Tempi supplementari. Le problematiche del dopo carriera per i calciatori professionisti italiani
Collana
Livello
Studi, ricerche
Dati
pp. 128,   1a ristampa 2011,    1a edizione  2011, allegati: allegato on-line   (Codice editore 2001.49)

Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: € 16,50
Disponibilità: Discreta




Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856835267
Informazioni sugli e-book

Clicca qui per provare l'e-book
Tipologia: E-book (PDF) per PC, Mac, Tablet
Prezzo: € 11,50
Possibilità di stampa:  No
Possibilità di copia:  No
Possibilità di annotazione:  Si
Formato: PDF con DRM per Digital Editions
Scarica Adobe® Digital Editions

Clicca qui per acquistare
Codice ISBN: 9788856843996
Disponibile anche in:
Informazioni sugli e-book


Clicca qui per provare l'e-book

In breve
Il volume esamina il problema della fase post-carriera degli atleti professionisti. Vengono analizzati i risultati di tre diverse indagini condotte sotto l’egida del Centro Studi del Settore Tecnico della Federazione Italiana Gioco Calcio e vengono riportate interviste in profondità condotte con ex calciatori.
Utili Link
Repubblica.it La vita dopo il gol il fenomeno va in crisi (di Stefano Scacchi)… Vedi...
Presentazione del volume

Il problema della fase post-carriera degli atleti professionisti esiste dacché lo sport stesso ha intrapreso il percorso di professionalizzazione.
La peculiarità di tale carriera, strettamente legata a un ciclo temporalmente e anagraficamente limitato, pone una condizione di potenziale sofferenza dal carattere strutturale e non incidentale per l'attore sociale che svolge la professione di agonista. Di fatto, una candidatura al precariato professionale ed esistenziale. E tuttavia, a dispetto di una realtà così consolidata, mai è stata fin qui avviata un'azione organica di formazione, informazione e ri-qualificazione.
Il calcio non fa eccezione e anzi, nel contesto italiano, esso si presenta come un caso paradigmatico: perché ha un rilievo schiacciante rispetto alle altre discipline, perché storicamente genera un volume economico-finanziario fra i più elevati a livello mondiale, perché il profilo del calciatore si presenta come un tipo sociale desiderabile.
Il volume analizza e commenta i risultati di tre diverse indagini condotte sotto l'egida del Centro Studi del Settore Tecnico della FIGC.
Il materiale è passato in rassegna attraverso il filtro di tre diversi punti di vista. Quello sociologico di Pippo Russo, quello psicologico di Isabella Croce, quello più prossimo allo stesso mondo del calcio di Paolo Piani.
Le considerazioni analitiche qui esposte vogliono rappresentare, da un lato, l'apertura di un percorso d'analisi a più ampio raggio sul tema, dall'altro, un patrimonio da mettere in comune per tutto lo sport italiano affinché si possano realizzare programmi indispensabili per garantire una fase post-agonistica sicura agli atleti.

Isabella Croce, psicoterapeuta e psicologa dello sport, lavora a progetti di prevenzione per il disagio giovanile e collabora con enti e società sportive.
Paolo Piani, segretario del Settore Tecnico e direttore del Centro di Coverciano, insegna Organizzazione aziendale all'Università di Firenze.
Pippo Russo insegna Sociologia presso le Università di Firenze e Roma "Foro Italico". È anche scrittore e giornalista per diverse testate nazionali.

Indice
Introduzione
Pippo Russo, Carriera, precarietà, identità: la seconda vita dei professionisti dello sport
(Premessa; Il rischio di carriera degli sportivi professionisti; La precarietà e il problema della pura performance fisica; Conclusioni)
Isabella Croce, Identità al bivio
(Lavoro e identità personale; La carriera agonistica e il dopo; Un percorso di stabilizzazione lavorativa e identitaria)
Paolo Piani, "Nella vita non esiste il pareggio"
(Un popolo di santi, poeti, navigatori e allenatori...; Il post-carriera: un tabù fra dubbi, paure e speranze; La madre di tutte le decisioni: cosa farò da grande)
Conclusioni
Nota metodologica
(Questionario sul percorso pst-carriera dei calciatori)
Interviste
(Ivone De Franceschi; Alessio Del Piano; Angelo Gregucci; Beppe Signori)
Bibliografia