Sant'Agata de' Goti: tracce. Dai testi e dalle epigrafi verso un sistema informativo territoriale
Contributi
M. Isabella Amirante, Filippo Bencardino, Bice Cavallo, Aniello Cimitile, Carmen Cioffi, Luca Cirillo, Raffaella De Martino, Arturo De Vivo, Simone Foresta, Caterina Frettoloso, Concetta Longobardi, Gabriella Marcarelli, Massimo Marelli, Giovanni Polara, Federico Rausa, Chiara Renda, Francesco Rossi, Guglielmo Trupiano, Carmine Valentino, Valeria Viparelli, Matthias Theodor Vogt
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 236,      1a edizione  2012   (Codice editore 365.938)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 32,00
Disponibilità: Buona


Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788820401450
Clicca qui per provare l'e-book

In breve
La storia di Sant’Agata de’ Goti è conosciuta tramite fonti letterarie e antiquarie, e sono queste che qui vengono sottoposte a revisione critica, tentando di farle riemergere dall’opaca massa di letture forzate. In parallelo a questa indagine, il volume presenta il lavoro di classificazione dei dati dei beni archeologici dell’area, preliminare per la costruzione di un sistema informativo che possa consentire anche un incontro virtuale con il sito archeologico.
Presentazione del volume

Ricostruire la storia di Sant'Agata de' Goti ha significato, per gli autori dei saggi proposti, liberare il campo da quelle che si potrebbero definire in senso traslato delle infestanti: il corrispettivo, cioè, delle infestanti vegetali, primo ostacolo in cui si imbatte il curatore di un sito archeologico. Si è trattato di liberarsi delle errate interpretazioni che nel corso dei secoli si sono addensate, impedendo anche di definire il perimetro esatto dell'antico insediamento di Sant'Agata e i suoi ipotetici legami con l'antica Saticula con cui molti, nei secoli, l'hanno identificata.
La sua storia è conosciuta tramite fonti letterarie e antiquarie e sono queste che sono state sottoposte a revisione critica, tentando di farle riemergere dall'opaca massa di letture forzate. In parallelo all'indagine su epigrafi e fonti letterarie e antiquarie si è sentita l'esigenza di iniziare un lavoro di classificazione dei dati dei beni archeologici dell'area, preliminare per la costruzione di un sistema informativo che consentisse, a fianco alla fruizione on site dei beni stessi, anche un incontro virtuale con esse, come è oramai consuetudine consolidata ed eccellente per i dominii d'interesse del turismo culturale. L'auspicabile spin off di questo studio, che motiva e impone il prosieguo della ricerca, è il Museo Diffuso di Sant'Agata de' Goti. Attraverso il complesso sistema a rete (aggiornabile nel tempo) di dati materiali e interrelazioni immateriali, si potrà stimolare l'esigenza di conoscenza diretta del suo patrimonio archeologico e architettonico, che è linfa vitale per lo sviluppo dell'economia locale.

Indice


Aniello Cimitile, Premessa
Carmine Valentino, Premessa
Massimo Marelli, Premessa
Filippo Bencardino, Premessa
Francesco Rossi, Premessa
Matthias Theodor Vogt, La diffusione di Agathopolis
Marisa Squillante , Massimo Squillante, Antonella Violano, Premessa
Arturo De Vivo, Maiora iam hinc bella: l'inizio della guerra contro i Sanniti nella storia di Livio
Chiara Renda, Mario Valerio Corvo: dall'apparizione del corvo alla fondazione della colonia romana di Saticula
(Premessa; Marco Valerio e il corvo; L'esortazione alle truppe; Il ritratto di Valerio: un modello per l'età augustea)
Concetta Longobardi, Il percorso di Marcello verso Nola per agrum Saticulanum (ab Urbe condita 23,14)
Valeria Viparelli, Saticulus asper (Verg. Aen . 7,729)
Giovanni Polara, I Goti di Sant'Agata
Marisa Squillante, Da Castrum Sanctae Agathae a Sant'Agata de' Goti
Federico Rausa, Simone Foresta, Sant'Agata de' Goti: conoscere e promuovere la memoria
Simone Foresta, Lettere di lettere. Considerazioni sui testi epigrafi nelle lettere di Fileno e Isidoro Rainone
M. Isabella Amirante, Antonella Violano, Il contributo della Cultura Tecnologica: fattori di sviluppo e strumenti di gestione
(Cultura Tecnologica e valore della conoscenza; Strumenti formativi per lo Sviluppo della Cultura)
Guglielmo Trupiano, Strategie per la valorizzazione e il recupero dei centri storici minori
Carmen Cioffi, Sant'Agata de' Goti un centro storico da tutelare e valorizzare
Antonella Violano, Sant'Agata vs Saticula: un sistema integrato di gestione per la fruizione
(Favorire l'incontro tra domanda di fruizione e offerta di servizi culturali; Le nuove tecnologie della Società dell'Informazione al servizio della ricerca; Le fasi della ricerca: selezionare il dato e individuare
il fruitore; Genius loci: l'anima del museo diffuso; Verso un sistema integrato di gestione in Qualità)
Raffaela De Martino, Un SIT per Sant'Agata de' Goti
(Il ruolo dei SIT nella gestione del patrimonio culturale; Costruzione di un SIT per Sant'Agata de' Goti)
Caterina Frettoloso, Progettare la fruizione per una valorizzazione sostenibile del patrimonio culturale
(I termini del dibattito; Mettere a sistema; Le tecnologie dell'informazione; Un modello di fruizione per Sant'Agata)
Luca Cirillo , Gabriella Marcarelli, Massimo Squillante, Il ruolo dei metodi di analisi multicriteriale nella valutazione e valorizzazione dei beni culturali e ambientali
(Introduzione; L'analisi multicriteriale; Il metodo AHP; Proposta di un approccio fuzzy per la promozione e la fruizione dei beni culturali e ambientali; Conclusioni)
Bice Cavallo , Luca Cirillo, Massimo Squillante, Progettando un'integrazione tra GIS e analisi multicriteriale per Sant'Agata de' Goti
(Introduzione all'analisi multi-criteriale geografica; Cenni sull'AHP; Una rassegna di casi di studio per la gestione del territorio; Una proposta per l'area di Sant'Agata de' Goti).



Pubblicità