Indicatori e modelli statistici per la valutazione degli squilibri territoriali
 
Autori e curatori: Giorgio Alleva, Piero Demetrio Falorsi
Contributi: Luigi Angelucci, Andrea Appetecchia, Maria Felice Arezzo, Claudia Brunini, Raimondo Cagiano De Azevedo, Agostino Cappelli, Carlo Carminucci, Marco Centra, Angela Chindemi, Raffaella Chiocchini, Sandro Cruciani, Michele D'Alò, Loredana Di Consiglio, Stefano Falorsi, Cristina Giudici, Francesca Inglese, Claudio Mazziotta, Antonino Messina, Rosario Milazzo, Silvio Nocera, Francesca Paradisi, Fabio Pericolini, Giovanni Pieraccini, Eleonora Pieralice, Simone Roberti, Aldo Russo, Monica Russo, Giorgio Salerno, Fabrizio Solari, Tiziana Tuoto
Collana: Economia - Ricerche
Argomenti: Demografia e statistica
Dati
bibliografici:
pp. 384,   1a edizione   2009  (Cod.365.720)
 
Tipologia: Edizione a stampa
Prezzo: $39.50
Disponibilità: Buona
Codice ISBN 13: 9788856812077
 
Formato: E-book
Prezzo: $27.50
Codice ISBN 13: 9788856818376
Formato: PDF per Digital Editions
Dimensione: 3731 MB
 
Presentazione
del volume:
Nel volume sono raccolti alcuni lavori sviluppati nell'ambito del progetto di ricerca di interesse nazionale "Metodi statistici per l'integrazione dei dati da fonti diverse", finanziato dal MIUR nel 2002.
Il tema affrontato è quello della definizione di strumenti per la valutazione delle politiche di sviluppo e coesione. In questo ambito occorre sia affrontare diverse problematiche di natura statistico-metodologica e logica, sia disporre di dati, informazioni e modelli interpretativi, che consentano una lettura sempre più dettagliata e tempestiva dei fenomeni e della loro evoluzione temporale.
Il volume si articola in due parti. La prima approfondisce le tematiche metodologiche relative alla stima di indicatori territoriali a partire dai risultati di indagini campionarie e dall'integrazione dei risultati con altre fonti informative. Tale tematica è trattata nella letteratura specialistica sull'argomento nell'ambito delle tecniche sviluppate per la stima per piccole aree. La seconda parte riguarda invece l'analisi della distribuzione territoriale delle forze lavoro, della povertà ed esclusione sociale, della dotazione infrastrutturale, dell'accessibilità e della domanda di mobilità e trasporto e la costruzione di modelli interpretativi e predittivi. Le esperienze empiriche affrontano le problematiche della definizione di fenomeni complessi, attraverso la selezione di variabili chiave o la costruzione di indicatori sintetici.

Giorgio Alleva insegna Metodi statistici avanzati presso l'Università Sapienza di Roma. È direttore del Dipartimento di studi geoeconomici, linguistici, statistici, storici per l'analisi regionale, membro del Consiglio dell'Istat e del Comitato di indirizzo e coordinamento dell'informazione statistica (COMSTAT). È esperto di analisi di dati territoriali, modelli statistici interpretativi e previsionali, valutazione di politiche di sviluppo e programmi di investimento.
Piero Demetrio Falorsi è a capo della Direzione centrale per le metodologie e le tecnologie dell'Istituto Nazionale di Statistica (ISTAT). Negli ultimi anni la sua attività di ricerca scientifica si è orientata verso le seguenti tematiche: trattamento delle mancate risposte; stima per piccole aree; uso statistico e integrato di dati amministrativi; campionamento per popolazioni finite; indagini panel; stime anticipate basate su campioni parziali di rispondenti.

Indice:

Giorgio Alleva, Piero Demetrio Falorsi, Luciano Pieraccini, Prefazione
Giorgio Alleva, Piero Demetrio Falorsi, Introduzione
Parte I. Metodi
Michele D'Alò, Loredana Di Consiglio, Stefano Falorsi, Fabrizio Solari, Metodi di stima per piccole aree per la costruzione di indicatori di disagio economico e sociale per le indagini Istat sulle famiglie
Piero Demetrio Falorsi, Stefano Falorsi, Aldo Russo, Popolazioni e parametri di interesse nelle indagini ripetute nel tempo
Francesca Inglese, Monica Russo, Un confronto fra stimatori composti per l'indagine sulle forze di lavoro
Marco Centra, Il racconto tra vecchia e nuova serie nella rivelazione Istat sulle forze di lavoro: una proposta basata su tecniche di calibrazione
Agostino Cappelli, Silvio Nocera, Giorgio Salerno, Affidabilità delle indagini conoscitive e coerenza delle basi informative per la costruzione e calibrazione di modelli di scelta modale merci
Parte II. Applicazioni
Simone A.G. Roberti, Regional convergence in France and Italy,with a focus on marginal regions
Raimondo Cagiano de Azevedo, Cristina Giudici, Misure e analisi dell'esclusione sociale in Europa
Luigi Angelucci, Fabio Pericolini, Marginalità economica del territorio: modelli panel per l'interpretazione dell'irregolarità del lavoro e delle sofferenze bancarie in Italia
Claudio Mazziotta, Matteo Mazziotta, Intensità dell'autocorrelazione spaziale in misura alternative della dotazione territoriale di capitale pubblico
Antonino Messina, Rosario Milazzo, Le statistiche infrastrutture: un'analisi critica delle fonti informative
Giorgio Alleva, Maria Felice Arezzo, Tiziano Tuoto, Modelli interpretativi del pendolarismo in Italia
Carlo Carminucci, Andrea Appetecchia, Angela Chindemi, Eleonora Pieralice, L'accessibilità infrastrutturale dei Sistemi Locali del Lavoro: modello di analisi dinamica delle potenzialità del territorio
Raffaella Chiocchini, Sandro Cruciani, L'accessibilità ai nodi infrastrutturali: un'applicazione sperimentale attraverso l'uso di strumento GIS
Claudia Brunini, Francesca Paradisi, Costruzione di un indice sintetico della dotazione infrastrutturale delle province italiane: problemi e nuovi approcci
Gli autori.