamica dialetto-koinè. A proposito di una nuova iscrizione tessalica
Alessandro De Angelis, Valentina Gasbarra, Tra morfologia e sintassi mic, e-pi-ko-wo/o-pi-ko-wo e le forme omeriche del tipo επηρετμος
Francesca Dell'Oro, Sulla diffusione dei suffissi aggettivali: il caso di - αλεος
Paolo Di Giovine, Declino di una categoria flessibile: l'intensivo in greco antico
Nicola Grandi, Anna Pompei, Per una tipologia dei composti in greco
Sara Kaczko, Il tipo δακρνοφιν e gli ultimi sviluppi dell'antica desinenza - φι in greco arcaico
Konstantinos Kakarikos, A feature-based analysis of the Attic Greek nominal inflection
Romano Lazzeroni, Nomi d'agente e composizione in Greco antico: una scala di nominalità
Elisabetta Magni, L'evoluzione semantico-funzionale dell'elemento -θ- nella morfologia verbale del greco
Lucio Melazzo, Roberta Melazzo, A proposito della collocazione dell'eccento su certi compositi del tipo bahuvrihi in vedico e in greco antico
Celestina Milani, Mario Iodice, Da Tebe a Pilo: varianti morfologiche nei testi micenei
Maria Napoli, Il morfo *-mo-: uno studio diacronico e qualche nota tipologica
Mario Negri, Morfologia micenea, morfologia greca: il caso di i-ku-wo-i-pi
Paolo Poccetti, Onomastica e variazioni morfologiche del greco in contesti di interferenza: nomi del mito e antroponimia comune
Marianna Pozza, Un caso di colonnarità nella morfologia derivazionale: il gr. βαθυς
Nicoletta Puddu, Considerazioni di tipologia morfologica sul pronome riflessivo in greco
Ignazio Putzu, Paolo Ramat, Morfologia dei 'casi spaziali' e sistema della deissi in greco antico: considerazioni preliminari
Domenica Romagno, Anticausativi, passivi, riflessivi: considerazioni sul medio oppositivo
Andrea Sansò, Su un caso di grammaticalizzazione mancata: gli usi indefiniti di anêr anthrôpos in greco
Edoardo Scarpanti, Tra morfologia derivativa e identità linguistica: il caso dell'antroponomastica cipriota
Olga Tribulato, Per una 'tipologia' delle lingue scientifiche antiche: lessico e morfologia nei trattati di botanica di Teofrasto
Liana Tronci, Funzioni, forme, categorie. Una nota su costrutti con verbi in -ιζω
Andreas Willi, L'aoristo stigmatico tra filologia e tipologia
Jo Willmott, The semantics of negative directives in Homeric Greek: a typological account
Nicoletta Puddu, Stefano, Novelli, Sezione poster.